News

News

I poteri del terzo estraneo al giudizio avverso la sentenza che dispone la confisca su un bene di loro proprietà

07 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 20 luglio 2017 (dep. 19 ottobre 2017), n. 48126

Impugnazioni

Chiamate a stabilire «se il terzo, rimasto estraneo al giudizio di cognizione, proprietario del bene del quale sia stata disposta, con sentenza, la confisca, sia legittimato a promuovere incidente di esecuzione prima della irrevocabilità della sussistenza stessa», le Sezioni unite della Cassazione penale hanno affermato ...

Leggi dopo

La legge Gelli salva il medico imperito indipendentemente dal grado della colpa

07 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. IV, 19 ottobre 2017(dep. 31 ottobre 2017), n. 50078

Colpa professionale

La Corte di cassazione, Sez. IV, con la sentenza n. 50078 depositata il 31 ottobre 2017 ha affermato il seguente principio di diritto: «l’art. 590-sexies comma 2 c.p., articolo introdotto dalla legge 8 marzo 2017, n. 24 (c.d. legge Gelli-Bianco), prevede una causa di non punibilità dell’esercente la professione sanitaria, operante ...

Leggi dopo

Trenta giorni di tempo al tribunale del riesame per depositare l’ordinanza in tema di misure coercitive

06 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 20 luglio 2017 (dep. 18 ottobre 2017), n. 47970

Riesame

Le Sezioni unite della Cassazione penale, con sentenza n. 47970 del 18 ottobre 2017 hanno affermato il seguente principio di diritto «nel giudizio di rinvio a seguito di annullamento della ordinanza che ha disposto o confermato la misura coercitiva, il tribunale del riesame non può disporre ...

Leggi dopo

Riforma del codice antimafia. In Gazzetta ufficiale la legge 161/2017

06 Novembre 2017 | di Francesco Menditto

Misure di prevenzione

In Gazzetta ufficiale n. 258 del 4 novembre 2017 è stata pubblicata la legge 17 ottobre 2017, n. 161, recante "Modifiche al codice antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159 ...

Leggi dopo

I criteri orientativi per il concordato in appello della procura generale della Repubblica di Trento

03 Novembre 2017 | di Roberto Bertuol


Concordato in appello

La riforma Orlando (art. 1, comma 56,l. 103/2017) ha (re)introdotto il concordato sui motivi d'appello nel nuovo art. 599-bis c.p.p. ...

Leggi dopo

Giuffrè holding cede il 100% di Giuffrè Editore a Editions Lefebvre Sarrut

02 Novembre 2017

Giuffrè editore

In un mercato sempre più concentrato, la storica casa editrice italiana, leader nel mercato dell’editoria professionale, entra a fare parte di uno dei principali Gruppi in Europa.

Leggi dopo

Immutabilità del giudice: assedio al “Palazzo d’inverno”

02 Novembre 2017 | di Giorgio Spangher

Trib. Bari,

Rinnovazione del dibattimento

L’art. 525, comma 2, c.p.p. prevede che «alla deliberazione concorrono, a pena di nullità assoluta, gli stessi giudici che hanno partecipato al dibattimento». Com’è noto, sul punto sono intervenute le Sezioni unite 15 gennaio 1999, Iannasso prevedendo che, nel caso di rinnovazione del dibattimento...

Leggi dopo

Lettura degli atti per sopravvenuta impossibilità di ripetizione. Italia condannata per violazione dei principi del giusto processo

23 Ottobre 2017 | di Redazione Scientifica


Giusto processo

Ai sensi dell’art. 6 Cedu affinché un imputato possa essere dichiarato colpevole è necessario che tutti gli elementi a suo carico vengano prodotti in pubblica udienza così da garantire il contradditorio e quindi l'esercizio del diritto di difesa.

Leggi dopo

Misure cautelari reali. La richiesta di riesame può presentarsi anche dove si trovano le parti private o i difensori

17 Ottobre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 22 giugno 2017 (dep. 13 ottobre 2017), n. 47374

Riesame

Le Sezioni unite della Cassazione penale con sentenza n. 47374, depositata il 13 ottobre 2017 hanno affermato il principio di diritto secondo cui: «ai sensi dell’art. 324 c.p.p., in tema di misure cautelari reali, la richiesta di riesame può essere presentata, oltre che nella cancelleria del tribunale del capoluogo della provincia nella ...

Leggi dopo

Mutamento dell’organo giudicante e rinnovazione della testimonianza della parte offesa. Una violazione del diritto Ue?

17 Ottobre 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Bari, Sez. II pen., 10 ottobre 2017 (dep. 10 ottobre 2017), ord.

Giudizio

Il tribunale di Bari ha sottoposto, ai sensi dell’art. 267 T.F.Ue, alla Corte di giustizia dell’Ue la questione pregiudiziale «se gli artt. 16, 18 e 20, lett. b) della direttiva 2012/29/Ue debbano essere interpretati nel senso che essi ostano a che la persona offesa debba essere sottoposta nuovamente ...

Leggi dopo

Pagine