Focus

Riforma processo penale. Dalla delega ai decreti delegati: punti fermi… e non (Parte I)

Sommario

Modifiche al codice di procedura penale in materia di indagini preliminari e di udienza preliminare (art. 1, comma 9). Premessa | Registro delle notizie di reato: iscrizioni e controlli da parte del giudice per le indagini preliminari (comma 9, lett. p - s) | Termini di durata e loro prorogabilità. Termine per esercitare l'azione penale o richiedere l'archiviazione ed interventi del giudice per le indagini preliminari (comma 9, lett. c - i) | Archiviazione: regola di giudizio (comma 9, lett. a) | Notificazione dell'avviso della richiesta di archiviazione. Riapertura delle indagini preliminari (comma 9, lett. b e t) | Udienza preliminare: controllo del capo di imputazione (comma 9, lett. n) | Udienza preliminare: regola di giudizio (comma 9, lett. m) | Udienza preliminare: costituzione di parte civile (comma 9, lett. o) | Ampliamento del catalogo dei reati a citazione diretta davanti al Tribunale monocratico (comma 9, lett. l) | Guida all'approfondimento |

 

I temi (e gli obiettivi da raggiungere) che ricompaiono di comma in comma nell'art. 1 della legge delega (l. 27 settembre 2021, n. 134), intrecciandosi l'uno con l'altro, sono quelli dei tempi dei procedimenti (da abbreviare), dei numeri dei procedimenti e delle pendenze (da ridurre), dell'arretrato (da eliminare), dell'indipendenza del giudice e del controllo giurisdizionale (da rafforzare), dell'organizzazione (da migliorare), della qualità degli atti (da accrescere) e, non ultimo, dei fondi e in genere delle risorse personali e reali (da aumentare).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >