News

News

Maternità surrogata in Paese dove è lecita. Per la Cassazione è esercizio putativo di un diritto

06 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 10 marzo 2016 (dep. 5 aprile 2016), n. 13525

Errore (diritto penale)

Non sussiste il reato di cui all’art. 12, comma 6, l. 40/2004 se la maternità surrogata è avvenuta in uno Stato dove questa è lecita.

Leggi dopo

La questione Taricco passa alla Corte costituzionale

04 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 30 marzo 2016, notizia di decisione n. 2

Prescrizione del reato

La terza Sezione penale ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2 l. 130/2008, il quale ordina l’esecuzione del T.F.Ue, nella parte in cui impone l’applicazione dell’art. 325 § 1 e 2, T.F.Ue

Leggi dopo

Sezioni unite: rileva anche il falso valutativo

01 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

Reati societari

Il 31 marzo 2016 è stata resa nota con informazione provvisoria n. 7/2016 la soluzione adottata dalle Sezioni unite in merito alla controversa questione loro rimessa, sorta a seguito della riforma di cui alla l. 69/2015, sulla rilevanza o meno delle valutazioni ai fini della configurabilità del reato di falso in bilancio.

Leggi dopo

Opposizione al decreto di archiviazione. Per la Cassazione il convivente more uxorio è un “prossimo congiunto” legittimato

31 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 1 dicembre 2015 (dep. 29 marzo 2016), n. 12742

Archiviazione

Non sussiste alcun fondamento interpretativo razionale nell’escludere il convivente more uxorio dalla categoria dei prossimi congiunti legittimati a proporre opposizione ex art. 410 c.p.p. avverso la richiesta di archiviazione e, dunque, a ricorrere in Cassazione contro il decreto assunto de plano dal Gip.

Leggi dopo

L’inammissibilità del ricorso in Cassazione preclude la rilevabilità d’ufficio della prescrizione maturata in appello

29 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.. Sez. unite

Prescrizione del reato

È stata depositata la sentenza n. 12602 del 25 marzo 2016 (notizia di decisione 17 dicembre 2016), con la quale le Sezioni unite, chiamate a decidere se la Corte di cassazione, adita con ricorso inammissibile, possa dichiarare la prescrizione del reato intervenuta prima della sentenza di appello, ma non rilevata né eccepita in quella sede o nei motivi di ricorso, hanno affermato i seguenti principi di diritto:

Leggi dopo

Dal Governo l'ok definitivo alla Banca dati del DNA

25 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Perizia e consulenza tecnica

Nel Consiglio dei Ministri n. 109 del 25 marzo 2016 è stato approvato, in esame definitivo, il decreto del Presidente della Repubblica contenente il Regolamento recante disposizioni concernenti l’istituzione della Banca dati del DNA e del laboratorio centrale per la Banca dati del DNA.

Leggi dopo

Corruzione internazionale e responsabilità della società incorporante per gli illeciti già commessi dall’incorporata

24 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. VI

Responsabilità degli enti

La necessità di dare una effettiva risposta a livello sanzionatorio per gli illeciti commessi dalla società impone di punire la società risultante da una fusione anche per quegli illeciti commessi dalla società incorporata prima dell’incorporazione stessa, senza che ciò integri una violazione del principio della personalità della responsabilità penale

Leggi dopo

Pedopornografia, non c’è “utilizzo del minore” se l’immagine diffusa è un selfie scattato di sua iniziativa

23 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III

Pedofilia

Se è il minore stesso a scattarsi foto pornografiche non è integrato il reato di cui all’art. 600-ter, comma 4,c.p. essendo a tal fine necessario che la produzione del materiale pornografico avvenga da parte di un soggetto altro e diverso dal minore utilizzato. Del tutto irrilevante è invece il fine e la presenza o meno del consenso da parte del minore “a farsi utilizzare” da altro soggetto essendo in tali ipotesi sempre configurato il reato.

Leggi dopo

È tempestiva la richiesta di accesso al rito abbreviato presentata dopo il rigetto della richiesta di patteggiamento

21 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II

Procedimenti speciali

La seconda Sezione penale della Cassazione, con sentenza n. 10462/2016 ha affermato che la richiesta di accesso al rito abbreviato, operata dopo il rigetto di quella di patteggiamento ma pur sempre prima dell’esaurimento delle formalità di apertura del dibattimento, deve ritenersi tempestiva.

Leggi dopo

In Gazzetta il decreto legislativo sul reciproco riconoscimento tra Stati Ue delle decisioni di sospensione condizionale

15 Marzo 2016 | di Redazione Scientifica

Sospensione condizionale della pena

È pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 61 del 14 marzo 2016 il decreto legislativo 15 febbraio 2016, n. 38, che va a inserirsi nel “pacchetto” di decreti attuativi di decisioni quadro del Consiglio europeo in materia di cooperazione giudiziaria penale.

Leggi dopo

Pagine