Focus

Focus

La prescrizione maturata in appello in presenza di ricorso inammissibile torna alle Sezioni unite

16 Marzo 2016 | di Leonardo Iannone

Prescrizione del reato

Persiste in giurisprudenza il contrasto in ordine alla disparità di trattamento che si verifica allorché tra due giudici di appello, in presenza di situazioni analoghe e sovrapponibili di imputati per reati prescritti, il primo rilevi e dichiari l'estinzione del reato e il secondo ometta colpevolmente di farlo.

Leggi dopo

L'applicazione, fra gli Stati dell'Unione europea, del principio del reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie

16 Marzo 2016 | di Cristina Ingrao

Diritto comunitario

In data 12 marzo 2016 è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legislativo n. 37 di attuazione della decisione quadro 2005/214/Gai relativa all'applicazione tra i Stati membri dell'Unione europea del principio del reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie.

Leggi dopo

Blocco dei beni e sequestro probatorio. Il mutuo riconoscimento delle decisioni giudiziarie in Europa

15 Marzo 2016 | di Isidoro Palma

Sequestro probatorio

La decisione quadro 2003/577/Gai, recepita con il d.lgs. 35/2016, consente la trasmissione diretta tra Autorità giudiziarie di paesi diversi dell’Ue, di provvedimenti di blocco e sequestro a fini probatori o di confisca, nell’ottica della leale collaborazione tra Stati.

Leggi dopo

Il consenso dell'avente diritto nelle attività sportive violente

11 Marzo 2016 | di Sergio Beltrani

Consenso dell’avente diritto

È stata particolarmente controversa in giurisprudenza la possibile rilevanza penale (sub specie di lesioni colpose) delle lesioni provocate agli antagonisti nel corso di competizioni sportive, in relazione alla causa di giustificazione del consenso dell'avente diritto.

Leggi dopo

Presunzione di innocenza e diritto al silenzio nella nuova direttiva Ue

11 Marzo 2016 | di Andrea Bigiarini

Direttiva Ue

Imputato

È pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Ue dell’11 marzo 2016, n. L. 65 la direttiva Ue 2016/343 del Parlamento europeo e del Consiglio, "sul rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo nei procedimenti penali".

Leggi dopo

L’avvocato e l’interesse dell’assistito nelle situazioni di conflitto

09 Marzo 2016 | di Marco Siragusa

Deontologia

L'indipendenza è l’elemento caratterizzante la funzione dell'avvocato e tradizionalmente viene declinata come libertà nell'interesse dell'assistito in una prospettiva che qualifica l'esercizio del mandato difensivo. La professione si evolve però verso un modello “imprenditoriale” che “qualifica” come “servizio” la prestazione professionale. Si tratta di una pericolosa deriva che rischia di snaturare la funzione e impone la verifica delle regole deontologiche con particolare riferimento all'indipendenza del penalista.

Leggi dopo

La responsabilità penale omissiva degli amministratori privi di delega

08 Marzo 2016 | di Letizia d'Altilia

Concorso (eventuale) di persone nel reato

Una delle problematiche più discusse del diritto penale societario è quella relativa alla responsabilità concorsuale omissiva degli amministratori deleganti per i reati commessi dagli amministratori delegati. Tale forma di partecipazione al reato presenta, difatti, non poche criticità.

Leggi dopo

Profili patrimoniali della corruzione: dinamica della fattispecie tra prezzo e profitto

04 Marzo 2016 | di Andrea Antonio Salemme

Corruzione

La diffusione della corruzione come fenomeno endemico alle Pubbliche Amministrazioni induce ad attribuire rilevanza al contesto di maturazione delle condotte, con conseguente perdita di centralità del contratto illecito. Ciò esige un’analisi dinamica – e non più statico-strutturale – della fattispecie, incentrata sulle obbligazioni in sé del corrotto e del corruttore.

Leggi dopo

L'Organismo di Vigilanza nella sua evoluzione funzionale dal d.lgs. 231/2001 al d.lgs. 231/2007, poteri e doveri

03 Marzo 2016 | di Gaetano Bonifacio

Responsabilità degli enti

Ai compiti previsti dal d.lgs. 231/2001 si sono aggiunte, a seguito dell'entrata in vigore del decreto 231/2007, funzioni ed obblighi di comunicazione di natura sostanzialmente diversi a quelli che già aveva prima, senza alcuna previsione di adeguamento strutturale od operativo dell'organismo stesso.

Leggi dopo

I nuovi delitti di omicidio stradale e di lesioni stradali

03 Marzo 2016 | di Alessandro Leopizzi

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

Con la legge approvata in via definitiva il 2 marzo 2016, in attesa di pubblicazione, vengono introdotti nell’ordinamento penale i due nuovi reati di omicidio stradale (art. 589-bis c.p.) e di lesioni personali stradali (590-bis c.p.). Si tratta di due fattispecie colpose che hanno per oggetto condotte in danno della vita e della incolumità personale commesse con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale.

Leggi dopo

Pagine