Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Notifica a mezzo fax

20 Luglio 2015 | di Genziana Leto

Notificazioni

La Polizia Giudiziaria può notificare l'invito a rendere interrogatorio a mezzo fax? La risposta al quesito è positiva.

Leggi dopo

Prescrizione del reato in caso di illecito civile

16 Luglio 2015 | di Luigi Levita

Prescrizione del reato

Prescrizione del reato ed illecito civile: quid iuris in assenza di querela? È molto frequente (soprattutto in tema di lesioni provocate da sinistri connessi alla circolazione stradale) il caso che il danneggiato esperisca l’azione risarcitoria in sede civile, disinteressandosi della possibilità di dare inizio al procedimento penale.

Leggi dopo

Quando ricorre l’ipotesi di inammissibilità per mancata indicazione del domicilio?

16 Luglio 2015 | di Fabio Fiorentin

Magistratura di sorveglianza

Quali sono i casi in cui il presidente del tribunale di sorveglianza può dichiarare inammissibile un’istanza di misura alternativa per omesso assolvimento dell’onere di cui all’art. 677, comma 2-bis, c.p.p.?

Leggi dopo

La confisca del prezzo del reato e l’avvenuta prescrizione del reato: criticità applicative

15 Luglio 2015 | di Paola Rubini

Confisca (misura di sicurezza)

È ammissibile procedere alla confisca dei beni costituenti il prezzo del reato quando quest’ultimo sia prescritto?

Leggi dopo

Sospensione del procedimento con messa alla prova e prescrizione

13 Luglio 2015

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Il corso della prescrizione è sospeso durante la fase antecedente alla concessione della messa alla prova, ossia nel periodo intercorrente tra la richiesta avanzata dall’imputato o dal suo difensore e la decisione del giudice? L’art. 3 della l. 67/2014 ha introdotto l’art. 168-ter c.p., che stabilisce che durante il periodo di sospensione del procedimento con messa alla prova il corso della prescrizione del reato è sospeso.

Leggi dopo

Obbligo di verità ex art. 497, comma 2, c.p.p.

10 Luglio 2015 | di Claudia Castiglione

Perizia e consulenza tecnica

Il perito e il consulente tecnico devono pronunciare la dichiarazione d’impegno ex art. 497, comma 2, c.p.p. al pari dei testimoni? Sul punto sono chiare le Linee guida per l’esame incrociato nel giusto processo, elaborate da una Commissione del La.P.E.C. e Giusto Processo (Laboratorio Permanente Esame e Controesame).

Leggi dopo

Incompatibilità a prestare l’incarico di consulente tecnico del p.m.

10 Luglio 2015 | di Claudia Castiglione

Perizia e consulenza tecnica

Può essere nominato consulente tecnico del P.M. l’ausiliario di P.G. che abbia prestato la propria opera durante la fase delle indagini preliminari? La risposta al quesito è positiva.

Leggi dopo

Comunicazioni del perito relative alla continuazione delle operazioni peritali

10 Luglio 2015 | di Claudia Castiglione

Perizia e consulenza tecnica

Il perito predispone un calendario delle attività peritali indicando per ogni singola data l’accertamento che sarà effettuato e ne dà comunicazione alle parti, pur non avendone obbligo. In occasione della prima data fissata compie un accertamento fondamentale (la cui esecuzione, da calendario, era prevista in altra data) senza darne notizia alle parti, le quali non erano presenti poiché in quel giorno era prevista un’attività di mero studio degli atti del fascicolo: può eccepirsi nullità della perizia ex artt. 178 lett. b) e c) e 180 c.p.p.?

Leggi dopo

Spazi conoscitivi del consulente tecnico

10 Luglio 2015 | di Claudia Castiglione

Perizia e consulenza tecnica

È ammissibile che il consulente tecnico sia a conoscenza di atti, documenti o cose che non rientrano tra quelli suscettibili di entrare a far parte del fascicolo per il dibattimento, ad esempio della comunicazione della notizia di reato contenuta nel fascicolo del P.M.? La questione inerente gli spazi conoscitivi del consulente tecnico è discussa.

Leggi dopo

Consenso della persona offesa nell’esclusione della procedibilità nei casi di particolare tenuità del fatto

10 Luglio 2015 | di Lucia Randazzo

Giudice di pace

È necessario il consenso della persona offesa per la dichiarazione di non doversi procedere per particolare tenuità ex art. 34, d.lgs. 274/2000? La risposta al quesito è generalmente positiva ma si devono effettuare delle importanti precisazioni.

Leggi dopo

Pagine