Giurisprudenza commentata

Risponde di diffamazione anche colui che si rivolge ad un unico interlocutore quando le offese sono percepibili da terzi

20 Luglio 2021 |

Cass. pen., Sez. V

Diffamazione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La condotta vietata dall'art. 595 c.p. si configura anche nel caso in cui l'agente, pur rivolgendosi ad una sola persona, si renda perfettamente conto che, per le modalità della propalazione delle frase offensive, queste raggiungeranno certamente anche altre persone, presenti o meno al momento del fatto...

Leggi dopo