News

News

I 3 mq. "netti" della cella sono un requisito per dare esecuzione al Mae

22 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. F.

Ordinamento penitenziario

La Corte di cassazione annulla senza rinvio la sentenza con cui la Corte di appello di Roma disponeva la consegna di un detenuto, in ossequio al Mae, all’autorità giudiziaria romena.

Leggi dopo

Concordato in appello: basta equivoci

21 Agosto 2017 | di Giorgio Spangher, Antonella Marandola

Appello

La rubrica dell'art. 444 c.p.p. suona: Applicazione della pena su richiesta delle parti. La rubrica dell'art. 599-bis c.p.p. (introdotto dalla l. 103/2017) recita: Concordato anche con rinuncia ai motivi d'appello. Spesso ci si riferisce a entrambi gli istituti con la parola patteggiamento. Chiamare due cose che hanno rubriche diverse nello stesso modo significa creare di per sé confusione nelle persone culturalmente sprovvedute.

Leggi dopo

D.d.l. Concorrenza: introdotto l’obbligo del preventivo scritto per l’avvocato

09 Agosto 2017 | di Fabio Valerini

Spese di giustizia e compensi dei difensori

È stato approvato in via definitiva da parte del Senato il 2 agosto 2017 il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, con molti aspetti che toccano direttamente e indirettamente l’attività dell’avvocato.

Leggi dopo

Falsa attestazione in servizio: allungati i tempi per la denuncia e l’azione contabile

08 Agosto 2017 | di Fabio Valerini

Truffa

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 agosto 2017 il d.lgs. 20 luglio 2017, n. 118 titolato "Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 20 giugno 2016, n. 116, recante modifiche all'articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare".

Leggi dopo

D.d.l. sull’equo compenso. Il Consiglio dei ministri approva

07 Agosto 2017 | di Fabio Valerini

Spese di giustizia e compensi dei difensori

Il Consiglio dei ministri nella seduta del 7 agosto 2017 ha approvato il disegno di legge presentato dal Ministro della giustizia Andrea Orlando recante "Disposizioni in materia di equo compenso e clausole vessatorie nel settore delle prestazioni legali". Il disegno di legge viene ora trasmesso al Parlamento.

Leggi dopo

Le prime linee guida per l’applicazione della Riforma Orlando

02 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Pubblico ministero

La procura della Repubblica presso il tribunale di Tivoli ha pubblicato, il 1° agosto 2017, le prime linee guida per l’applicazione della legge 23 giugno 2017, n. 103, Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario.

Leggi dopo

Riforma della magistratura onoraria: pubblicato il d.lgs. 116/2017

01 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Giudice di pace

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 177 del 31 luglio 2017 il decreto legislativo 13 luglio 2017 n. 116 Riforma organica della magistratura onoraria e altre disposizioni sui giudici di pace, nonché la disciplina transitoria relativa ai magistrati onorari in servizio, a norma della legge 28 aprile 2016, n. 57.

Leggi dopo

Niente processo a chi non sa di essere imputato

28 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Tribunale di Milano, Sez. I penale, 14 luglio 2017, ord.

Procedimento in absentia

Fondare, in maniera automatica, la presunzione della volontarietà dell’assenza dell’imputato – e quindi di conoscenza del processo – su una circostanza di carattere formale e meramente cartolare, quale l’elezione del domicilio presso il difensore nominato d’ufficio, rischia di non rivelarsi in linea con la garanzia del diritto di partecipazione.

Leggi dopo

Bancarotta: il danno patrimoniale di particolare tenuità prevale sulla recidiva reiterata

19 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 21 giugno 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 205

Recidiva

La Corte costituzionale con sentenza n. 205 depositata il 17 luglio 2017 ha dichiarato «l’illegittimità costituzionale dell’art. 69, quarto comma, del codice penale, come sostituito dall’art. 3 della legge 5 dicembre 2005, n. 251, nella parte in cui prevede il divieto di prevalenza della circostanza attenuante ...

Leggi dopo

Nuove contestazioni fisiologiche: l’esclusione del patteggiamento è incostituzionale

18 Luglio 2017 | di Giuseppe Marino

Corte costituzionale, 5 luglio 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 206

Corte costituzionale, 5 luglio 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 206.pdf

Nuove contestazioni

L’art. 516 c.p.p. è costituzionalmente illegittimo nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere il patteggiamento al giudice del dibattimento, relativamente al fatto diverso emerso nel corso dell’istruzione dibattimentale, che forma oggetto della nuova contestazione. Lo ha stabilito la Corte costituzionale, con la sentenza n. 206, depositata il 17 luglio 2017.

Leggi dopo

Pagine