News

News

La Relazione della Presidente Cartabia sull’attività della Corte Costituzionale del 2019

29 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Corte costituzionale

È stata pubblicata sul sito della Corte Costituzionale la Relazione sull’attività del 2019 che prende le mosse dall’attuale emergenza sanitaria causa del rinvio della tradizionale Riunione straordinaria per illustrare l’attività dell’anno precedente, inizialmente prevista il 9 aprile. La Presidente Cartabia ha sottolineato come anche la Corte Costituzionale abbia «continuato e continua a svolgere le sue attività essenziali, sia pure con modalità compatibili con la situazione, riunendosi prevalentemente da remoto».

Leggi dopo

Emergenza epidemiologica, dalla Consulta niente più rinvii delle udienze pubbliche

23 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Corte costituzionale

Con apposito decreto del 20 aprile, la Presidente della Corte Costituzionale stabilisce alcune misure per lo svolgimento delle attività della Consulta fino al 30 giugno 2020, durante l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Leggi dopo

Covid-19: emergenza vs diritti

21 Aprile 2020 | di Giorgio Spangher

Procedimento e processo

Nel disastro si vede chiaro. Invero, non avevamo bisogno del Covid-19 per sapere che il nostro sistema istituzionale è inceppato; che il Paese è strutturalmente fragile; che esiste un problema degli anziani non autosufficienti; che il sistema economico è pregiudicato dalla burocrazia; che la macchina amministrativa è corrosa dall’inefficienza.... E così via. Si auspica che la maturata consapevolezza di questa endemica condizione drammaticamente evidenziata dall’emergenza sanitaria, possa costituire la spinta, al momento della “ripresa”, per una azione rinnovatrice.

Leggi dopo

Coltivazione di stupefacenti e offensività della condotta: le motivazioni delle Sezioni Unite

20 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. Unite, 19 dicembre 2019 (dep. 16 aprile 2020), n. 12348

Droga (traffico di)

Il reato di coltivazione di stupefacenti è configurabile indipendentemente dalla quantità di principio attivo ricavabile nell’immediatezza, essendo sufficienti la conformità della pianta al tipo botanico previsto e la sua attitudine, anche per le modalità di coltivazione, a giungere a maturazione e...

Leggi dopo

Sentenza di condanna ai soli effetti civili e impugnazione della parte civile: il giudizio di rinvio va disposto davanti al giudice penale

20 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. IV, Penale, 26 febbraio 2020 (dep. 15 aprile 2020), n. 12174

Giudizio di rinvio

In caso di annullamento della sentenza di appello, con la quale l’imputato assolto in primo grado con sentenza divenuta irrevocabile sia condannato ai soli effetti civili, in accoglimento del gravame proposto dalla parte civile, per riscontrata violazione delle regole del giusto processo...

Leggi dopo

Procedimento per decreto e conversione della pena detentiva in pecuniaria: esclusi i dubbi di legittimità costituzionale

17 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Corte cost. 10 marzo 2020 (dep. 10 aprile 2020), n. 66

Procedimento per decreto

È stata dichiarata infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 459, comma 1-bis, c.p.p. «nella parte in cui prevede che il valore giornaliero di conversione della pena detentiva in pecuniaria sia pari ad euro 75 e fino a tre volte tale ammontare tenuto conto della condizione economica complessiva dell’imputato e del suo nucleo familiare».

Leggi dopo

La Consulta sulla sospensione dell’esecuzione della pena nei confronti dei condannati per furto in abitazione

16 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Corte cost. 23 marzo 2020 (dep. 10 aprile 2020), n. 67

Sospensione condizionale della pena

La Consulta ha dichiarato manifestamente infondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 656, comma 9, lett. a), c.p.p. sollevate dal GIP del Tribunale di Salerno nella parte in cui prevede che la sospensione dell’esecuzione della pena non può essere disposta nei confronti dei condannati per il delitto di furto in abitazione di cui all’art. 624-bis c.p.

Leggi dopo

L’utilizzabilità delle intercettazioni in altri procedimenti resta preclusa anche nel caso si scelga il rito abbreviato

16 Aprile 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 6 febbraio 2020 (dep. 9 aprile 2020), n. 11745

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

L’inutilizzabilità dei risultati delle intercettazioni in altri procedimenti non può essere sanata neppure dalla scelta difensiva del giudizio abbreviato, poiché in tale rito alternativo rimangono deducibili tutte le inutilizzabilità patologiche derivanti dall’assunzione di atti probatori in violazione di specifici divieti normativi.

Leggi dopo

La Cassazione torna sulle ricadute del caso Contrada, ribadendo i limiti per accedere alla revisione europea del giudizio

15 Aprile 2020 | di Donato La Muscatella

Cass. pen., Sez. VI, 26 novembre 2019 (dep. 9 aprile 2020), n. 11770

Concorso esterno nei reati associativi

Il Supremo Collegio torna a esprimersi sulle conseguenze del “caso Contrada” - il cui lungo iter processuale è terminato nel 2017 (vd. Cass., Sez. I Pen., 20.9.2017, n. 43112) – noto per la severa critica mossa all’Italia, con la sanzione della violazione convenzionale inerente l’imputazione del concorso esterno in associazione...

Leggi dopo

SS.UU.: la richiesta dell’indagato di comparire personalmente all’udienza deve essere necessariamente avanzata nella richiesta di riesame

10 Aprile 2020 | di Francesco Capitani

Cass. pen., Sez. Unite, 27 febbraio 2020 (dep. 9 aprile 2020), n. 11803

Riesame

Resta ferma la possibilità di chiedere il differimento dell’udienza ai sensi dell’art. 309, comma 9-bis, c.p.p. e di proporre nuovi motivi a ridosso della discussione ai sensi dell’art. 309, comma 6. c.p.p.

Leggi dopo

Pagine