Giurisprudenza commentata

L'abuso della qualità dell'agente e il dissenso del soggetto passivo nei reati di violenza sessuale ed induzione indebita

09 Aprile 2021 |

Cass. pen., Sez. VI

Violenza sessuale

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

In tema di violenza sessuale, l'abuso di autorità presuppone una posizione di preminenza che l'agente strumentalizza per costringere il soggetto passivo a compiere o subire atti sessuali. Nell'induzione indebita a dare o promettere utilità, invece, l'abuso esercitato dal pubblico agente può alternativamente riguardare i suoi poteri, nel caso di prospettazione dell'esercizio delle potestà per scopi diversi da quelli leciti, ovvero la sua qualità, nel caso della strumentalizzazione della posizione rivestita all'interno della pubblica amministrazione...

Leggi dopo