Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Toccamenti fugaci finalizzati a umiliare la persona offesa. Molestie o violenza sessuale?

11 Settembre 2018 | di Carmela Parziale

Violenza sessuale

La finalità di soddisfare il piacere erotico rileva per l’integrazione della fattispecie di violenza sessuale? La Corte suprema, Sezione III, con sentenza 15 aprile 2010, n. 21336, ha evidenziato che...

Leggi dopo

Violenza sessuale di gruppo e ruolo dello spettatore compiaciuto

04 Settembre 2018 | di Carmela Parziale

Violenza sessuale di gruppo

Lo spettatore compiaciuto può essere considerato partecipe del reato di violenza sessuale di gruppo? Secondo il costante insegnamento della suprema Corte (di recente ribadito da Cass. pen., Sez. III, 1 febbraio 2017, n. 13109) l’ipotesi di violenza sessuale di gruppo non è limitata al compimento di un’attività tipica di violenza sessuale ma ricomprende qualsiasi condotta partecipativa...

Leggi dopo

La costituzione di parte civile nel giudizio abbreviato

29 Agosto 2018 | di Marco Galati

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

È possibile costituirsi parte civile nel giudizio abbreviato già ammesso in udienza preliminare? Al fine di fornire un'adeguata risposta al quesito in esame occorre prendere le mosse dalla disciplina prevista per la costituzione di parte civile nel procedimento ordinario e dalla interpretazione ad essa fornita dalla giurisprudenza. Come noto, l'art. 79 c.p.p. stabilisce che la costituzione di parte civile può avvenire per l'udienza preliminare e, successivamente, fino a quando non siano compiuti gli adempimenti relativi alla costituzione delle parti (art. 484 c.p.p.).

Leggi dopo

Trattenimento della caparra e configurabilità del reato di truffa

26 Luglio 2018 | di Lucia Randazzo

Truffa

Quando il trattenimento della caparra costituisce una condotta penalmente rilevante? Da ultimo Cass. pen., Sez. II, 6 aprile 2017, n. 32699 si è pronunciata ribadendo il dominante indirizzo giurisprudenziale per cui risponde del reato di truffa colui che, trattenendo la caparra ricevuta dall'acquirente, non adempia all'obbligo di vendere assunto sulla base di un contratto preliminare di compravendita stipulato nella consapevolezza di non potere o volere adempiere ...

Leggi dopo

Richiesta di rinvio per legittimo impedimento inviata a mezzo fax. Quali oneri per il difensore?

23 Luglio 2018 | di Luigi Giordano

Difesa e difensore

Sebbene nella prassi sia frequente che il difensore comunichi il proprio impedimento a prendere parte all'udienza per mezzo di una comunicazione inviata a mezzo fax alla cancelleria del giudice, una recente sentenza della Corte di cassazione (Cass.pen., 27 marzo 2018, n. 30658) ha rilevato come l'ammissibilità dell'utilizzo di un simile strumento di comunicazione – riconosciuta pure da una pronuncia delle Sezioni unite – sia tuttora controversa ...

Leggi dopo

Controllare il cellulare del coniuge, quando è reato?

19 Luglio 2018 | di Chiara Fiandanese

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

È legittimo controllare il contenuto delle comunicazioni e delle conversazioni del cellulare del coniuge? La Costituzione tutela le libertà individuali quali diritti fondamentali e inviolabili di ogni essere umano. In particolare l'art. 15 tutela la libertà e segretezza della corrispondenza prevedendo che ...

Leggi dopo

Agente provocatore e operatività della scriminante dell’adempimento di un dovere

10 Luglio 2018 | di Catello Vitiello

Agente provocatore

L'agente di polizia giudiziaria che si serva illecitamente di un confidente per l'arresto degli spacciatori, con il consenso implicito e di fatto dei superiori, può invocare l'esimente di cui all'art. 51 c.p. quando agisce nel convincimento che sta svolgendo una attività lecita? La questione non è di semplicissima risoluzione perché entrano in gioco più criticità.

Leggi dopo

Espulsione dello straniero dal territorio dello Stato come sanzione alternativa alla detenzione e pena accessoria del divieto di espatrio

22 Giugno 2018 | di Fabio Fiorentin

Espulsione dello straniero dallo Stato

Un detenuto cittadino extracomunitario, con un residuo pena inferiore ai due anni, condannato per un reato non ostativo e in possesso degli altri requisiti previsti dall'art. 16, comma 5, d.lgs. 286/1998, può ottenere l'espulsione come sanzione alternativa alla detenzione, nonostante gli sia stata applicata con la sentenza di condanna la pena accessoria del divieto di espatrio, prevista dall'art. 85 del d.P.R. 309/1990?

Leggi dopo

Permane la violazione degli obblighi di assistenza familiare se all'imputato è pignorato lo stipendio?

15 Giugno 2018 | di Chiara Fiandanese

Violazione degli obblighi di assistenza familiare

Opera la permanenza del reato ex art. 570 c.p. ove all'imputato sia stato pignorato lo stipendio? L'ipotesi di reato ex art. 570 c.p. e, più specificamente, quella di omessa prestazione dei mezzi di sussistenza prevista dal comma 2 n. 2, si realizza solo nel caso in cui l'obbligato abbia la disponibilità di risorse sufficienti a tale fine.

Leggi dopo

L’ammissione di nuove prove prima della conclusione dell’istruzione dibattimentale

12 Giugno 2018 | di Daniele Livreri

Dibattimento

Può assumersi una prova ex art. 507 c.p.p. prima che sia terminata l'istruzione dibattimentale? A mente della disposizione in epigrafe, il giudice, terminata l'acquisizione delle prove, può disporne di nuove ove ciò risulti assolutamente necessario. Tuttavia, la giurisprudenza, in modo pressoché costante, ritiene ammissibile l'assunzione di mezzi di prova ex art. 507 c.p.p. anche ...

Leggi dopo

Pagine