News

News

Cassazione, Procura Generale e CNF: protocollo per la trattazione telematica di adunanze e udienze

10 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Udienza

La Corte di Cassazione, la Procura Generale presso la Corte di Cassazione e il CNF hanno stipulato un protocollo d’intesa per la trattazione tramite strumento telematico delle adunanze civili (ex art. 375 c.p.c.) e delle udienze penali non partecipate (ex art. 611 c.p.p.).

Leggi dopo

Elenco unico difensori d’ufficio: il CNF integra il regolamento con deroghe ai requisiti

09 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Difesa e difensore

A fronte del persistere della sospensione dell’attività giudiziaria e dei relativi termini processuali e della conseguente minore partecipazione degli avvocati alle udienze e agli eventi formativi, il Consiglio Nazionale Forense ha deliberato di modificare il regolamento per la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco unico nazionale dei difensori d’ufficio.

Leggi dopo

COVID-19: dal Governo un nuovo rinvio per le udienze

07 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Procedimento e processo

Nell’ultimo Consiglio dei Ministri, il n. 39 del 6 aprile 2020, sono state adottate misure urgenti in materia di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese, nonché in materia di poteri speciali nei settori strategici e di giustizia ed infine in materia di istruzione pubblica.

Leggi dopo

Il Massimario della Cassazione sulla riforma delle intercettazioni

06 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

La legge 28 febbraio 2020, n. 7 ha convertito, con modificazioni, il d.l. n. 161/2019 in tema di intercettazioni. Il testo è stato analizzato dell’Ufficio del Massimario e del Ruolo della Corte di Cassazione con la relazione datata 23 marzo 2020.

Leggi dopo

Coronavirus, dalla Cassazione il nuovo decreto che disciplina il procedimento civile e penale

06 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Procedimento e processo

Il Primo Presidente della Corte di Cassazione, con il decreto n. 47 dello scorso 31 marzo, ha apportato delle integrazioni e modificazioni al decreto n. 36 del 13 marzo 2020 impattanti sia sul processo civile che su quello penale.

Leggi dopo

Emergenza sanitaria: le autodichiarazioni e i reati di falso

03 Aprile 2020 | di Vittorio Nizza, Davide Nizza

Falsità di documenti (dichiarazione)

La situazione sanitaria di attuale emergenza epidemiologica viene fronteggiata dal Governo con l’adozione di atti normativi urgenti, mediante i quali vengono disposte e attuate le misure di contenimento ritenute più efficaci al fine di arrestare la diffusione del contagio. Le cautele adottate incidono significativamente sui diritti costituzionalmente garantiti in capo a ciascun individuo...

Leggi dopo

I limiti deontologici della comunicazione del difensore sui social media. Indicazioni per gli avvocati ai tempi del Coronavirus

02 Aprile 2020 | di Lucia Randazzo

Deontologia

In questo periodo di forte tensione sociale ed emotiva dettata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 ci si chiede, forse ancor di più, quali siano i limiti e le regole della comunicazione sui social media del difensore.

Leggi dopo

Osservatorio in materia di esecuzione penale e penitenziaria

02 Aprile 2020 | di Leonardo Degl'Innocenti, Francesco Faldi

Magistratura di sorveglianza

Nel sistema normativo vigente sono previsti vari tipi di espulsione. In funzione dell'organo competente a disporre l'espulsione dal territorio dello Stato si profila una prima distinzione tra espulsione amministrativa (art 13 del d.lgs. 25 luglio 1998 n. 286 e s.m.i.) ed espulsione giudiziale. La prima può essere disposta dal Ministro dell'Interno per motivi di ordine pubblico o di sicurezza dello Stato ovvero dal prefetto nei casi previsti dall'art 13, comma 2 e segg. d.lgs. 286/1998 cit.

Leggi dopo

L’informazione antimafia prefettizia è incostituzionale?

30 Marzo 2020 | di Giuseppe Marino

Misure di prevenzione

L’informazione antimafia interdittiva adottata dal Prefetto nei confronti dell’attività privata delle imprese oggetto di tentativi di infiltrazione mafiosa non viola il principio costituzionale della libertà di iniziativa economica privata perché, pur comportandone un grave sacrificio, è giustificata dall’estrema pericolosità del fenomeno mafioso e dal rischio di una lesione della concorrenza e della stessa dignità e libertà umana.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite Penali sull’interrogatorio di garanzia in caso di misura coercitiva del Tribunale del riesame

30 Marzo 2020 | di Redazione Scientifica

Misure cautelari personali

Nel caso di applicazione di una misura cautelare coercitiva da parte del Tribunale del riesame in accoglimento dell’appello del PM contro la decisione di rigetto del GIP è necessario procedere all’interrogatorio di garanzia?

Leggi dopo

Pagine