Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Stalking

Praticabilità della remissione della querela nei delitti di maltrattamenti e di atti persecutori

08 Marzo 2016 | di Fabio Roia

Stalking

Come comportarsi nel caso in cui la parte lesa dei delitti di maltrattamenti o di atti persecutori decida di rimettere la querela, in relazione alle ipotesi di procedibilità di ufficio dei reati ed alla possibilità per la remittente di incorrere in eventuali rischi di contestazione per il più grave delitto di calunnia? Occorre preliminarmente osservare come le due fattispecie di reato richiamate abbiano dei differenti regimi di procedibilità atteso che, mentre per il reato di maltrattamenti la procedibilità è sempre d’ufficio, per il delitto di atti persecutori esiste un regime limitato di procedibilità a querela.

Leggi dopo

Stalking e locus commissi delicti

25 Settembre 2015 | di Tania Rizzo

Stalking

In relazione al reato di atti persecutori, semplice o a mezzo internet, qual è il criterio di competenza territoriale? E se il reato è connesso con altre figure di reati, come si determina tale competenza? Con il decreto legge del 23 febbraio 2009, n. 11 “ è stato istituito, mediante l’inserimento dell’articolo 612_bis del codice penale, il reato di stalking (atti persecutori).

Leggi dopo

La prova dello stato d'ansia negli atti persecutori

25 Agosto 2015 | di Andrea Alberico

Stalking

Stalking: per la prova del grave stato di ansia e paura è necessario un accertamento tecnico di tipo medico-legale? Il delitto di atti persecutori prevede, ai fini della sua consumazione, il verificarsi di almeno uno dei tre eventi alternativamente contemplati dalla fattispecie incriminatrice.

Leggi dopo