Homepage

Focus Focus

Contraddittorio e giusto processo: profili di incostituzionalità latenti nel sistema del rito immediato

07 Maggio 2021 | di Roberto Bertuol, Roberto Compostella

Giudizio abbreviato

La Riforma Orlando ha introdotto importanti elementi di novità del giudizio abbreviato, con particolare riferimento alla sanatoria delle nullità ed alla non rilevabilità delle inutilizzabilità; tale nuovo assetto, tuttavia, non tiene conto del fatto che il giudizio abbreviato può essere incardinato, nell'attuale sistema processuale, in forme e tempi diversi...

Leggi dopo
Focus Focus

La rinnovazione obbligatoria in abbreviato al vaglio della Corte Europea

06 Maggio 2021 | di Sandra Recchione

Giudizio abbreviato

La Corte europea dei diritti umani ha ritenuto coerente con le garanzie convenzionali la rinuncia volontaria e consapevole al diritto al contraddittorio, che l'imputato effettua con la scelta di essere giudicato con il rito abbreviato, e che la rinuncia espressa in primo grado sia valida anche in appello, nulla rilevando che questo possa risolversi in un overturning della sentenza assolutoria...

Leggi dopo
News News

Acquisizione di tabulati telefonici e “criticità applicative” dopo la sentenza della CGUE: il tribunale di Rieti propone questione pregiudiziale

05 Maggio 2021 | di Redazione Scientifica

Tabulati (acquisizione di)

Il giudice di Rieti, con ordinanza del 4 maggio 2021, ha sollevato domanda di pronuncia pregiudiziale della Corte di Giustizia dell’Unione europea in relazione ai conseguenti dubbi applicativi della sentenza 2 marzo 2021, nella causa C 746/18m, emessa dalla stessa Corte in materia di acquisizione dei tabulati telefonici e individuazione dell’organo competente ad autorizzare tali operazioni. Nella citata sentenza infatti la CGUE aveva dichiarato in contrasto con il diritto dell’Unione europea la normativa...

Leggi dopo
News News

Procedimento avanti alla CONSOB: riconosciuto il diritto al silenzio del presunto autore dell’illecito

04 Maggio 2021 | di Giuseppe Marino

Corte Cost.

Difesa e difensore

È incompatibile con il diritto al silenzio la possibilità di sanzionare una persona fisica la quale, nell’ambito di un procedimento sanzionatorio formalmente aperto nei suoi confronti, si sia rifiutata di rispondere a domande dalle quali sarebbe potuta emergere una sua responsabilità per un illecito amministrativo sanzionato con misure di carattere punitivo o, addirittura, una sua responsabilità di carattere penale.

Leggi dopo
Focus Focus

Il deposito telematico della denuncia-querela tramite Portale dei Depositi Penali

04 Maggio 2021 | di Fabrizio Testa, Roberta Giorsino

Processo telematico

L'art. 24, c. 1 del d.l. 28 ottobre 2020, n. 137 (conv. dalla L. 176/2020 e recentemente novellato con d.l. n. 44/2021) ha previsto che fino al 31 luglio 2021 il deposito di memorie, documenti, richieste ed istanze indicate dall'art. 415-bis, c. 3, c.p.p. presso gli uffici delle procure della repubblica presso i tribunali avvenga esclusivamente mediante deposito telematico dal Portale del processo penale telematico (individuato nel Portale Deposito atti Penali, PDP). Il seguente documento illustra i passaggi da seguire per effettuare il deposito telematico della denuncia-querela.

Leggi dopo
News News

Attenuanti, aggravanti privilegiate e misura cautelare del divieto di avvicinamento secondo le Sezioni Unite Penali

03 Maggio 2021 | di Redazione Scientifica

Circostanze del reato

Con due informazioni provvisorie depositate il 29 aprile, le Sezioni Unite Penali hanno risposto ad altrettanti quesiti relativi, da un lato, al bilanciamento delle circostanze attenuanti con le aggravanti “privilegiate” e, dall’altro, alla specificazione dei luoghi oggetto della misura cautelare del divieto di avvicinamento e/o del mantenimento di una certa distanza dalla persona offesa.

Leggi dopo
News News

Quale procedura per la consegna all'Italia dei terroristi arrestati in Francia?

03 Maggio 2021 | di Andrea Chelo

Estradizione

È notizia di questi giorni l'arresto, in Francia, di nove terroristi da tempo ricercati dall'Italia e da questa richiesti in consegna. Dopo l'arresto, finalizzato alla cooperazione giudiziaria, i ricercati sono stati condotti di fronte alla Corte d'appello di Parigi e la restrizione massima della libertà è stata prontamente sostituita con diverse misure meno afflittive in attesa di una decisione in merito alla consegna di tali soggetti all'Italia...

Leggi dopo
Focus Focus

Tabulati telefonici e contrasti interpretativi: come sopravvivere in attesa di una nuova legge

03 Maggio 2021 | di Cesare Parodi

Trib. Milano
Trib. Roma

Tabulati (acquisizione di)

La sentenza 2 marzo 2021 emessa dalla Corte di Giustizia dell'Unione Europea in tema di tabulati telefonici è stata oggetto di un elevato numero di commenti e ha determinato una “spaccatura” ermeneutica significativa nell'ambito dell'attività giudiziaria. Le prime decisioni intervenute, tra le quali l'ordinanza del Tribunale di Milano e il decreto del Gip di Roma, suggeriscono una serie di considerazioni che terranno impegnati gli interpreti...

Leggi dopo
News News

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: la riforma della Giustizia e l’accelerazione del processo penale

30 Aprile 2021 | di Redazione Scientifica

piano nazionale di ripresa e resilienza.pdf

Procedimento e processo

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è stato approvato da entrambi i rami del Parlamento e il 29 aprile è stato comunicato al Consiglio dei Ministri ai fini della presentazione alla Commissione europea ai sensi dell’articolo 18 del Regolamento (UE) n. 2021/241 del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 febbraio 2021.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La configurabilità dei reati di falso in relazione alle autodichiarazioni Covid-19

30 Aprile 2021 | di Lorenzo Cattelan

GUP Milano

GUP Milano, 12 marzo 2021.pdf

Falsità materiali ed ideologiche

Le false dichiarazioni contenute nel modulo di autocertificazione richiesto per giustificare i propri spostamenti in relazione alle misure di contenimento del contagio da Covid-19 non integrano la fattispecie di falsità ideologica del privato in atto pubblico ai sensi dell'art. 483 c.p. in quanto non è rinvenibile un atto pubblico con specifici effetti giuridici nel quale confluisca la dichiarazione del privato...

Leggi dopo

Pagine