News

News

Osservatorio in materia di esecuzione penale e penitenziaria

18 Giugno 2019 | di Leonardo Degl'Innocenti, Francesco Faldi

Magistratura di sorveglianza

Nel sistema normativo vigente sono previsti vari tipi di espulsione. In funzione dell'organo competente a disporre l'espulsione dal territorio dello Stato si profila una prima distinzione tra espulsione amministrativa (art 13 del d.lgs. 25 luglio 1998 n. 286 e s.m.i.) ed espulsione giudiziale. La prima può essere disposta dal Ministro dell'Interno per motivi di ordine pubblico o di sicurezza dello Stato ovvero dal prefetto nei casi previsti dall'art 13, comma 2 e segg. d.lgs. 286/1998 cit.

Leggi dopo

In Gazzetta Ufficiale il decreto sicurezza bis

17 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Decreto legge 14 giugno 2019, n. 53

Misure di prevenzione

Il decreto legge 14 giugno 2019, n. 53, recante «Disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica», è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 giugno 2019, n. 138. Le nuove disposizioni sono entrate in vigore il giorno successivo.

Leggi dopo

Ergastolo ostativo: la Corte europea dei diritti dell’uomo condanna l’Italia nel caso Viola

17 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Corte Edu, Sez. I, 13 giugno 2019, ric. n. 7763316 - caso Viola c. Italia (N. 2)

Ergastolo

Non all’unanimità, ma con una maggioranza di 6 a 1, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha sancito la violazione dell’art. 3 Cedu in relazione alle preclusioni che la disciplina penitenziaria dell’ergastolo ostativo impone nonostante la lunga carcerazione e a prescindere dal percorso individuale...

Leggi dopo

I gatti possono costituire una forma di molestia nei confronti dei vicini?

14 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V., 27 marzo 2019 (dep. 5 giugno 2019), n. 25097

Stalking

Il comportamento volontariamente e deliberatamente tenuto dalla proprietaria che lasci i gatti incustoditi tanto da recare molestia agli altri, configura un comportamento certamente riconducibile a quello tipizzato dall'art. 612-bis c.p.

Leggi dopo

Decreto sicurezza bis. Il Consiglio dei Ministri approva il testo

12 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Misure di prevenzione

L’11 giugno 2019 il Consiglio dei Ministri ha approvato il testo del decreto legge recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza (c.d. decreto sicurezza bis).

Leggi dopo

Non fondata la questione di legittimità costituzionale sulla prostituzione, anche se volontariamente esercitata

11 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 5 marzo 2019 (dep. 7 giugno 2019), n. 141

Prostituzione e prostituzione minorile

Con la sentenza n. 141/2019, la Corte costituzionale ha dichiarato non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 3, comma 1, nn. 4, prima parte e 8 della legge 20 febbraio 1958, n. 75 "Abolizione della regolamentazione della prostituzione e lotta contro lo sfruttamento della prostituzione altrui", sollevate...

Leggi dopo

Immutabilità del giudice. La norma non è incostituzionale ma per la Corte va cambiata

11 Giugno 2019 | di Giorgio Spangher

Corte costituzionale

Giudizio

Erano anni che il cpv. dell'art. 525 c.p.p. era nel “mirino” della magistratura. Non c'era dibattito, non c'era commissione ministeriale, documento dell'A.N.M. nei quali il problema dell'immutabilità del giudice del dibattimento, nella prospettiva del suo superamento, non venisse posto al centro del confronto. Si tratta di una questione nodale del modello processuale ove si consideri che la sua violazione è sanzionata con la nullità assoluta speciale, l'unica di tutto il codice...

Leggi dopo

Falso in atto pubblico aggravato. La fattispecie non può essere ritenuta in sentenza dal giudice se non contestata nell’imputazione

07 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sezioni Unite, 18 aprile 2019 (dep. 4 giugno 2019), n. 24906

Falsità materiali ed ideologiche

Con la sentenza n. 24906, le Sezioni Unite hanno sciolto il quesito di diritto, sollevato dalla Quinta Sezione Penale, se possa essere ritenuta in sentenza dal giudice la fattispecie aggravata del reato di falso in atto pubblico, ai sensi dell'art. 476, comma 2, cod. pen., qualora la natura fidefacente...

Leggi dopo

Alterazione di denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari: la prima applicazione dell’art. 517-quater c.p.

06 Giugno 2019 | di Marina Smeralda Caini

Trib. Asti,

Delitti contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio

Con sentenza n. 387 dell’8/05/2019 il Tribunale di Asti in composizione monocratica, Giudice dott. Claudia Beconi, ha condannato a 6 mesi di reclusione e 6.000 euro di multa il legale rappresentante di un’azienda agricola del cuneese per aver alterato denominazioni di origine di prodotti agroalimentari, nella specie, il vino “Barolo”, poiché effettuava le operazioni di vinificazione delle uve Nebbiolo al di fuori del territorio previsto dal relativo disciplinare di produzione.

Leggi dopo

Riqualificazione giuridica del fatto e ammissibilità alla messa alla prova davanti alla Consulta

03 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 3 aprile 2019 (dep. 29 maggio 2019), n. 131

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Con ordinanza del 13 dicembre 2017, il Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Catania ha sollevato, in riferimento agli artt. 3 e 24 comma 2 Cost., questione di legittimità costituzionale degli artt. 464-bis, comma 2, e 521, co 1 c.p.p., nella parte in cui tali disposizioni “non prevedono...

Leggi dopo

Pagine