Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La testimonianza del minore vittima di reato e l'importanza del rigore metodologico nella valutazione della prova

26 Giugno 2018 | di Francesca Tribisonna

Trib. Cosenza

Trib. Cosenza 5 giugno 2017, n. 133.pdf

Testimonianza

La pronuncia in commento esamina il rigore metodologico che deve essere adottato in sede di valutazione della prova e, in particolare, della testimonianza di soggetti minori di età. In tali circostanze, infatti, all'ordinaria indagine sull'attendibilità soggettiva ...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L'omicidio stradale aggravato integra un'ipotesi di reato complesso

25 Giugno 2018 | di Fabio Piccioni

Cass. Pen., Sez. IV

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

Il tema attiene alla qualificazione giuridica del nuovo art. 589-bis c.p., aggravato ai sensi dei commi 2, 3 e 4, c.p. (ma anche dell'art. 590-bis, commi 2, 3 e 4, c.p.). Nello specifico, se tra lo stesso e l'art. 186 cod. strada (ma anche l'art. 187 cod. strada) continui a configurarsi un concorso di reati, sulla base della giurisprudenza relativa all'interpretazione dell'art. 589 c.p. previgente ...

Leggi dopo
News News

La causa di estinzione del reato per condotte riparatorie deve ritenersi applicabile anche in sede di legittimità

25 Giugno 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. VI, 4 maggio 2018 (dep. 8 giugno 2018), n. 26285

Condotte riparatorie (estinzione del reato per)

La Cassazione torna ad affrontare l'applicabilità della causa di estinzione del reato per condotte riparatorie, di cui all'art. 162-ter c.p., introdotta dalla l. 23 giugno 2017, n. 103 anche ai processi pendenti in sede di legittimità al momento dell' entrata in vigore ...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Reformatio in melius. Per le Sezioni unite la rinnovazione dell'istruzione dibattimentale non è obbligatoria

25 Giugno 2018 | di Elisa Lorenzetto

Cass. pen, Sez. unite

Appello

l tema sottoposto allo scrutinio delle Sezioni unite riguarda l'ampiezza dell'obbligo di rinnovazione istruttoria in appello nei casi di riforma della pronuncia di primo grado. La fattispecie è oggi regolata dal comma 3-bis dell'art. 603, c.p.p.(inserito dall'art. 1, comma 58, l. 23 giugno 2017, n. 103, c.d. legge Orlando) secondo cui ...

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

Sulla configurabilità del reato di violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale in caso di sospensione della misura

22 Giugno 2018 | di Corinna Forte

Cass. pen., Sez. I

Misure di prevenzione

La questione che le Sezioni unite penali sono chiamate a risolvere attiene alla possibilità di ritenere sussistente il reato di cui all'art. 75 del codice antimafia nei confronti di un soggetto destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale, la cui esecuzione sia stata sospesa ai sensi dell'art. 15 del codice antimafia per effetto di detenzione di lunga durata, allorché ..

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

Reato continuato. Al vaglio delle Sezioni unite la questione del concorso eterogeneo di pene

22 Giugno 2018 | di Maria Teresa Trapasso

Cass. pen., Sez. IV

Reato continuato

Se sia ammissibile la continuazione tra reati puniti con pene eterogenee; e se, in ossequio al favor rei, ferma la configurabilità della continuazione tra reati puniti con pene eterogenee, ove il reato più grave sia punito con la pena detentiva e ...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Espulsione dello straniero dal territorio dello Stato come sanzione alternativa alla detenzione e pena accessoria del divieto di espatrio

22 Giugno 2018 | di Fabio Fiorentin

Espulsione dello straniero dallo Stato

Un detenuto cittadino extracomunitario, con un residuo pena inferiore ai due anni, condannato per un reato non ostativo e in possesso degli altri requisiti previsti dall'art. 16, comma 5, d.lgs. 286/1998, può ottenere l'espulsione come sanzione alternativa alla detenzione, nonostante gli sia stata applicata con la sentenza di condanna la pena accessoria del divieto di espatrio, prevista dall'art. 85 del d.P.R. 309/1990?

Leggi dopo
Contrasti giurisprudenziali Contrasti giurisprudenziali

Disposizioni contro le immigrazioni clandestine. La natura delle fattispecie disciplinate dall’art. 12, comma 3, d.lgs. 286/1998

22 Giugno 2018 | di Leonardo Degl'Innocenti

Cass. pen., Sez. I

Stranieri

Se in tema di disciplina dell'immigrazione, le fattispecie disciplinate dall'art. 12, comma terzo, del d.lgs. 25 luglio 1998, n. 286 costituiscano circostanze aggravanti del delitto di cui all'art. 12, comma primo, del medesimo d.lgs. ovvero figure autonome di reato.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sostituzione di persona e accesso abusivo a sistema informatico. Deduzioni tecniche e criteri di valutazione della prova

21 Giugno 2018 | di Valentina Sellaroli

Cass. pen., Sez. V,

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

La questione posta dal ricorrente alla Suprema Corte riguardava la ritenuta insufficiente o illogica motivazione della sentenza di appello che invece di esaminare i motivi di appello, vertenti sulla attribuibilità soggettiva delle condotte di sostituzione di persona e di accesso abusivo ai profili Facebook, profili tutelati da ulteriori credenziali identificative, con la possibilità di delineare una vera e propria sostituzione di ...

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Discriminazioni (razziali, etniche, religiose)

21 Giugno 2018 | di Chiara Fiandanese

Il termine discriminazione racchiude in sé molteplici significati ed è possibile utilizzarlo in innumerevoli ambiti. Nel dizionario della lingua italiana, tale parola viene definita come «distinzione, disparità di trattamento». Vi sono varie forme di discriminazione: politica, etnica, religiosa, razziale, di genere. La Costituzione prescrive all'art. 3 il divieto di discriminazione in base, appunto, al sesso, alla razza, alla lingua, alla religione, alle opinioni politiche, alle condizioni personali e sociali. Nel diritto penale le norme che puniscono in particolare la discriminazione razziale traggono origine dalla Convenzione di New York ...

Leggi dopo

Pagine