Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La Corte di cassazione sulla disciplina transitoria della riforma delle intercettazioni

07 Febbraio 2022 | di Luigi Giordano

Cass. pen., sez. VI,

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

L'art. 9 del d.lgs. n. 216/2017, come modificato dall'art. 1 del d.l. n. 161 del 2019 e art. 1 del d.l. n. 28 del 2020, secondo cui le norme che hanno riformato la disciplina delle intercettazioni si applicano ai procedimenti penali iscritti dopo il 31 agosto 2020, ha introdotto una deroga al principio generale del tempus regit actum...

Leggi dopo

Mandato d'arresto europeo e consegna dei residenti extracomunitari: la parola alla Corte di giustizia

07 Febbraio 2022 | di Guido Colaiacovo

Mandato di arresto europeo (MAE)

La Corte costituzionale chiede alla Corte di giustizia, in prima battuta, di chiarire se l'art. 4, punto 6, della direttiva 2002/584/GAI del Consiglio, del 13 giugno 2002, relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra gli Stati membri, interpretato alla luce dell'art. 1, paragrafo 3, della medesima decisione quadro e dell'art. 7 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, osti a una normativa, come quella italiana, che

Leggi dopo

Il (prossimo) futuro del processo penale telematico: dal progetto Cartabia al PNRR

24 Gennaio 2022 | di Paolo Grillo

Processo telematico

Uno dei punti nevralgici della riforma "Cartabia" è quello che impone, entro un anno dall'entrata in vigore della legge delega, l'adozione di uno o più decreti legislativi con cui le modifiche dovranno essere adottate. Tra queste un posto particolare è riservato al processo penale telematico. Il principio cardine che ispira le future norme dovrà essere quello della obbligatorietà dell'utilizzo di tecniche digitali per il deposito degli atti processuali. Quindi, nella mente del legislatore, si profila uno scenario in cui il rapporto di forza tra analogico e digitale si invertirà.

Leggi dopo

Intercettazioni e vincolo di continuazione tra reati: la Cassazione interviene sul regime di utilizzabilità

17 Gennaio 2022 | di Vittorio Bratti

Cass. pen., sez. V,

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Secondo la disciplina applicabile ai procedimenti iscritti fino al 31 agosto 2020, antecedente alla riforma introdotta dal d.lgs. 29 dicembre 2017, n. 216, come modificato dal d.l. 30 aprile 2020, n. 28, convertito dalla l. 25 giugno 2020 n. 70, i risultati delle intercettazioni telefoniche autorizzate per un determinato fatto-reato sono...

Leggi dopo

Responsabilità medica: accertamento della colpa e profili di diritto intertemporale

14 Gennaio 2022 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., sez. IV,

Colpa professionale

Nel reato di lesioni personali colpose riconducibili a responsabilità medica, la prescrizione inizia a decorrere dal momento dell'insorgenza della malattia "in fieri", anche se non ancora stabilizzata in termini di irreversibilità o di impedimento permanente.

Leggi dopo

Esecuzione del mandato d'arresto europeo e tutela del diritto fondamentale alla salute del ricercato

10 Gennaio 2022 | di Guido Colaiacovo

Corte cost.

Mandato di arresto europeo (MAE)

La Corte costituzionale chiede alla Corte di giustizia di chiarire se l'art. 1, paragrafo 3, della decisione quadro 2002/584/GAI sul mandato di arresto europeo, letto alla luce degli artt. 3, 4 e 35 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, debba essere interpretato nel senso che l'autorità giudiziaria di esecuzione, ove ritenga che la consegna di una persona afflitta da gravi patologie di carattere cronico...

Leggi dopo

Prova dichiarativa: non sempre una lettura “difforme” è censurabile come travisamento

05 Gennaio 2022 | di Leonardo Iannone

Cass. pen., sez. II

Prova

Il vizio di manifesta illogicità connotato dalla contraddittorietà di una decisione per travisamento delle prove acquisite può – alla luce dell’indirizzo interpretativo prevalente espresso in sede di legittimità – fondatamente prospettarsi soltanto quando emerga nel ragionamento del giudice del merito, nel caso di non corrispondenza di quanto ritenuto provato rispetto al reale compendio probatorio acquisito al processo...

Leggi dopo

231: per i sequestri preventivi è sempre necessario valutare la sussistenza del periculum in mora

27 Dicembre 2021 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., sez. III,

Responsabilità degli enti

Il principio elaborato dalle Sezioni unite in base al quale anche il provvedimento di sequestro preventivo di beni finalizzato alla confisca facoltativa previsto dall'art. 321 comma 2 c.p.p. richiede la motivazione in ordine alla sussistenza del requisito del "periculum in mora" deve ritenersi operante anche con riferimento al sequestro preventivo previsto dagli artt. 59 e 19 d.lgs. n. 231 del 2001

Leggi dopo

Trasfusione con sacca ematica contaminata e responsabilità del dirigente del centro trasfusionale per la morte del paziente

23 Dicembre 2021 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., sez. IV,

Colpa professionale

La sentenza in oggetto riguardava il decesso di un paziente presso l’ospedale causato da shock settico da batteriemia conseguito alla trasfusione di una sacca ematica contaminata. Dalle indagini era emerso che presso il medesimo reparto ospedaliero erano state rilevate gravi criticità a seguito di un’ispezione effettuata dalla Struttura Commissariale della Regione Calabria. Veniva pertanto imputato il direttore del centro trasfusionale per i reati di rifiuto di atti di ufficio...

Leggi dopo

Maltrattamenti in famiglia: la Cassazione si pronuncia (nuovamente) sugli elementi costitutivi del delitto abituale

20 Dicembre 2021 | di Maria Ivana Cardillo

Cass. pen., sez. VI

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

La decisione in commento si inserisce nell'ambito di plurime pronunce della Suprema Corte che concorrono a delineare lo “statuto” del delitto di maltrattamenti in famiglia definendone i tratti caratteristici e disegnandone i contorni in modo da selezionare i soli comportamenti che abbiano rilevanza penale ex art. 572 c.p. In particolare, la Corte ribadisce...

Leggi dopo

Pagine