News

News

Se viene negata l’estinzione della pena per esito negativo dell’affidamento in prova, può essere concessa al condannato la detenzione domiciliare

21 Marzo 2022 | di Carmelo Minnella

Trib. Firenze, 23 febbraio 2022, n. 589

Misure di prevenzione

Va accolta l’interpretazione adeguatrice secondo la quale in caso di esito negativo dell’affidamento in prova al servizio sociale già concluso può applicarsi fin da subito, per la parte di pena non dichiarata estinta, alla stessa stregua dell’art. 51-ter ord. pen., una misura alternativa diversa e più grave rispetto a quella il cui esito si sia rivelato negativo.

Leggi dopo

Tabulati telefonici, quando diventano prova di un reato?

21 Marzo 2022 | di Paolo Grillo

Cass. pen., sez. V, 24 febbraio 2022 (dep. 16 marzo 2022), n. 8968

Tabulati (acquisizione di)

I tabulati telefonici non possono da soli fondare l'affermazione di colpevolezza del presunto autore di un reato, a meno che essi non siano accompagnati da altri elementi di prova di qualsiasi natura, diretta o indiretta.

Leggi dopo

Il silenzio durante l'interrogatorio non incide sul diritto alla riparazione per ingiusta detenzione

16 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez. VI, 8 febbraio 2022 (dep. 15 marzo 2022), n. 8615

Riparazione per ingiusta detenzione

Il d.lgs. n. 188/2021, in vigore dal 14 dicembre 2021, ha introdotto, tra le altre modifiche al codice di procedura penale, anche quella che riguarda l'art. 314, aggiungendo al comma 1 il seguente periodo: «L'esercizio da parte dell'imputato della facoltà di cui all'art. 64, comma 3, lett. b), non incide sul diritto alla riparazione di cui al primo periodo».

Leggi dopo

Incompatibilità del giudice che rigetta la messa alla prova: non fondata la questione di legittimità costituzionale

14 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Corte cost. 26 gennaio 2022 (dep. 10 marzo 2022), n. 64

Messa alla prova

La Corte costituzionale ha dichiarato non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 34, comma 2, c.p.p., nella parte in cui non prevede che il giudice del dibattimento che ha rigettato la richiesta dell’imputato di sospensione del procedimento con messa alla prova non possa partecipare al giudizio che prosegue nelle forme ordinarie.

Leggi dopo

I like al post discriminatorio su Facebook sono indizi sufficienti per ritenere sussistente il reato di istigazione all’odio razziale

11 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez. I, 6 dicembre 2021 (dep. 9 febbraio 2022), n. 4534

Discriminazioni (razziali, etniche, religiose)

L’aver inserito dei “mi piace” su post antisemiti può essere considerato un indizio sufficiente per il reato di istigazione all’odio razziale. Il gradimento espresso tramite il “like” contribuisce, tra l'altro, alla diffusione del messaggio sui social network.

Leggi dopo

Il giudice può acquisire elementi formati dopo l’ammissione del rito

11 Marzo 2022 | di Alfredo De Francesco

Cass. pen., sez. II, 12 novembre 2021 (dep. 7 marzo 2022), n. 8136

Giudizio abbreviato

La Corte di cassazione ha ribadito che, in tema di giudizio abbreviato, il potere di integrazione probatoria ex art. 441 comma 5 c.p.p. può avere ad oggetto qualunque elemento, anche formatosi dopo l’ordinanza con la quale viene ammesso il rito, purché sia ritenuto necessario ai fini del giudizio e faccia riferimento ad itinerari probatori ricavabili dallo stato degli atti. Tanto più che alla difesa resterebbe in ogni caso il diritto di interloquire sull’elemento acquisito e di chiedere eventualmente l’ammissione di prova contraria.

Leggi dopo

Fa entrare illegalmente in Italia figlia e nipote con aereo di linea e documenti falsi: troppi 5 anni di reclusione

10 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Corte Cost., sent., 8 febbraio 2022 (dep. 10 marzo 2022), n. 63

Stranieri

Secondo la Consulta è manifestamente sproporzionata la pena da 5 a 15 anni di reclusione, prevista dal Testo unico sull’immigrazione, per chi abbia aiutato qualcuno a entrare illegalmente nel territorio italiano utilizzando un aereo di linea e documenti falsi.

Leggi dopo

La Corte costituzionale ha dichiarato ammissibili i referendum in materia di giustizia

09 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Misure cautelari personali

Con le pronunce depositate l'8 marzo la Corte costituzionale ha dichiarato ammissibili i quesiti sui referendum in materia di giustizia.

Leggi dopo

Avvocati stabiliti: i limiti all'esercizio della professione

08 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen. sez. VI, 12 gennaio 2022 (dep. 28 febbraio 2022), n. 7079

Difesa e difensore

L'avvocato comunitario può svolgere liberamente attività stragiudiziale in altro stato membro, mentre può esercitare il patrocinio in giudizio in maniera occasionale, previa comunicazione dell'assunzione dell'incarico al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati nel cui territorio ha operato, e a condizione che operi di concerto con un avvocato regolarmente abilitato all'esercizio della professione innanzi all'autorità adita.

Leggi dopo

Covid-19: la procedura emergenziale per svolgimento del contraddittorio cartolare fra le parti

07 Marzo 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez. VI, 8 febbraio 2022 (dep. 28 febbraio 2022), n. 7069

Procedimento e processo

«La violazione del contraddittorio cd. cartolare regolato dalla normativa emergenziale, integra un’ipotesi di nullità generale a regime intermedio (…) perché la nozione di intervento dell’imputato non può essere intesa restrittivamente nel senso di presenza fisica, ma come partecipazione attiva e cosciente, con garanzia effettiva dei diritti e facoltà di cui è titolare».

Leggi dopo

Pagine