News

News

Accesso abusivo a sistema informatico: è sufficiente lo sviamento di potere

13 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 18 maggio 2017 (dep. 8 settembre 2017), n. 41210

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

«Integra il delitto previsto dall’art. 615-ter c.p., secondo comma, n. 1 c.p., la condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di un pubblico servizio che, pur essendo abilitato e pur non violando le prescrizioni formali impartite dal titolare di un sistema informatico o telematico protetto per delimitarne l’accesso (nelle specie, Registro delle notizie di reato: Re.Ge), acceda o si mantenga nel sistema per ragioni ontologicamente estranee e comunque diverse rispetto a quelle per le quali soltanto la facoltà di accesso gli è attribuita».

Leggi dopo

Incompetenza per materia per un reato ex art. 51-bis c.p.p.: gli atti vanno trasmessi alla Corte d’assise per il giudizio

11 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 23 marzo 2017 (dep. 31 agosto 2017), n. 39746

Competenza

Le Sezioni unite della Cassazione penale, sentenza n. 39746 del 31 agosto 2017, hanno espresso il seguente principio di diritto: «Il tribunale, con la sentenza dichiarativa di incompetenza per materia per uno dei reati previsti dall’art. 51, comma 3-bis, c.p.p., attribuiti alla competenza della Corte d’assise, deve trasmettere gli atti ...

Leggi dopo

L’abolitio criminis invalida il patteggiamento

11 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II 14 luglio 2017 (dep. 5 settembre 2017), n. 40259

Patteggiamento

La Corte di cassazione, Sez. II penale, ha affermato che «il venir meno di uno dei termini del contenuto dell’accordo che ha portato al patteggiamento travolge l’intero provvedimento e impone l’annullamento della sentenza per una nuova valutazione delle parti». Nel caso di specie all’imputato era stata applicata la pena concordata per i reati di cui agli artt. 73 d.P.R. 309/1990, 337, 582 c.p. e 116, commi 15 e 17, cod. strada e e, dopo la ratifica ...

Leggi dopo

L’autoriciclaggio può configurarsi anche come reato permanente

08 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Autoriciclaggio

Il delitto di cui all’art. 648-ter.1 c.p., pur non essendo a consumazione istantanea, è reato a forma libera e può anche atteggiarsi a reato eventualmente permanente quando il suo autore lo progetti ed esegua con modalità frammentarie e progressive.

Leggi dopo

Misure di prevenzioni personali. Le Sezioni unite danno ragione alla Corte Edu De Tommaso c. Italia

08 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 27 aprile 2017 (dep. 5 settembre 2017), n. 40076

Misure di prevenzione

L’inosservanza delle prescrizioni generiche di vivere onestamente e rispettare le leggi, da parte del soggetto sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo o divieto di soggiorno, non integra la norma incriminatrice di cui all’art. 75, comma 2, d.lgs. 159/2011.

Leggi dopo

Rinnovazione dibattimentale. La sostituzione del collegio giudicante ne determina il rinvio

06 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Rinnovazione del dibattimento

Il pensionamento del Presidente della Corte d’appello impedisce al collegio giudicante di rinnovare il dibattimento secondo quanto dispone il nuovo comma 3-bis dell’art. 603 c.p.p., introdotto con la l. 103/2017. La Corte d’appello di Firenze ha così rinviato a data da destinarsi lo svolgimento della nuova istruttoria nel processo per la strage del Rapido 904. L’unico imputato nel processo, Totò Riina, era stato assolto in primo grado e avverso tale decisione il P.M. aveva proposto ricorso in appello ...

Leggi dopo

La mancanza di energia elettrica non integra lo stato di bisogno

06 Settembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. feriale, 31 agosto 2017 (dep. 4 settembre 2017), n. 39884

Furto

L’esimente dello stato di necessità postula il pericolo attuale di un danno grave alla persona, non scongiurabile se non attraverso l’atto penalmente illecito e, non può quindi applicarsi ai reati asseritamente provocati da uno stato di bisogno economico, qualora ad esso possa comunque ovviarsi attraverso non criminalmente rilevanti

Leggi dopo

Procedimento di sorveglianza. Il Ministero della giustizia può essere condannato al pagamento delle spese processuali?

31 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I,

Reclamo giurisdizionale (art. 35-bis ord. pen.)

Il Ministero della giustizia, che ricorra avverso il provvedimento del tribunale di sorveglianza di cui agli artt. 35-bis e 35-ter ord. pen., può essere condannato al pagamento delle spese processuali ed eventualmente al pagamento di una somma in favore della cassa delle ammende, nel caso di rigetto o di declaratoria d’inammissibilità del ricorso, ai sensi dell’art. 616 c.p.p.?

Leggi dopo

Bancarotta fraudolenta per distrazione. La sufficienza del dolo generico e la necessità del pericolo concreto

30 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 23 giugno 2017 (dep. 1 agosto 2017), n. 38396

Reati fallimentari

Per integrare l’elemento psicologico del delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione non occorre che l’impresa sia in stato di dissesto e che di tale stato sia consapevole l’agente: l’elemento soggettivo del delitto in questione è costituito dal ...

Leggi dopo

Le linee guida della Cassazione sulle questioni di diritto intertemporale poste dalla riforma Orlando

23 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Linee guida legge 103_2017.pdf

Corte di Cassazione

Le linee guida della Cassazione rispondono all’esigenza di adottare soluzioni applicative uniformi in merito a 12 questioni di diritto intertemporale poste dalla riforma Orlando.

Leggi dopo

Pagine