Homepage

Focus Focus

La nozione di abitualità del comportamento nell'interpretazione dell'art. 131-bis c.p.

28 Aprile 2022 | di Filippo Lombardi

Cass. pen., sez. IV, 23 novembre 2021 (dep. 10 marzo 2022), n. 8302

Abitualità nel reato

Il presente lavoro, traendo spunto da una recentissima sentenza di legittimità sulla nozione di precedenti penali ai fini del riconoscimento della speciale causa di non punibilità ex art. 131-bis c.p., fornisce una panoramica della giurisprudenza di legittimità più significativa in materia di abitualità del comportamento criminoso, che costituisce il fattore ostativo più discusso dall'entrata in vigore del d.lgs. n. 28/2015, che ha introdotto la norma nel codice vigente.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sopravvenuta illegittimità costituzionale del divieto di prevalenza dell'attenuante del vizio parziale di mente sull'aggravante della recidiva reiterata

27 Aprile 2022 | di Paolo Pittaro

Cass. pen, sez. V, 6 dicembre 2021 (dep. 17 febbraio 2022), n. 5729

Circostanze del reato

In tema di bilanciamento tra circostanze, deve essere annullata la sentenza che abbia fondato il diniego di prevalenza della attenuante del vizio parziale di mente sull'aggravante della recidiva ex art. 99, comma 4, c.p. soltanto sul divieto "obbligato" previsto dall'art. 69 ultimo comma c.p., dichiarato incostituzionale dalla sentenza n. 73/2020 della Corte costituzionale.

Leggi dopo
News News

Farmaci a raffica agli anziani ospiti della Casa famiglia: legittima la condanna del titolare

26 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez VI, 24 febbraio 2022 (dep. 19 aprile 2022), n. 15142

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Alla persona che gestiva la struttura sono addebitati i reati di maltrattamenti in famiglia e di lesioni personali. Inequivocabili i comportamenti da lui tenuti nei confronti, in particolare, di due uomini, sottoposti a una ingiustificata abnorme somministrazione di farmaci

Leggi dopo
News News

Mandato di arresto europeo di donna incinta o con prole inferiore a tre anni

26 Aprile 2022 | di Laura Piras

Cass. pen., sez. VI, 14 gennaio 2022 (dep. 19 aprile 2022), n. 15143

Mandato di arresto europeo (MAE)

La Corte di Cassazione ha ritenuto necessario l'intervento, in via pregiudiziale, della Corte di giustizia dell'Unione Europea, affinchè precisi l'esatta interpretazione (ed eventuale validità) della decisione quadro 2002/584/GAI relativa al mandato di arresto europeo e alle procedure di consegna tra gli Stati membri.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Rischio Covid-19: gli obblighi indelegabili del datore di lavoro restano tali

26 Aprile 2022 | di Letizia d'Altilia

Cass. pen, sez. III, 15 febbraio 2022 (dep. 17 marzo 2022), n. 9028

Infortuni sul lavoro

La questione affrontata dalla Corte di cassazione nella pronuncia in commento riguarda il tema degli obblighi del datore di lavoro cd. “non delegabili”.

Leggi dopo
News News

Piazza di spaccio seriale: negata la lieve entità del fatto

22 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez III., ud. 24 gennaio 2022 (dep. 19 aprile 2022), n. 14961

Droga (traffico di)

Non può ritenersi che il fatto compiuto nel quadro della gestione di una “piazza di spaccio” sia di lieve entità, sebbene i singoli episodi di cessione siano di modica quantità, «giacché anche tale condotta, in quanto posta in essere nell’ambito di un’articolata organizzazione di supporto, è indice di una comprovata capacità dell’autore di assicurare uno stabile commercio di sostanza stupefacente».

Leggi dopo
News News

La violazione del ne bis in idem cautelare

22 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez. III, 17 marzo 2022 (dep. 19 aprile 2022), n. 14994

Bis in idem (divieto)

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di un uomo riguardante la presunta violazione del ne bis in idem cautelare.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Corte costituzionale: “incompatibilità orizzontale” del Gip che ha rigettato la richiesta di decreto penale per mancata contestazione di un'aggravante

22 Aprile 2022 | di Leonardo Iannone

Corte cost. 16 dicembre 2021 (dep. 21 gennaio 2022), n. 16

Incompatibilità del giudice

La Corte costituzionale dichiara la illegittimità costituzionale dell'art. 34, comma 2, c.p.p, nella parte in cui non prevede che il giudice per le indagini preliminari, che ha rigettato la richiesta di decreto penale di condanna per mancata contestazione di una circostanza aggravante, sia incompatibile a pronunciare sulla nuova richiesta di decreto penale formulata dal pubblico ministero in conformità ai rilievi del giudice stesso.

Leggi dopo
News News

Ventiquattro piante di marijuana con potenziale raccolto di quasi mille dosi: sacrosanta la condanna

21 Aprile 2022 | di Attilio Ievolella

Cass. pen., sez. IV,5 aprile 2022 (dep. 19 aprile 2022), n. 14941

Droga (traffico di)

Impossibile parlare di coltivazione domestica mirata all’esclusivo uso personale del coltivatore. Legittima l’analisi tossicologica compiuta, a seguito di un campionamento, solo su sei piante.

Leggi dopo
News News

La S.C. sull’utilizzo del CD in cella per ascoltare musica

21 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., sez. I, 2 marzo 2022 (dep. 15 aprile 2022), n. 14782

Ordinamento penitenziario

Il Tribunale, prima di riconoscere il diritto del detenuto di utilizzare dei lettori CD per uso ricreativo, deve verificare se tale utilizzo, non precluso in assoluto dalla normativa vigente, «possa nondimeno comportare inesigibili adempimenti da parte dell’Amministrazione penitenziaria, in relazione agli indispensabili interventi su dispostivi e supporti […]».

Leggi dopo

Pagine