Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Decorrenza del termine di impugnazione della sentenza di patteggiamento e irrituale fissazione del termine per il deposito

06 Agosto 2015 | di Marina Alberti

Cass. pen., Sez. VI

Patteggiamento

Il dies a quo per l’impugnazione della sentenza di applicazione della pena, nel caso di irrituale fissazione di un termine per il deposito comunicato alle parti mediante lettura del dispositivo, decorre dal giorno di scadenza dello stesso come fissato dal giudice e non dalla notifica o comunicazione del provvedimento, sempre che il deposito di questo intervenga entro la data stabilita nel dispositivo.

Leggi dopo

Il sequestro conseguente a perquisizione illegittima

04 Agosto 2015 | di Francesco Vergine

Cass. pen., Sez. un.

Sequestro probatorio

Allorquando la perquisizione sia stata effettuata senza l'autorizzazione del magistrato e non nei casi e nei modi stabiliti dalla legge, come prescritto dall'art. 13 Cost., si è in presenza di un mezzo di ricerca della prova che non è compatibile con la tutela del diritto di libertà del cittadino, estrinsecabile attraverso il riconoscimento dell’inviolabilità del domicilio.

Leggi dopo

L’ordinanza con la quale il giudice nomina il custode è impugnabile

03 Agosto 2015 | di Antonella Marandola

Cass. pen., Sez. III

Sequestro conservativo

È impugnabile l'ordinanza con cui il giudice dispone la nomina del custode dei beni immobili oggetto di sequestro conservativo, in virtù di quanto disposto dall'art. 317, comma 3, c.p.p., che si riferisce alle sole forme prescritte dal codice di procedura civile per l'esecuzione del sequestro conservativo sui beni mobili o immobili, non potendosi quindi applicare in sede penale la limitazione dell'art. 559, u.c., c.p.c., che esclude l'impugnabilità dei provvedimenti del giudice civile in materia di nomina e sostituzione del custode.

Leggi dopo

Controllo di legittimità della richiesta di provvedimento di accompagnamento coattivo: formale o di merito?

31 Luglio 2015 | di Alessandra Testaguzza

Cass. pen., Sez. III

Accompagnamento coattivo

Avverso il provvedimento di accompagnamento coattivo adottato dal pubblico ministero su autorizzazione del giudice a norma del combinato disposto di cui agli artt. 376 e 132 c.p.p. non è previsto alcun mezzo di impugnazione, sicché, escluso il carattere abnorme dello stesso, esso non risulta impugnabile per il principio di tassatività vigente in materia (art. 568, comma 1, c.p.p.).

Leggi dopo

Il ricorso straordinario per errore materiale o di fatto avverso sentenza di annullamento con rinvio limitatamente ad una circostanza aggravante

29 Luglio 2015 | di Roberto Bertuol

Cass. pen., Sez. un.

Ricorso per cassazione

La legittimazione alla proposizione del ricorso straordinario per cassazione a norma dell'art. 625-bis c.p.p. spetta anche alla persona condannata nei confronti della quale sia stata pronunciata sentenza di annullamento con rinvio limitatamente a profili che attengono alla determinazione del trattamento sanzionatorio.

Leggi dopo

Affidamento in prova al servizio sociale e risarcimento del danno alla vittima del reato

29 Luglio 2015 | di Fabio Fiorentin

Cass. pen., Sez. V

Affidamento in prova al servizio sociale

Il tribunale di sorveglianza non può subordinare la concessione della misura alternativa dell’affidamento in prova all'adempimento, da parte del condannato, dell'obbligo di provvedere al risarcimento del danno in favore della vittima del reato.

Leggi dopo

Il sequestro della corrispondenza del detenuto

29 Luglio 2015 | di Francesco Vergine

Cass. pen., Sez. un.

Sequestro probatorio

La disciplina delle intercettazioni di conversazioni non è applicabile alla corrispondenza dovendosi applicaregli artt. 254 e 353 c.p.p. e, in casop di corrispondenza di detenuti, anche le particolari formalità stabilite dall'art. 18-ter dell'ord. pen..

Leggi dopo

La lista dei testimoni può essere trasmessa a mezzo fax alla cancelleria del Tribunale?

28 Luglio 2015 | di Antonio Miriello

Cass. pen., Sez. I

Dibattimento

Il deposito in cancelleria della lista testimoniale di cui all’articolo 468 c.p.p., comma 1, – ove non contenga anche la richiesta al giudice di autorizzazione alla citazione di testimoni, periti e consulenti tecnici di cui al comma 2 dello stesso articolo 468, per la quale è d’obbligo la forma rituale dell’istanza – può avvenire anche a mezzo di trasmissione con i mezzi tecnici quale il fax.

Leggi dopo

Esclusione della ricorribilità in Cassazione dell’ordinanza che vieta la contestazione di un reato concorrente

27 Luglio 2015 | di Michele Ambra

Cass. pen., Sez. II

Udienza preliminare

Non è impugnabile per cassazione, l’ordinanza con la quale il giudice dell’udienza preliminare nega al pubblico ministero, nel corso della stessa udienza, la possibilità di contestare nuovi fatti di reato legati col vincolo della continuazione a quelli contestati.

Leggi dopo

La proporzionalità va rispettata anche nel disporre il sequestro conservativo del credito

27 Luglio 2015 | di Antonella Marandola

Cass. pen., Sez. VI

Sequestro conservativo

È illegittimo il provvedimento che dispone il sequestro conservativo a tutela di un credito il cui importo non sia stato ritenuto determinabile nemmeno in via approssimativa.

Leggi dopo

Pagine