Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Sospensione del processo nei confronti dell'imputato assente e calcolo della prescrizione: la posizione della Suprema Corte

25 Febbraio 2021 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. VI,

Prescrizione del reato

In tema di calcolo della prescrizione, in caso di sospensione del procedimento nei confronti dell'imputato assente ai sensi dell'art. 420-quater c.p.p., la durata della sospensione della prescrizione del reato ai sensi del combinato disposto degli artt. 159, comma 7, e 161, comma 2, c.p., non può superare un quarto del termine ordinario di prescrizione di cui al primo comma dell'art. 157 c.p...

Leggi dopo

Oncologia e causalità “rinforzata”: nuove prospettive nella colpa medica

18 Febbraio 2021 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Colpa professionale

In tema di nesso di causalità nel reato colposo omissivo, il giudizio controfattuale, imponendo di accertare se la condotta doverosa omessa, qualora eseguita avrebbe potuto evitare l’evento, richiede preliminarmente l’accertamento di ciò che è accaduto (cosiddetto giudizio esplicativo) per il quale la certezza processuale deve essere raggiunta...

Leggi dopo

La rapina commessa da più persone riunite, travisate e armate: disposizione a più norme o norma a più fattispecie?

18 Febbraio 2021 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. II

Rapina

L'intervento novellatore del 2017 ha riformato l'art. 628, comma 4, c.p., indicando un più elevato minimo edittale anche nel caso in cui concorrano più circostanze aggravanti interne al medesimo numero dell'art. 628, comma 3, c.p...

Leggi dopo

La perdurante vitalità della sentenza “Cavallo” delle Sezioni Unite

15 Febbraio 2021 | di Ferdinando Brizzi

Cass. pen., Sez. V

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Sebbene taluni provvedimenti di merito vadano in contrario avviso rispetto ai principi espressi dalla Corte suprema nella sua più autorevole composizione nella sentenza “Cavallo” la successiva elaborazione nomofilattica ne riconosce la piena attualità…

Leggi dopo

L'acquisto di riviste erotiche da parte del detenuto sottoposto al regime di carcere duro

15 Febbraio 2021 | di Lorenzo Cattelan

Tribunale di Sorveglianza di Roma
Tribunale di Sorveglianza di Roma

Carcere duro

Il rifiuto opposto dalla Direzione dell'istituto di pena alla richiesta di acquisto di riviste pornografiche da parte di un detenuto sottoposto al regime di carcere duro è illegittimo in quanto non è congruo e proporzionale rispetto alla finalità della restrizione...

Leggi dopo

Non si può perquisire l'ufficio dell'avvocato indagato per sequestrare documentazione diversa dalle tracce del reato. Il paradosso del giudizio di rinvio

10 Febbraio 2021 | di Leonardo Iannone

Cass. pen., Sez. V

Abitualità nel reato

Una corretta lettura dell'art. 103, commi 2 e 7, c.p.p. non consente di estendere la possibilità di eseguire un sequestro presso il difensore a beni che non rientrino nel concetto di corpo del reato...

Leggi dopo

Il P.M. chiede l'archiviazione e il giudice impone l'interrogatorio dell'indagato: non c'è abnormità

10 Febbraio 2021 | di Francesco Agnino

Cass. pen., Sez. V

Indagini preliminari

Non è abnorme il provvedimento con cui il giudice di pace, investito della richiesta di archiviazione del pubblico ministero, la respinga e richieda nuove indagini, consistenti nell'interrogatorio dell'indagato, trattandosi di provvedimento che non determina alcuna stasi del procedimento...

Leggi dopo

Interdizione perpetua dai pubblici uffici per funzionario infedele: la S.C. dubita della legittimità costituzionale

05 Febbraio 2021 | di Irene Scordamaglia

Cass. pen, Sez. VI

Delitti contro la pubblica amministrazione

È rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, per violazione degli artt. 3 e 27 Cost., dell'art. 317-bis c.p. nella parte in cui prevede l'automatica applicazione dell'interdizione in perpetuo dai pubblici uffici in caso di condanna, per i reati di cui agli artt. 314, 317, 319 e 319-ter c.p...

Leggi dopo

Cannabis light: i principi di diritto affermati dalle Sezioni unite alla prova della quotidiana applicazione pratica

04 Febbraio 2021 | di Michele Toriello

Droga (traffico di)

La commercializzazione e la detenzione finalizzata alla cessione a terzi dei derivati della cannabis sativa integrano l'elemento materiale del delitto di cui all'art. 73, comma 4, d.P.R. n. 309/1990, sol che si accerti l'effettiva capacità drogante della sostanza.

Leggi dopo

Caso Vannini: applicazione del concorso anomalo

29 Gennaio 2021 | di Lorenzo Cattelan

Corte d'Assise d'Appello di Roma

Dolo

La vicenda processuale in esame interroga l'interprete sul fondamento di alcuni capisaldi della materia penalistica. Com'è stato osservato, nozioni di frequente uso come condotta, azione, omissione, dovere di soccorso e obbligo di garanzia, dietro alla loro apparente affidabilità teorica si rivelano “strumenti di lavoro” dalle sfumature incerte e delicate. Particolarmente interessante (e criticabile) si rivela la scelta della Suprema Corte di corroborare la configurabilità della posizione di garanzia, in termini di “stretta confidenzialità”, in capo al nucleo familiare della fidanzata di Marco Vannini. A tal proposito, si discorre di una sorta di contatto sociale qualificato...

Leggi dopo

Pagine