News

News

Ricettazione: non è necessaria l’ingiustizia del profitto perseguito

26 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 18 febbraio 2016 (dep. 24 maggio 2016), n. 21596

Ricettazione

Ai fini della configurabilità del reato di ricettazione disciplinato all’art. 648 c.p., sono del tutto irrilevanti le connotazioni del profitto perseguito dall’agente. L’ingiustizia del profitto perseguito assume rilievo al solo fine della qualificazione del reato ai sensi dell’art. 648, comma 2, c.p. nonché per la determinazione del trattamento sanzionatorio ex art. 133 c.p.

Leggi dopo

L’impossibilità di valutare “l’uso personale” nella coltivazione di sostanze stupefacenti giustifica la sanzione penale

25 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Corte costituzionale, 9 marzo 2016 (dep. 20 maggio 2016), n. 109

Droga (traffico di)

Qualsiasi attività non autorizzata di coltivazione di piante dalle quali sono estraibili sostanze stupefacenti, anche se realizzata per la destinazione del prodotto ad uso personale, costituisce una condotta penalmente rilevante.

Leggi dopo

Garante nazionale dei detenuti, la circolare del Dap

24 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Dipartimento amministrazione penitenziaria, 18 maggio 2016, circ.

Dipartimento amministrazione penitenziaria, 18 maggio 2016, circ.pdf

Detenzione

Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha emanato la circolare, datata 18 maggio 2016, che rende operativo il Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, dando coì attuazione al d.l. 23 dicembre 2013, n. 146 conv. l. 21 dicembre 2014, n. 10.

Leggi dopo

Valido il principio del ne bis in idem per l'omesso versamento Iva

23 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Corte costituzionale, 8 marzo 2016 (dep. 20 maggio 2016), n. 112

Bis in idem (divieto)

È del 20 maggio scorso l'ordinanza di rimissione, n. 112 depositata il 20 maggio 2016, con la quale la Corte Costituzionale ordina la restituzione agli atti al Tribunale di Bologna, che ha sollevato questione di illegittimità costituzionale dell'art. 649 del c.p.p. in relazione all'art. 10-ter del D.Lgs. n. 74/2000, nella parte in cui non prevede l’applicabilità della disciplina del divieto di un secondo giudizio al caso in cui all’imputato sia già stata applicata, per il medesimo fatto nell’ambito di un procedimento amministrativo, una sanzione alla quale debba riconoscersi natura penale ai sensi della Convenzione EDU e dei relativi Protocolli.

Leggi dopo

L’aumento della pena per recidiva può motivarsi in base alla gravità della condotta e alla pericolosità del soggetto

19 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 26 aprile 2016 (dep. 16 maggio 2016), n. 202025

Recidiva

Il rigetto della richiesta di esclusione della recidiva facoltativa, pur richiedendo l’assolvimento di un onere motivazionale, non impone al giudice un obbligo di motivazione espressa, ben potendo questa essere anche implicita.

Leggi dopo

Inammissibili le Q.L.C. sul doppio binario sanzionatorio in materia di abuso di mercato

16 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Corte cost.

Bis in idem (divieto)

Il divieto di ne bis in idem ha carattere processuale e non sostanziale, ciò significa che agli Stati è permesso di punire il medesimo fatto a più titoli e con diverse sanzioni ma ciò deve avvenire in un unico procedimento ovvero attraverso più procedimenti fra loro coordinati, nel rispetto della condizione che non si proceda per uno di essi quando è divenuta definitiva la pronuncia relativa all’altro.

Leggi dopo

Casellario giudiziale europeo. Il Governo approva i decreti attuativi

12 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Casellario giudiziale

Con tre decreti legislativi, attuativi di altrettante decisioni quadro del Consiglio europeo, approvati in esame definitivo il 10 maggio 2016, il Governo ha dato piena attuazione al Sistema europeo di informazione sui casellari giudiziari. L’obiettivo è quello di far conoscere, attraverso un’unica intercettazione telematica rivolta al casellario nazionale di cittadinanza e in tempo quasi reale, tutti i precedenti penali di un cittadino europeo.

Leggi dopo

Trascrizione delle intercettazioni e rilascio copia dei file audio alle parti. Le direttive della Procura di Firenze

12 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Il procuratore della Repubblica di Firenze, il Dott. Giuseppe Creazzo, ha ritenuto opportuno dettare alcune direttive in materia di trascrizione del contenuto delle intercettazioni da parte della polizia giudiziaria, di utilizzazione di esse nel procedimento penale nonché in materia di rilascio di copia dei file audio ai difensori.

Leggi dopo

La Cassazione ribadisce che il concorso esterno in associazione mafiosa non è una creazione giurisprudenziale

11 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II

Concorso esterno nei reati associativi

La Corte di cassazione ha ribadito che è manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt. 110 e 416-bis c.p., sollevata per asserito contrasto con gli artt. 25, comma 2, e 117 della Costituzione, quest’ultimo in riferimento all’art. 7 della Convenzione Edu, per violazione del principio di legalità, nella parte in cui le predette disposizioni codicistiche attribuiscono rilevanza penale alla fattispecie di c.d. concorso esterno in associazioni di tipo mafioso.

Leggi dopo

T.U. Stupefacenti: incostituzionale l’introduzione della norma sui “Provvedimenti a tutela della sicurezza pubblica”

10 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Corte costituzionale

Droga (traffico di)

La Corte costituzionale con sentenza n. 94 del 20 aprile 2016, depositata il 6 maggio 2016 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 4-quater del d.l. 272/2016 , come convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 21 febbraio 2006, n. 49, che introduce l’art. 75-bis del d.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309.

Leggi dopo

Pagine