News

Ministero della Giustizia: costituita la Commissione ministeriale per la revisione dei reati fallimentari

La Guardasigilli, Marta Cartabia, ha firmato il decreto di costituzione di una Commissione ministeriale. L’obiettivo è quello di elaborare proposte di revisione dei reati fallimentari e adeguare le fattispecie penali alla mutata disciplina della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

 

Il Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, ha firmato il decreto di costituzione di una Commissione ministeriale, che dovrà elaborare proposte di revisione dei reati fallimentari e dovrà adeguare le fattispecie penali alla mutata disciplina della crisi d’impresa e dell’insolvenza, «al fine di renderle funzionali, oltre che alla garanzia delle ragioni dei creditori, anche alla prevenzione della crisi d’impresa e al recupero della continuità aziendale».

La Commissione ministeriale è presieduta dal Presidente di sezione della Corte suprema di Cassazione, Renato Bricchetti. Ed è, inoltre, costituita dal:

  • Capo di Gabinetto Raffaele Piccirillo;
  • Capo dell’Ufficio legislativo Franca Mangano;
  • Assistente prof. di Diritto penale Enrico Basile;
  • Magistrato Alessandro Buccino Grimaldi:
  • Prof. di Diritto penale Massimo Donini;
  • Prof. di Diritto penale Fausto Giunta;
  • Prof. associato di Diritto penale Francesco Mucciarelli;
  • Magistrato Luigi Orsi;
  • Magistrato Vincenzo Picciotti;
  • Magistrato Luca Pistorelli;
  • Commercialista Marco Riva;
  • Prof. di Diritto commerciale Sergio Seminara;
  • Prof. di Diritto penale Paolo Veneziani;
  • Magistrato Maria Vessichelli.

 

I lavori dovranno terminare entro il 31 gennaio 2022.

 

 

Fonte: Diritto e Giustizia

Leggi dopo