Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Intercettazioni. Conseguenze dell'inutilizzabilità della perizia trascrittiva

30 Aprile 2018 | di Luigi Giordano, Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

La nullità della perizia trascrittiva rende inutilizzabili le intercettazioni? La trascrizione delle registrazioni telefoniche si esaurisce in una serie di operazioni di carattere meramente materiale e non implica l'acquisizione di alcun contributo tecnico-scientifico. L'attività trascrittiva non rappresenta un mezzo di assunzione anticipata della prova ma ...

Leggi dopo

Le investigazioni difensive nel processo per lesioni stradali

26 Aprile 2018 | di Fabio Piccioni

Indagini difensive

È consentito al difensore di un soggetto, indagato per aver investito un pedone e proseguito la marcia lasciandolo a terra, in sede di indagini difensive assumere a Sit la persona offesa? Il comma 1 dell'art. 590 c.p. costituisce la norma base diretta a sanzionare le fattispecie di lesioni personali lievi, ossia produttive di quel processo patologico di difesa ...

Leggi dopo

Rito abbreviato e utilizzo della querela ai fini probatori

19 Aprile 2018 | di Lucia Randazzo

Giudizio abbreviato

Nel rito abbreviato, condizionato all'escussione della persona offesa, la querela può essere utilizzata ai fini probatori? Nel rito abbreviato devono essere posti a fondamento della decisione gli atti legittimamente acquisiti al fascicolo del pubblico ministero senza che, alle parti, sia concessa la possibilità di sollevare questioni in ordine all'utilizzabilità.

Leggi dopo

Quando il verbale delle operazioni di intercettazioni può dirsi viziato?

17 Aprile 2018 | di Luigi Giordano, Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Quali vizi del verbale delle operazioni comportano la nullità o l'inutilizzabilità delle intercettazioni? L'art. 271 c.p.p. dispone che i risultati delle intercettazioni non possono essere utilizzati qualora le stesse siano state eseguite fuori dei casi consentiti dalla legge o qualora non siano state osservate le disposizioni previste dagli articoli 267 e 268, commi 1 e 3, c.p.p.

Leggi dopo

L'intercettazione può costituire corpo di reato?

10 Aprile 2018 | di Luigi Giordano, Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Una intercettazione può costituire corpo di reato? Deve ritenersi ormai pacifica in giurisprudenza l'affermazione che una conversazione o una comunicazione intercettata possa costituire corpo del reato unitamente al supporto che la contiene, in quanto tale utilizzabile nel processo penale, a condizione che essa integri ed esaurisca la condotta criminosa (Cass. pen., n. 38822/2016. Fattispecie in cui si è ritenuto sussistere la natura di corpo del reato e la conseguente utilizzabilità ...

Leggi dopo

Le registrazione di conversazioni tra presenti dopo l'introduzione dell'art. 617-septies c.p.

06 Aprile 2018 | di Luigi Giordano, Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Alla luce della nuova fattispecie di cui all'art. 617-septies c.p., introdotta dal d.lgs. 216 del 2017, è ancora legittima la registrazione effettuata dal privato di colloqui ai quali partecipa o assiste? L'art. 1 del d.lgs. 29 dicembre 2017, n. 216 ha introdotto la nuova fattispecie di cui all'art. 617-septies (Diffusione di riprese e registrazioni fraudolente) che punisce «Chiunque, al fine di recare danno all'altrui reputazione o immagine, diffonde con qualsiasi mezzo riprese audio o video, compiute ...

Leggi dopo

Compatibilità fra intercettazioni registrate con server di società esterne e la nuova disciplina dell’archivio riservato

29 Marzo 2018 | di Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Sono utilizzabili le intercettazioni registrate con server gestiti da società esterna di servizi? Tale sistema è compatibile con la nuova disciplina dell'archivio riservato del P.M. introdotta dal d.lgs. 29 dicembre 2017, n. 216?

Leggi dopo

Calunnia. Configurabilità del reato in assenza di querela formalizzata

27 Marzo 2018 | di Carmine Gatto

Calunnia ed autocalunnia

Se un soggetto viene ingiustamente incolpato d'aver commesso fatti di reato procedibili a querela, senza che questa venga però effettivamente sporta, il reato di calunnia si configura? Con sentenza, n. 75 del 27 gennaio 2016 la VI Sezione della Cassazione, si è statuito che, ai fini della configurabilità del delitto di calunnia è sufficiente che che i fatti falsamente rappresentati all'Autorità giudiziaria (o ad altra Autorità che alla prima abbia l'obbligo di riferire), pur se non univocamente indicativi di una specifica fattispecie di reato, siano tali da rendere ragionevolmente prevedibile l'apertura di un procedimento penale per un fatto procedibile di ufficio a carico di una persona determinata.

Leggi dopo

La cartella esattoriale è causa interruttiva della prescrizione?

22 Marzo 2018 | di Lucia Randazzo

Prescrizione del reato

La cartella esattoriale è causa di interruzione della prescrizione decennale della multa ai sensi ex art. 172 c.p.? Il secondo comma dell’art. 172 c.p. rubricato Estinzione delle pene della reclusione e della multa per il decorso del tempo prevede che la multa si estingua nel termine di 10 anni. Il dies a quo al fine della decorrenza del termine di prescrizione inizia a decorrere dalla data di irrevocabilità della sentenza ...

Leggi dopo

Le riprese di condotte materiali non comunicative carpite nel corso di intercettazioni audio-video

20 Marzo 2018 | di Luigi Giordano, Andrea Nocera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Sono utilizzabili le riprese di condotte materiali non comunicative carpite nel corso di intercettazioni audio-video? L'art. 266, comma 2, c.p.p., come è noto, consente «l'intercettazione di comunicazioni tra presenti», precisando che «qualora queste avvengano nei luoghi indicati dall'articolo 614 del codice penale, l'intercettazione è consentita solo se vi è fondato motivo di ritenere che ivi si stia svolgendo l'attività criminosa».

Leggi dopo

Pagine