News

News

Coltivazione di piante stupefacenti. Quando si configura il reato?

20 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, ord. 11 giugno 2019 (dep. 2 agosto 2019), ord. n. 35436

Droga (traffico di)

Se, ai fini della configurabilità del reato di coltivazione di piante stupefacenti, è sufficiente che la pianta sia idonea, per grado di maturazione, a produrre sostanza per il consumo, non rilevando la quantità di principio attivo ricavabile nell'immediatezza, ovvero se è necessario verificare anche che l'attività sia concretamente idonea a ledere la salute pubblica ed a favorire la circolazione della droga alimentandone il mercato».

Leggi dopo

L’illegalità della pena si valuta in relazione alla pena finale e non a errori di calcolo al suo interno

19 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 12 aprile 2019 (dep. 1° agosto 2019), n. 35200

Pena

Con riguardo al concetto di pena illegale, pacifico è ormai l’orientamento giurisprudenziale, per cui: «la valutazione di congruità della pena concordata dalle parti debba essere compiuta dal giudice in relazione alla pena finale, cioè con riferimento al risultato finale dell'accordo»

Leggi dopo

Casella PEC piena: valida la comunicazione o la notificazione effettuata presso la Cancelleria

14 Agosto 2019

Cass. pen., 16 maggio 2019 (dep. 8 luglio 2019), n. 29610

Notifiche telematiche

La Corte di Cassazione ribadisce che è valida la notifica o la comunicazione effettuata mediante deposito in Cancelleria quando è satura la casella PEC del destinatario.

Leggi dopo

Il capo condomino è responsabile di omicidio colposo per la caduta di un operaio da un ponteggio

09 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

Cass, pen., Sez. III, 20 marzo 2019 (dep. 3 luglio 2019), n. 29068

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

La scelta di un’impresa inadeguata a portare a termine il compito e l’omesso controllo sull’osservanza delle norme antinfortunistiche, costituiscono inadempimento del committente.

Leggi dopo

Riforma del processo penale: ancora modifiche allo schema di legge-delega

02 Agosto 2019 | di Antonella Marandola

DDL

Procedimento e processo

Il 31 luglio 2019 il Ministro della Giustizia ha presentato al Consiglio dei Ministri, per l’avvio della procedura parlamentare, la corposa riforma della giustizia civile, penale e ordinamentale, che ne costituisce larga parte.

Leggi dopo

Istanza di rinvio dell’udienza via PEC: vi è differenza tra l’impedimento dell’imputato e quello del difensore?

30 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., 24 maggio 2019 (dep. 19 giugno 2019), n. 27117

Notifiche telematiche

Il difensore che domanda il rinvio dell’udienza per un proprio impedimento tramite PEC utilizza un mezzo di comunicazione irrituale e, pertanto, deve assicurarsi che l’istanza sia posta al vaglio del giudice.

Leggi dopo

Il caso “Vos Thalassa”: rimpatrio verso un porto non sicuro e legittima difesa

30 Luglio 2019 | di Fulvio Vassallo Paleologo, Leonardo Marino

Trib. Trapani,

Difesa legittima

Il rimpatrio in Libia per delle persone migranti a bordo di una imbarcazione costituisce un pericolo attuale, essendo La Libia un Paese che, alla luce sia dei precedenti che delle norme internazionali vigenti in materia, non può essere considerato porto sicuro (POS – Place of Safety).

Leggi dopo

Stalking: bastano due sole condotte per integrare il reato

29 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 11 febbraio 2019 (dep. 28 giugno 2019), n. 28340

Stalking

Integrano il delitto di atti persecutori di cui all'art. 612-bis c.p. anche due sole condotte di minacce, molestie o lesioni, pur se commesse in un breve arco di tempo, idonee a costituire la "reiterazione"

Leggi dopo

Anche in sede di concordato, il giudice d’appello deve valutare la congruità della pena e i presupposti applicativi

29 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 21 maggio 2019 (dep. 16 luglio 2019), n. 31247

Concordato in appello

Con la sentenza n. 31247, la Prima Sezione delinea i fondamenti applicativi dell’istituto del c.d. concordato sui motivi in appello, di cui all’art. 599-bis c.p.p., inserito dalla L. 23 giugno 2017, n. 103, con cui si concede la possibilità di negoziare la pena in appello previa rinuncia agli altri motivi...

Leggi dopo

Anticorruzione: una nuova questione di legittimità costituzionale per l’esecuzione penitenziaria dell’art. 314 c.p.

29 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 18 giugno 2019 (dep. 18 luglio 2019), ord. n. 31853

Delitti contro la pubblica amministrazione

Il 18 luglio, sono state depositate le motivazioni della Prima Sezione, rispetto all’ordinanza di rimessione alla Corte costituzionale dell’art. 1, comma 6 della legge n. 3/2019, nella parte in cui ha inserito l’art. 314, c.p. nel novero dei delitti ostativi, di “prima fascia” all’interno del comma 1 dell’art. 4-bis ord. pen....

Leggi dopo

Pagine