Giurisprudenza commentata

Una nuova pronuncia del Giudice di Pace “sull’inidoneità” dell’inosservanza del DPCM 8 marzo 2020 ad integrare il reato ex art. 650 c.p.

26 Luglio 2021 |

Trib. Pisa

Contravvenzioni

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

In merito al reato contestato si ritengono sussistenti i presupposti per la pronuncia di assoluzione nella formula più ampia e favorevole al reo, perché il fatto non sussiste e non nella formula richiesta dal PM perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato, con trasmissione degli atti al Prefetto, in quanto non si reputa il DPCM 08/03/2020 costituente provvedimento legalmente dato dall’Autorità, come per conto richiesto dall’art. 650 c.p...

Leggi dopo