Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

Quando l’accesso abusivo a un sistema informatico assorbe il reato di detenzione e diffusione dei codici d’accesso

20 Giugno 2019 | di Irene Coppola

Cass. pen, Sez. II,

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

L'esatta definizione di domicilio informatico, concetto ribadito nell'odierna pronuncia, fa da sfondo a un tema particolarmente sentito e foriero di non pochi e accesi dibattiti e confronti tra dottrina e giurisprudenza...

Leggi dopo

Accesso abusivo a sistema informatico. Sulla configurabilità del reato in caso di invio dei dati di un cliente a un collega che non ne ha accesso

31 Gennaio 2019 | di Ferdinando Brizzi

Cass. pen., Sez. V,

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

La questione affrontata concerne chiunque lavori in una banca o in un'altra grande azienda dove ciascuno dei dipendenti ha un proprio terminale collegato a una banca dati. L'accesso al sistema informatico della società non è uguale per tutti: alcuni infatti possono consultare tutte le informazioni di “base” della clientela...

Leggi dopo

Sostituzione di persona e accesso abusivo a sistema informatico. Deduzioni tecniche e criteri di valutazione della prova

21 Giugno 2018 | di Valentina Sellaroli

Cass. pen., Sez. V,

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

La questione posta dal ricorrente alla Suprema Corte riguardava la ritenuta insufficiente o illogica motivazione della sentenza di appello che invece di esaminare i motivi di appello, vertenti sulla attribuibilità soggettiva delle condotte di sostituzione di persona e di accesso abusivo ai profili Facebook, profili tutelati da ulteriori credenziali identificative, con la possibilità di delineare una vera e propria sostituzione di ...

Leggi dopo

La casella di posta elettronica come spazio di memoria riservato e domicilio informatico

30 Maggio 2016 | di Valentina Sellaroli

Cass. pen., Sez. V

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

Integra il reato di cui all'art. 615-ter c.p. la condotta di colui che accede abusivamente all'altrui casella di posta elettronica trattandosi di una spazio di memoria, protetto da una password personalizzata, nell'esclusiva disponibilità del suo titolare, identificato da un account registrato presso il provider del servizio.

Leggi dopo

Accesso abusivo a sistema informatico ed esercizio del diritto di difesa

08 Luglio 2015 | di Luigi Cuomo

Cass. pen., Sez. V

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

La scriminante dell'esercizio di un diritto (art. 51 c.p.) non è configurabile qualora l'agente, per acquisire dati o elementi utili alla sua difesa in giudizio, acceda indebitamente alla casella di posta elettronica di un collega di studio, prendendo cognizione delle e-mail inviate o ricevute, non essendo consentite intromissioni nella sfera di riservatezza delle controparti processuali o l'esercizio di facoltà riservate agli organi pubblici.

Leggi dopo

Accesso abusivo a sistema informatico e competenza territoriale

24 Giugno 2015 | di Luigi Cuomo

Cass. pen., Sez. un.

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

Il luogo di consumazione del delitto di cui all'art. 615-ter c.p. coincide con quello in cui si trova l'utente che, tramite elaboratore elettronico o altro dispositivo per il trattamento automatico dei dati, digitando la parola chiave o altrimenti eseguendo la procedura di autenticazione, supera le misure di sicurezza apposte dal titolare per selezionare gli accessi e per tutelare la banca-dati memorizzata all'interno del sistema centrale ovvero vi si mantiene eccedendo i limiti dell'autorizzazione ricevuta.

Leggi dopo