Indagini scientifiche

Indagini scientifiche

La perizia sull'idoneità a testimoniare del minorenne nei casi di presunta violenza sessuale

22 Giugno 2016 | di Giovanni Camerini, Marco Pingitore, Giovanni Lopez

Violenza sessuale

Valutare l'idoneità a testimoniare di un soggetto vulnerabile rappresenta sicuramente uno degli argomenti più delicati e complessi nel panorama della psicologia forense. Significa, infatti, muoversi all'interno di una cornice teorica-giuridica non del tutto definita, per comprendere la quale basta pensare alle numerose sentenze della Cassazione in tema di violenza sessuale su minori che sanciscono e, talvolta, rivoluzionano l'orientamento giurisprudenziale sul tema.

Leggi dopo

L’approccio alla scena del crimine tramite la geofisica forense ed i cani da cadavere

16 Giugno 2016 | di Pier Matteo Barone, Rosa Maria Di Maggio

Perizia e consulenza tecnica

Studiare, conoscere ed interpretare l’ambiente ed il territorio nel quale il reato stesso ha avuto luogo è fondamentale per dare una corretta direzione alle indagini investigative. Questo perché bisogna essere in grado di cercare e raccogliere adeguate informazioni dall’ambiente per porle nello specifico contesto criminale e nella sua dinamica, effettiva e presunta. Tale approccio, in prima battuta, prevede l’impiego di diversi strumenti di analisi a differente scala e totalmente non invasivi. Di concerto con tali strumenti, i cani da cadaveri sono essenziali per completare il quadro investigativo primario, fornendo informazioni utili per avere un ulteriore riscontro della suddetta investigazione geofisica.

Leggi dopo

Le nuove frontiere (e sfide) della genetica forense

08 Giugno 2016 | di Pasquale Linarello, Elena Pilli

Perizia e consulenza tecnica

La rapida e progressiva evoluzione delle tecnologie di biologia molecolare e l’avvento del sequenziamento di nuova generazione (Next Generation Sequencing - NGS) ha radicalmente cambiato il modo di fare ricerca in ambito genetico. Nell’ultimo decennio, il graduale perfezionamento delle metodologie e delle piattaforme utilizzate per l’analisi NGS ha portato ad un miglioramento della qualità dei risultati ottenuti tale da permetterne un regolare utilizzo nella diagnosi clinica umana.

Leggi dopo

Psicologia forense: i colloqui e le interviste investigativi

31 Maggio 2016 | di Alessandra Bramante, Viviana Lamarra

Perizia e consulenza tecnica

Una delle fonti più importanti per l’investigazione sono le interviste e i colloqui condotti nei diversi stadi del processo investigativo e possono essere riferiti sia alle vittime che ai testimoni oltre, naturalmente, che ai sospettati. In questi casi le conoscenze di tipo psicologico risultano molto importanti al fine di condurre adeguatamente il colloquio anche nel caso che l’intervistatore non sia uno psicologo.

Leggi dopo

L'utilizzo delle tecniche di fotointerpretazione aerea per reati contro l’ambiente ed il territorio

17 Maggio 2016 | di Rosa Maria Di Maggio, Maurizio D'Orefice, Roberto Graciotti

Perizia e consulenza tecnica

L’utilizzo della fotografia aerea si è dimostrato un valido strumento d’indagine anche in ambito forense perché permette di osservare il territorio da un punto di vista decisamente peculiare. Questa prerogativa consente non solo di analizzare aree molto estese ma anche di indagare zone dove non è possibile accedere direttamente, sia per problemi connessi alle caratteristiche fisiche della zona sia per esigenze specifiche richieste dalle indagini giudiziarie.

Leggi dopo

L'audizione protetta della vittima vulnerabile nei casi di violenza sessuale

04 Maggio 2016 | di Giovanni Camerini, Marco Pingitore, Giovanni Lopez

Violenza sessuale

Escutere in sede testimoniale una vittima vulnerabile è uno dei temi più dibattuti dalla psicologia giuridica e senz'altro anche uno dei più complessi a causa di una serie di variabili che si modificano e si adattano ad ogni specifico caso. Innanzitutto occorre esaminare e comprendere bene il concetto di vulnerabilità che nel tempo si è arricchito di connotati e significati nuovi.

Leggi dopo

Il ruolo dello psicologo nelle scienze forensi

28 Aprile 2016 | di Alessandra Bramante, Viviana Lamarra

Perizia e consulenza tecnica

Lo psicologo esperto in scienze forensi, quindi adeguatamente formato, può svolgere diverse attività nell’ambito forense. In particolare le attività di sua competenza sono: profilo psicologico, profilo geografico, analisi vittimologica e autopsia psicologica, intervista investigativa/interrogatorio, audizione protetta e perizia/consulenza pin ambito civile e penale.

Leggi dopo

Accertamenti chimico-tossicologici e articoli 186 e 187 codice della strada

19 Aprile 2016 | di Oscar Ghizzoni, Mattia Sicilia

Circolazione stradale

Gli accertamenti etilometrici eseguiti su strada dalle Forze dell’Ordine spesso non tengono conto delle limitazione degli strumenti di misura utilizzati. Analogamente, spesso le analisi condotte in ambiente ospedaliero a seguito di sinistro stradale non tengono in considerazione le problematiche di assunzione pregressa, valutabile mediante la corretta interpretazione dei dati ottenuti mediante Test di Conferma.

Leggi dopo

Entomologia forense in ambito medico-legale e veterinario

13 Aprile 2016 | di Paola Magni

Perizia e consulenza tecnica

L’entomologia forense è quel ramo della zoologia che si dedica allo studio degli insetti dal cui esame è possibile ricavare elementi decisivi per la persecuzione di un reato. In particolare, l’entomologia medico-legale studia il coinvolgimento degli insetti in eventi quali morti sospette, omicidi, negligenza e violenza. Le informazioni che possono essere ottenute dagli insetti presenti sul corpo e nel luogo del reato possono rivelarsi stremamente importanti perché permettono di ottenere dati potenzialmente utili alle indagini

Leggi dopo

La Banca Dati Nazionale del DNA

14 Marzo 2016 | di Pasquale Linarello

Perizia e consulenza tecnica

La Banca Dati Nazionale del DNA è stata istituita con la legge 85 del 2009 (con la quale l'Italia ha aderito al Trattato di Prüm) con lo scopo di favorire e rafforzare la cooperazione di polizia in materia di lotta al terrorismo, alla criminalità transfrontaliera e all'immigrazione clandestina. Il Trattato, in particolare, disciplina l'impegno fra le Parti contraenti a creare schedari nazionali di analisi del DNA e a scambiare le informazioni contenute in tali schedari così come le informazioni sui dati dattiloscopici (le impronte digitali), nonché l'accesso ai dati inseriti negli archivi informatizzati dei registri di immatricolazione dei veicoli.

Leggi dopo

Pagine