Focus

Il d.lgs. n. 231/2001 dopo l’attuazione della Direttiva PIF e gli strumenti di mitigazione dei rischi connessi alle nuove fattispecie di reato

14 Gennaio 2021 | , Responsabilità degli enti

Sommario

Abstract | Il qaudro normativo | I nuovi reati presupposto. I reati tributari | (Segue). I reati contro la Pubblica Amministrazione | (Segue). I reati di contrabbando | L'aggiornamento dei modelli | (Segue). Aggiornamento del risk assessment | (Segue). Gap analysis ed aggiornamento del modello | (Segue). L'attuazione e l'efficace implementazione del modello aggiornato | In conclusione |

 

Il recepimento della Direttiva UE 2017/1371 (Direttiva PIF) relativa alla lotta contro le frodi che ledono gli interessi finanziari dell'Unione, avvenuto attraverso il d.lgs. n. 75/2020, ha introdotto nuove fattispecie di reato nel catalogo dei reati previsti nel d.lgs. n. 231/2001. L'introduzione dei nuovi reati presupposto è destinata ad avere impatti rilevanti sui Modelli di organizzazione, gestione e controllo degli enti sia privati sia in controllo pubblico.

Leggi dopo