Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La malversazione può essere reato presupposto del delitto di autoriciclaggio

12 Marzo 2021 | di Francesco Agnino

Cass. pen., Sez. V

Autoriciclaggio

L'occultamento delle somme ottenute con finanziamenti pubblici integra il reato di malversazione ai danno dello Stato e può, inoltre, essere il presupposto dell'autoriciclaggio...

Leggi dopo

La persona offesa “vulnerabile” va ammessa automaticamente al patrocinio a spese dello Stato

10 Marzo 2021 | di Cristina Di Paola

Corte Cost.

Patrocinio a spese dello Stato

È legittima l'automatica ammissione al patrocinio a spese dello Stato della persona offesa dai reati indicati dall'art. 76, comma 4-ter, D.P.R. n. 115/2002...

Leggi dopo

Perquisizioni, sequestri informatici e sequestri esplorativi: la Suprema Corte delinea gli ambiti operativi

10 Marzo 2021 | di Cesare Parodi

Cass. pen., Sez. II

Sequestro probatorio

L'effettuazione di una perquisizione informatica richiede una predisposizione di strumenti investigativi che non è compatibile con la natura di atto "a sorpresa" della perquisizione ordinaria...

Leggi dopo

La Corte di Giustizia sull’acquisizione dei tabulati telefonici: la normativa europea osta ad una disciplina nazionale che riconosca la competenza del P.M.

10 Marzo 2021 | di Luigi Giordano

CGUE, Grande Camera

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

L’art. 15, par. 1, della direttiva 2002/58, come modificata dalla direttiva 2009/136, deve essere interpretato nel senso che tale norma osta ad una normativa nazionale, la quale riconosca al pubblico ministero la competenza...

Leggi dopo

Infondata la questione di legittimità costituzionale della disciplina dell'incidente probatorio per l'audizione del minore che non sia vittima di reato

09 Marzo 2021 | di Francesca Tribisonna

Corte Cost.

Incidente probatorio

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 392, comma 1-bis, c.p.p., sollevata in riferimento agli artt. 3 e 111 Cost., nella parte in cui prevede che, nei delitti ivi indicati, l'assunzione della testimonianza in sede di incidente probatorio, richiesta dal pubblico ministero o dalla persona offesa dal reato, debba riguardare il soggetto minorenne che non sia anche persona offesa dal reato...

Leggi dopo

Le conseguenze della mancata attivazione della videoconferenza con il detenuto

08 Marzo 2021 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. VI,

Processo telematico

Nel periodo dell'emergenza epidemiologica, la mancata partecipazione, a distanza, tramite video-conferenza, del detenuto all'udienza determina la nullità assoluta e insanabile del giudizio e della relativa sentenza, rilevabile anche d'ufficio in ogni stato e grado del procedimento.

Leggi dopo

Divieto di avvicinamento alla persona offesa e necessità di specifica dei luoghi vietati da parte del giudice: la questione alle Sezioni Unite

08 Marzo 2021 | di Viviana Torreggiani

Cass. pen., Sez. VI

Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa

È in relazione alle concrete esigenze di tutela che si vogliono garantire con l'imposizione della misura, in rapporto alle peculiari modalità di esplicazione delle condotte illecite e particolarmente al loro profilo statico o dinamico nonché al tipo di reato configurabile, che dovrà misurarsi lo sforzo interpretativo, con l'adozione delle opportune precisazioni circa i limiti di applicazione delle prescrizioni secondo le necessità richieste dalla specificità del caso...

Leggi dopo

Detenzione domiciliare speciale: applicabile in via provvisoria e d'urgenza? Sollevata questione di legittimità costituzionale

03 Marzo 2021 | di Claudia Castelli

Mag. Sorv. Siena

Detenzione domiciliare

L'art. 47-quinquies ord. penit. non consente, nella sua formulazione attuale, di applicare la misura della detenzione domiciliare “speciale” in via provvisoria e d'urgenza: in via generale, la competenza per l'applicazione delle misure alternative alla detenzione spetta, infatti, al Tribunale di sorveglianza...

Leggi dopo

Il segreto professionale dell'avvocato: sulla "ragionevole prevedibilità"

01 Marzo 2021 | di Ferdinando Brizzi

Corte Edu, Sez...

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Mentre la Corte Edu ritiene inviolabile il rapporto avvocato-cliente, e ciò sulla base di una valutazione effettuata ex ante, in Italia si possono intercettare le conversazioni tra legale ed assistito e ciò sulla base di valutazioni effettuate ex post…

Leggi dopo

Prognosi di futura condanna a pena superiore a tre anni in sede di applicazione di misure cautelari personali e sua rivalutazione in fase dinamica

01 Marzo 2021 | di Costantino De Robbio

Cass. pen., Sez. V

Misure cautelari personali

In materia di misure cautelari personali, l'impossibilità di applicare la custodia in carcere laddove sia pronosticabile l'irrogazione di una pena non superiore a tre anni di reclusione, di cui all'art. 275, comma 2-bis, c.p.p., costituisce una regola di valutazione della proporzionalità della custodia in carcere...

Leggi dopo

Pagine