Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Competenza

Amministrazione dei beni sequestrati e tutela dei terzi: incertezze sulla competenza a decidere sull’impugnazione dei provvedimenti del giudice delegato

29 Luglio 2020 | di Gennaro Iannotti

Cass. pen., Sez. II,

Competenza

La questione innovativa involge il tema del giudice competente in relazione all’impugnazione dei provvedimenti del giudice delegato. Sebbene il ricorrente non abbia dedotto censure in ordine alla competenza del GIP a decidere in sede di opposizione, la Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha stabilito che l’opposizione...

Leggi dopo

L'attrazione della competenza territoriale cautelare in tema di riciclaggio, autoriciclaggio e associazione per delinquere con la finalità di reati tributari

24 Giugno 2019 | di Luca Della Ragione

Cass. pen., Sez. III

Competenza

La questione affrontata con la sentenza in esame involge il tema della connessione teleologica prevista dall'art. 12, lett. c), c.p.p. e della determinazione...

Leggi dopo

Sottrazione e trattenimento di minore all’estero. Quando è competente il giudice italiano?

25 Luglio 2018 | di Alice Di Lallo

Cass. pen., Sez. VI,

Competenza

Il delitto di cui all’art. 574-bis c.p. che punisce la condotta di sottrazione di minore nei confronti del genitore esercente la responsabilità genitoriale è qualificato come reato di evento e, pertanto, ai fini della sussistenza della giurisdizione italiana, è sufficiente che l’evento previsto dalla norma, l’impedimento in tutto o ...

Leggi dopo

La trasmissione degli atti in caso di incompetenza per materia per un reato di cui all’art. 51-bis c.p.p.

26 Settembre 2017 | di Emilia Conforti

Cass. pen., Sez. unite, 23 marzo 2017 (dep. 31 agosto 2017), n. 39746

Competenza

Le Sezioni unite della suprema Corte sono chiamate a risolvere la questione se in tema di incompetenza per materia, in particolare nel caso in cui l'incompetenza riguarda uno dei reati previsti dall'art. 51,comma 3-bis, c.p.p.,di competenza della Corte di assise del medesimo ambito territoriale, gli atti debbano essere trasmessi ...

Leggi dopo

La tutela dei terzi creditori in sede esecutiva: un altro “balletto” sulla competenza funzionale

03 Maggio 2017 | di Enrico Campoli

Competenza

La decisione di legittimità in esame apre uno spaccato complesso in tema di individuazione del giudice funzionalmente competente ad occuparsi, in sede di esecuzione, delle ragioni dei terzi creditori.

Leggi dopo

Lo spoglio preliminare di inammissibilità dei ricorsi per cassazione non integra una "incompatibilità da prevenzione"

05 Ottobre 2016 | di Gian Marco Baccari

Cass. pen., Sez. VI

Competenza

È ricusabile, in quanto incompatibile ex art. 34 c.p.p., il componente del collegio della VII Sezione della Corte di cassazione il quale, come consigliere addetto all'"ufficio spoglio", ha già valutato, sia pure in via provvisoria, come inammissibile il medesimo ricorso oggetto del giudizio?

Leggi dopo

La competenza all'esecuzione dei provvedimenti in materia di misure cautelari dopo la chiusura delle indagini preliminari

13 Aprile 2016 | di Vito Belviso

Cass. pen., Sez. III

Competenza

Spetta al pubblico ministero eseguire il provvedimento cautelare, dopo la fase delle indagini preliminari, giustificando in tal modo la trasmissione al suo ufficio del provvedimento con le forme d'urgenza?

Leggi dopo

La competenza per territorio in caso di reati connessi di pari gravità

16 Febbraio 2016 | di Gian Marco Baccari

Cass. pen., Sez. III

Competenza

Ai fini della determinazione del giudice territorialmente competente, qualora in presenza di reati connessi di pari gravità risulti impossibile individuare il luogo di consumazione del primo di essi (art. 16, comma 1. c.p.p.), si deve avere riguardo al luogo di consumazione del reato cronologicamente successivo a quello oppure occorre applicare le regole suppletive, ex art. 9 c.p.p., con riferimento al primo reato?

Leggi dopo