Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Mandato di arresto europeo (MAE)

Mandato di arresto europeo e madre con prole inferiore ai 36 mesi: necessario il bilanciamento tra difesa sociale e interessi del fanciullo

30 Luglio 2021 | di Vittorio Bratti

Cass. pen., Sez. VI

Mandato di arresto europeo (MAE)

L'intervenuta abrogazione del motivo obbligatorio di rifiuto della consegna già previsto dall'art. 18, lett. p), l. n. 69/2005, non vale di per sé a ritenere consentita la consegna europea di madre di prole di età inferiore a tre anni...

Leggi dopo

Il Gip investito della richiesta di emettere un mandato d'arresto europeo non può procedere d'ufficio alla revoca o alla modifica della misura cautelare

12 Maggio 2020 | di Guido Colaiacovo

Cass. pen, Sez. III

Mandato di arresto europeo (MAE)

Il giudice per le indagini preliminari, investito della richiesta del P.M. di emettere un mandato d'arresto europeo, non può

Leggi dopo

Gli strumenti per scongiurare il rischio di “trattamenti inumani e degradanti” per il destinatario del MAE

13 Dicembre 2019 | di Riccardo Polidoro, Claudia Cavaliere

C.G.UE, Grande Sezione,

Mandato di arresto europeo (MAE)

La sentenza del 15 ottobre 2019 della Grande Sezione della Corte di Giustizia dell’Unione europea (causa C-128/18), si colloca all’interno di un percorso giurisprudenziale già iniziato nel 2016. Il punto di arrivo è costituito dal rafforzamento della tutela dei diritti fondamentali dei soggetti destinatari di un mandato di arresto europeo...

Leggi dopo

La Corte di Giustizia torna sulle cause di rifiuto della consegna nel Mae: ulteriori limitazioni e qualche nuova apertura

15 Ottobre 2018 | di Andrea Chelo

Mandato di arresto europeo (MAE)

Le note sentenze del 25 luglio 2018, pronunciate dalla Corte di Giustizia Ue nelle cause C-220/18 PPU, C‑216/18 PPU e C‑268/17 PPU, hanno definito con maggior dettaglio la portata di alcune cause di rifiuto della consegna in ambito di mandato di arresto europeo

Leggi dopo

La sussistenza della doppia incriminazione per l'esecuzione del Mae in un caso truffa contrattuale in Paese Ue

19 Dicembre 2017 | di Gaetano Bonifacio

Cass. pen., Sez. feriale

Mandato di arresto europeo (MAE)

La sentenza in commento si caratterizza per l'analisi del principio rispetto al quale l'autorità giudiziaria italiana deve eseguire il mandato di arresto ogni qual volta sussistano gravi indizi di colpevolezza a carico della persona nei confronti della quale si deve eseguire la consegna, senza che sia necessaria un attività di valutazione in ordine alla responsabilità per il fatto addebitato.

Leggi dopo

Diritto all'astensione ed interessi sovranazionali. Astensione non consentita nel caso di Mae

06 Settembre 2017 | di Claudio Bossi

Cass. pen, Sez. VI

Mandato di arresto europeo (MAE)

Il codice di autoregolamentazione, come è noto, ha individuato, attraverso la compilazione di un elenco, quali siano le prestazioni indispensabili che il difensore è tenuto ad assicurare durante l'astensione ...

Leggi dopo

Estradizione dall'estero: preclusioni e limiti dell'incidente di esecuzione in materia di Mae e di violazione della clausola di specialità

15 Giugno 2017 | di Enrico Campoli

Cass. pen., Sez. I,

Mandato di arresto europeo (MAE)

Nel perimetro decisionale dell'incidente di esecuzione (art. 666 c.p.p.) non possono mai rientrare questioni attinenti il mandato d'arresto europeo, così come la violazione della clausola di specialità non può esservi dedotta per la prima volta ovvero essere riproposta.

Leggi dopo

La perdita di efficacia del Mae come conseguenza dell'inefficacia del titolo esecutivo de libertate

01 Marzo 2017 | di Marco Marzari

Cass. pen., Sez. I

Mandato di arresto europeo (MAE)

La revoca, l'annullamento o l'inefficacia di un'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di una persona dimorante in altro Stato europeo determina ...

Leggi dopo

La nozione di “residenza” rilevante ai fini del rifiuto dell'esecuzione di un Mae

22 Febbraio 2017 | di Andrea Bigiarini

Cass. pen., Sez. VI,

Mandato di arresto europeo (MAE)

La nozione di residenza sul territorio italiano rilevante ai fini del rifiuto della consegna di un cittadino dell'Unione europea, da parte della Corte di appello richiesta di dare esecuzione ad un mandato di arresto europeo (Mae), presuppone un radicamento reale e non estemporaneo della persona nello Stato ...

Leggi dopo

Divieto di esecuzione del mandato di arresto europeo in caso di pericolo di trattamenti inumani per l’arrestato

30 Agosto 2016 | di Gaetano Bonifacio

Cass. pen., Sez. VI

Mandato di arresto europeo (MAE)

È illegittima l'esecuzione del mandato di arresto europeo senza la verifica della sussistenza delle condizioni di cui all'art. 18 comma 1 lett. h) legge 69/2005, quando vi sia il fondato pericolo che la persona arrestata possa essere sottoposta alla pena di morte, alla tortura o ad altre pene o trattamenti inumani o degradanti.

Leggi dopo