Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

È possibile trasmettere una memoria via Pec nel processo penale?

05 Giugno 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. III,

Notifiche telematiche

Nel processo penale, il difensore può trasmettere una memoria al giudice a mezzo Pec? L'impiego di una modalità di trasmissione che esula da quelle contemplate dall'art. 121 c.p.p. e, dunque, irregolare, determina l'irricevibilità dell'atto? La Corte ha rilevato che la questione dell'utilizzo della Pec nel processo penale è tuttora dibattuta. Allo stato, trova fonte normativa solo ...

Leggi dopo

Può il difensore trasmettere al giudice un'istanza di rinvio dell'udienza a mezzo Pec?

31 Maggio 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen. Sez. II,

Notifiche telematiche

L'impedimento a comparire del difensore o dell'imputato può essere comunicato a mezzo Pec? L'impiego di una modalità di trasmissione che esula da quelle contemplate dall'art. 121 c.p.p. e, dunque, irregolare, determina l'irricevibilità dell'istanza di rinvio?

Leggi dopo

Diffamazione su Facebook. La rilevanza dell'indirizzo IP nella prova del reato

30 Maggio 2018 | di Francesco Rubino, Chiara Langè

Cass. pen., Sez. V

Diffamazione

La pronuncia in commento analizza le modalità di corretta utilizzazione del criterio legale di valutazione della prova di cui all'art. 192, comma 2, c.p.p., ossia in riferimento alla convergenza, concordanza e precisione degli indizi posti alla base del ...

Leggi dopo

L'assenza temporanea del destinatario della notifica come impossibilità del domicilio dichiarato o eletto

29 Maggio 2018 | di Gianluca Bergamaschi

Cass. pen., Sez. I,

Notificazioni

Il busillis verte sulla corretta procedura di notificazione, allorquando, nel domicilio dichiarato o eletto, non venga reperito alcuno idoneo a ricevere l'atto da parte dell'ufficiale giudiziario e ciò a partire dall'accertamento o meno del fatto che tale mancanza sia riconducibili a cause strutturali e definitive ...

Leggi dopo

Processo Banca Etruria. L'incentivo all'esodo concesso al D.G. è idoneo a integrare la bancarotta preferenziale

28 Maggio 2018 | di Gabriele Minniti

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

La genesi della decisione commentata è costituita dal decreto di sequestro preventivo disposto dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Arezzo, in data 11 aprile 2016. Il Gip, accogliendo solo parzialmente la richiesta di sequestro ...

Leggi dopo

La qualificabilità del contributo del terzo alla realizzazione da parte dell’intraneus delle condotte autoriciclatorie

25 Maggio 2018 | di Maria Teresa Trapasso

Cass. pen., Sez. II

Autoriciclaggio

Il tema della qualificabilità del contributo del terzo alle condotte autoriciclatorie dell'autore del reato presupposto è affrontato dalla Corte partendo da un'ampia ricognizione del contesto giurisprudenziale e normativo all'interno del quale la fattispecie di cui all'art. 648-ter.1 c.p.

Leggi dopo

Culpa in eligendo per l’amministratore che non verifichi l’idoneità professionale dell’impresa che ha svolto lavori sulle parti comuni

24 Maggio 2018 | di Enrico Morello

Cass. pen., Sez. IV

Colpa

L’amministratore di condominio assume una posizione di garanzia verso lo stabile amministrato per i lavori che vengono svolti all’interno dello stesso.

Leggi dopo

Nullità del decreto di archiviazione per mancata valutazione dell’opposizione

22 Maggio 2018 | di Cristina Ingrao

Trib. Palermo

Archiviazione

La recente riforma Orlando è intervenuta in materia di impugnazione dei provvedimenti di archiviazione, attraverso l'introduzione dell'art. 410-bis c.p.p., esemplificativamente rubricato Nullità del provvedimento di archiviazione. In particolare, tale nuova disposizione prevede espressamente che ...

Leggi dopo

L’individuazione dell'interesse e del vantaggio dell'ente in caso di reati colposi

21 Maggio 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. IV,

Responsabilità degli enti

Sulla scia della ormai consolidata giurisprudenza successiva alla celebre sentenza delle Sezioni unite n. 38343/2014, relativa al noto caso Thyssenkrupp, la Cassazione, con la sentenza n. 16713/2018 ha ribadito come l'interesse e/o vantaggio della società nei reati colposi sia da ricondurre al risparmio di spesa derivante dal mancato ...

Leggi dopo

Risarcimento per trattamento inumano e compensazione del credito dello Stato per le spese di mantenimento in carcere

21 Maggio 2018 | di Andrea Nocera

Cass. pen., Sez. I

Rimedi risarcitori ex art. 35-ter ord. pen.

La questione principale posta all'attenzione della Suprema Corte riguarda l'opponibilità al condannato cui sia stato riconosciuto, a seguito di reclamo sulle condizioni di detenzione, il risarcimento per violazione dell'art. 3 Convenzione Edu dell'eccezione di compensazione del credito relativo alle spese di mantenimento ...

Leggi dopo

Pagine