News

News

Incostituzionalità della revoca automatica della patente per il reato di omicidio stradale. Le motivazioni della Consulta

18 Aprile 2019 | di Fabio Piccioni

Corte cost., 19 febbraio 2019 (dep. 17 aprile 2019), n. 88

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

Come si ricorderà, lo scorso 20 febbraio l’ufficio stampa della Consulta aveva comunicato la prima declaratoria d’incostituzionalità della legge sull’omicidio stradale. Il lacerante silenzio sulle motivazioni, serbato per circa due mesi, è stato interrotto ieri, 17 aprile, con il deposito della sentenza n. 88. La Corte era chiamata a decidere sui giudizi di legittimità costituzionale sollevati in riferimento agli artt. 590-quater c.p. e 222 commi 2 e 3-ter cod. strada

Leggi dopo

I difficili rapporti tra nuove contestazioni dibattimentali e diritto alla difesa. La Corte costituzionale elimina le preclusioni ai riti alternativi

15 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 20 febbraio 2019 (dep. 11 aprile 2019), n. 82

Nuove contestazioni

È incostituzionale l’art. 517 c.p.p., Reato concorrente e circostanze aggravanti risultati dal dibattimento, nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento l’applicazione della pena, a norma dell’art. 444 c.p.p...

Leggi dopo

Diniego di rilascio della patente nei confronti dei condannati per reati in materia di stupefacenti. La disciplina supera il vaglio di costituzionalità

15 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 7 marzo 2019 (dep. 9 aprile 2019), n. 80

Circolazione stradale

La Corte costituzionale, sentenza n. 80 depositata il 9 aprile 2019, ha dichiarato non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 120 cod. strada, come sostituito dall’art. 3, comma 52, lett. a) l. 94/2019 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica) sollevate dal tribunale ordinario di Torino (ord. 6 febbraio 2018, n. 67).

Leggi dopo

Dubbi di costituzionalità per la legge anticorruzione. “Sotto accusa” la retroattività delle modifiche all’art. 4-bis ord. pen.

10 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Tribunale di sorveglianza di Venezia,

Delitti contro la pubblica amministrazione

Il Tribunale di sorveglianza presso la Corte d’appello di Venezia ha sollevato – con ordinanza depositata l’8 aprile 2019 – questione di legittima dell’art. 1, comma 6, lett. b), l. 9 gennaio 2019, n. 3 nella parte in cui ampliando il novero dei reati ostativi ai sensi dell’art. 4-bis ord. pen., includendovi i reati contro la P.A., ha mancato di prevedere un regime intertemporale...

Leggi dopo

Come cambia il giudizio abbreviato: conseguenze dell’inapplicabilità del rito speciale ai delitti puniti con l’ergastolo

08 Aprile 2019 | di Giorgio Spangher

Giudizio abbreviato

Ancorché destinata a operare solo per i fatti commessi successivamente alla sua entrata in vigore – cioè il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (art. 5) – il testo recante...

Leggi dopo

Reformatio in pejus. Le S.U. chiariscono quando occorre la rinnovazione dibattimentale delle dichiarazioni di periti e consulenti tecnici

05 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. Unite, 28 gennaio 2019 (dep. 2 aprile 2019), n. 14426

Reformatio in pejus (divieto di)

Le Sezioni Unite della Cassazione penale, chiamate a pronunciarsi sulla questione controversa «Se la dichiarazione resa dal perito o dal consulente tecnico costituisca o meno prova dichiarativa assimilabile a quella...

Leggi dopo

Il difensore deve verificare il buon esito dell’invio a mezzo fax dell’istanza di rinvio dell’udienza

04 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 18 dicembre 2018 (dep. 28 marzo 2019), n. 13549

Difesa e difensore

L’invio a mezzo fax dell’istanza di differimento dell’udienza per legittimo impedimento non è inammissibile o irricevibile, ma la sua mancata delibazione, quando il giudice non ne sia venuto a conoscenza, non comporta alcuna violazione del diritto di difesa e, quindi, alcuna nullità, in quanto la scelta di un mezzo tecnico...

Leggi dopo

Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell’ergastolo. La riforma è legge

03 Aprile 2019 | di Redazione Scientifica

Giudizio abbreviato

Il 2 aprile 2019 - con 168 voti favorevoli, 48 contrari e 43 astensioni – il Senato ha approvato in via definitiva il D.D.L. Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell’ergastolo. L’accesso al rito abbreviato è precluso per i delitti puniti con la pena dell’ergastolo. In caso di dichiarazione di inammissibilità, così come in caso di rigetto, la richiesta di cui all’art. 438 c.p.p. può essere riproposta fino a che non...

Leggi dopo

Patteggiamento. La verifica sulla legalità della pena deve coinvolgere il computo delle circostanze

29 Marzo 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 10 ottobre 2018 (dep. 21 marzo 2018), n. 12691

Patteggiamento

Nel ricorso per cassazione avverso la sentenza di patteggiamento avente a oggetto l'illegalità della pena – ai sensi dell'art. 448, comma 2-bis, introdotto dalla l. 103/2017 – oltre al giudizio di congruità della pena, risultante dall'accordo finale, occorre compiere anche una verifica di legalità nella parte relativa al procedimento di computo ossia della correttezza dell'applicazione e comparazione delle circostanze...

Leggi dopo

Legittima difesa. Il Senato approva in via definitiva il D.D.L.

28 Marzo 2019 | di Redazione Scientifica

Difesa legittima

Il Senato, in data 28 marzo 2019, ha approvato in via definitiva il dibattuto DDL recante Modifiche al codice penale e altre disposizioni in materia di legittima difesa. Il testo è composto da 9 articoli, i quali – oltre alle modifiche in materia di legittima difesa ed eccesso colposo – intervengono anche su alcuni reati contro il patrimonio, nello specifico furto in abitazione, furto con strappo (c.d. scippo) e rapina, nonché sul delitto di violazione di domicilio.

Leggi dopo

Pagine