Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il regime transitorio dei tabulati telefonici: le prime indicazioni della Cassazione

28 Marzo 2022 | di Cesare Parodi

Cass. pen., sez. V, 24 febbraio 2022 (dep. 16 marzo 2022), n. 8968

Tabulati (acquisizione di)

La questione giuridica assume un particolare significato con riguardo ai numerosi casi nei quali dovrà essere verificata l'esatta portata delle disposizioni di diritto transitorio in tema di tabulati, ogni qual volta l'affermazione di responsabilità si debba fondare unicamente sui dati cd. esterni relativi al traffico telefonico delle utenze cellulari, resi fruibili mediante la produzione della stampa dei "tabulati" e acquisiti in forza di decreto motivato del pubblico ministero.

Leggi dopo

Segnali di superamento di una prospettiva carcerocentrica

25 Marzo 2022 | di Claudia Castelli

Trib. Firenze, 23 febbraio 2022, n. 589

Misure alternative alla detenzione

Il presente contributo si occupa, anzitutto, di inquadrare l'operazione svolta dal collegio giudicante, allo scopo di comprendere se la stessa sia riconducibile a un fenomeno di interpretazione estensiva ovvero di interpretazione analogica in bonam partem dell'art. 51-ter ord. penit. Conseguentemente, si interroga sul significato assunto, a livello ordinamentale, da tale operazione ermeneutica e sulle sue possibili ricadute.

Leggi dopo

La nozione di “familiare” nella materia dei colloqui penitenziari

23 Marzo 2022 | di Lorenzo Cattelan

Cass. pen., sez. I, 14 settembre 2021 (10 febbraio 2022), n. 4641

Ordinamento penitenziario

La questione affrontata dalla Suprema Corte nella pronuncia in commento involge la materia dei colloqui penitenziari ordinari, prevista e disciplinata dagli artt. 18 legge 26 luglio 1975 n. 354 e 37 d.P.R. n. 30 giugno 2000 n. 230.

Leggi dopo

La Cedu si è espressa sul principio del diritto al mantenimento dell'unità familiare

18 Marzo 2022 | di Attilio Mari

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Il 20 gennaio scorso l'Italia è stata condannata dalla Cedu per violazione dell'art. 8, avendo dichiarato una minore adottabile, senza prendere in considerazione soluzioni diverse che avrebbero permesso di salvaguardare il suo rapporto con la madre, vittima di gravi maltrattamenti in famiglia.

Leggi dopo

Violazione delle prescrizioni sulla sorveglianza speciale e obbligo di presentazione a chiamata presso gli uffici di pubblica sicurezza

17 Marzo 2022 | di Luca Della Ragione

Cass. pen, sez. I, 14 gennaio 2022 (dep. 9 febbraio 2022), n. 4503

Obbligo di presentazione alla P.G.

La questione involge il tema della specificazione dei poteri dell'ufficio di p.s. in punto di integrazione delle prescrizioni dettate dal Tribunale con l'applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno.

Leggi dopo

Il giudicato per lesioni personali non preclude la successiva condanna per omicidio preterintenzionale

16 Marzo 2022 | di Andrea Nocera

Cass. pen., sez. V, 25 ottobre 2021 (dep. 14 gennaio 2022), n. 1363

Giudicato

La questione involge il tema dell'efficacia preclusiva, ai sensi dell'art. 649 c.p.p., del giudicato formatosi in relazione a fattispecie che, pur non essendo immediatamente sovrapponibile e riconducibile al concetto di idem factum, si trovi in un rapporto di progressione criminosa rispetto ad altra per la quale si procede (nel caso in esame, di lesioni personali ed omicidio preterintenzionale).

Leggi dopo

Corte costituzionale: illegittimo il visto di censura della corrispondenza tra difensore e sottoposto al 41-bis

10 Marzo 2022 | di Luigi Kalb

Corte cost., 2 dicembre 2021 (dep. 24 gennaio 2022), n. 18

Carcere duro

Una sentenza attesa della Corte costituzionale sulla priorità del diritto di difesa: illegittimo il visto di censura della corrispondenza tra difensore e sottoposto al regime di cui all'art. 41-bis ord. penit.

Leggi dopo

L'arresto in flagranza per tentato furto aggravato supera il vaglio della Corte costituzionale

08 Marzo 2022 | di Katia La Regina

Corte cost., 26 gennaio 2022 (dep. 22 febbraio 2022), n. 41

Arresto in flagranza e fermo

Il Tribunale ordinario di Firenze ha sollevato questioni di legittimità costituzionale dell'art. 380, comma 2, lett. e), c.p.p., nella parte in cui prevede l'arresto obbligatorio di chi è colto in flagranza del delitto di tentato furto, quando ricorre la circostanza aggravante prevista dall'art. 625, comma 1, n. 2, prima ipotesi, c.p., salvo che ricorra la circostanza attenuante di cui all'art. 62, comma 1, n. 4, c.p., per contrasto con gli artt. 13 e 3 Cost.

Leggi dopo

Per gli enti interrompe la prescrizione anche l'atto nullo

07 Marzo 2022 | di Ciro Santoriello

Cass. pen, sez. IV, 18 novembre 2021 (dep. 14 febbraio 2022), n. 5121

Prescrizione del reato

In tema di interruzione della prescrizione del reato va riconosciuta anche agli atti processualmente nulli la capacità di conseguire lo scopo.

Leggi dopo

La responsabilità dell’infermiere per la disattivazione dell'impianto di allarme acustico e visivo dei pazienti

03 Marzo 2022 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., sez. III, 3 novembre 2021 (dep. 3 gennaio 2022), n. 1

Causalità (rapporto di causalità materiale)

La questione rimessa alla Corte di cassazione riguarda la valutazione del nesso di causa, in una situazione in cui vi potrebbero essere una pluralità di fattori in grado di incidere sotto il profilo causale attribuibili a condotte poste in essere da soggetti diversi dall’imputata.

Leggi dopo

Pagine