Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Espulsione del cittadino comunitario pericoloso

03 Agosto 2015 | di Paola Di Nicola

Espulsione dello straniero dallo Stato

È possibile allontanare dallo Stato un cittadino comunitario che commette reati? Se il giudice accerta che un cittadino comunitario delinque non ha alcun potere autonomo sul suo allontanamento dallo Stato, eccetto il caso in cui lo condanni alla pena della reclusione superiore a due anni (art. 235 c.p.) o per reati in materia di stupefacenti (art. 86, d.P.R. n. 309/1990).

Leggi dopo

Scritti anonimi e loro utilizzabilità come corpo del reato.

03 Agosto 2015 | di Natalia Rombi

Anonimi (documenti)

La lettera anonima recante minacce può essere acquisita in procedimento diverso da quello in cui si accerta il reato di minaccia, quale prova della condotta illecita che ai sensi dell'art. 111, comma 5, Cost. consente di derogare all'obbligo di formazione della prova in contraddittorio? La risposta che si ritiene di poter dare al quesito è negativa.

Leggi dopo

Autorità competente a disporre le deroghe alle prescrizioni dell’affidamento in prova al servizio sociale

31 Luglio 2015 | di Fabio Fiorentin

Affidamento in prova al servizio sociale

L’art. 3, comma 1, lett. e), d.l. 146/2013, operando un’integrazione dell’articolo 47, comma 8, della l. 354/1975, ha introdotto la previsione per cui le deroghe temporanee alle prescrizioni sono autorizzate, nei casi di urgenza dal direttore dell’ufficio di esecuzione penale esterna.

Leggi dopo

La sospensione dell’efficacia delle decisioni del tribunale di sorveglianza in materia di misure alternative alla detenzione

28 Luglio 2015 | di Fabio Fiorentin

Misure alternative alla detenzione

È possibile ottenere la sospensiva di una decisione del tribunale di sorveglianza sfavorevole, nelle more della decisione sul ricorso per cassazione? L'esercizio del potere discrezionale del tribunale di sorveglianza di sospendere l'esecuzione delle proprie ordinanze è esteso a tutte le materie.

Leggi dopo

L’opposizione parziale a decreto penale di condanna

28 Luglio 2015 | di Aldo Areddu, Eleonora Pividori, Antonietta Tazza

Procedimento per decreto

Nel caso in cui il decreto penale di condanna contenga una pluralità di capi di imputazione, è ammissibile che l’opposizione venga proposta limitatamente ad alcuni di essi? Sì

Leggi dopo

La rinuncia alla opposizione al decreto penale di condanna, una volta proposta

28 Luglio 2015 | di Aldo Areddu, Eleonora Pividori, Antonietta Tazza

Procedimento per decreto

L’opposizione al decreto penale di condanna, una volta proposta, può essere oggetto di rinuncia? Si

Leggi dopo

Provvisionale ed estinzione del reato per prescrizione

24 Luglio 2015 | di Valentina Angeli

Provvisionale

Quale è la sorte della condanna al pagamento della provvisionale in caso di dichiarazione di estinzione del reato per prescrizione? La risposta al quesito proposto non può essere univoca in quanto gli effetti mutano in relazione al momento del procedimento in cui si verifica il termine di prescrizione.

Leggi dopo

Sindacato di legittimità sull’accompagnamento coattivo dell’imputato assente

23 Luglio 2015 | di Alessandra Testaguzza

Accompagnamento coattivo

La mancata disposizione dell’accompagnamento coattivo dell’imputato assente da parte del giudice a norma dell’art. 490 c.p.p. configura una violazione di legge ricorribile per cassazione?

Leggi dopo

Omesso avviso dell'udienza camerale al difensore di fiducia tempestivamente nominato dall'imputato: nullità assoluta o intermedia?

21 Luglio 2015 | di Genziana Leto

Notificazioni

Nel procedimento di sorveglianza l'omessa notifica al difensore di fiducia dell'avviso dell'udienza in camera di consiglio che tipo di nullità determina? La risposta al quesito è stata di recente data dalle Sezioni unite della Cassazione.

Leggi dopo

Notifiche ai consegnatari e decorrenza degli effetti

21 Luglio 2015 | di Genziana Leto

Notificazioni

Nel caso di prima notifica all'imputato non detenuto eseguita mediante consegna a mani del portiere, l'ufficiale giudiziario invia al destinatario effettivo dell'atto raccomandata A/R con cui comunica che gli è stato notificato un atto. I termini per il destinatario cominciano a decorrere dalla consegna dell'atto al portiere ovvero dalla ricezione della raccomandata? La Cassazione ha definitivamente chiarito che gli effetti delle notificazioni cominciano a decorrere dal ricevimento della raccomandata.

Leggi dopo

Pagine