News

La CEDU bacchetta l’Italia: le sentenze sessiste che stigmatizzano le vittime di stupro sono una seconda violenza

 

A fronte di una legislazione sulle violenze di genere soddisfacente e del rispetto dei doveri di cura e protezione da parte delle autorità italiane, in linea con i principi dell’art. 8 Cedu, alcuni passaggi delle motivazioni della sentenza di assoluzione degli stupratori da parte della Corte d’Appello di Firenze costituiscono una sua vittimizzazione secondaria, veicolando un grave pregiudizio sul ruolo della donna nella società italiana suscettibile di ostacolare detta protezione incompatibile con l’art.8...

Leggi dopo