News

News

Per richiedere un rito alternativo anche il sostituto del difensore deve essere munito di procura speciale

02 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II

Procedimenti speciali

Il sostituto del difensore di fiducia con procura speciale per la richiesta dei riti alternativi non è legittimato a formulare istanza di giudizio abbreviato se nella procura non è stata espressamente precisata la possibilità per l’eventuale sostituto di intervenire anche in tali specifici incombenti.

Leggi dopo

La tutela dell’infanzia prevale sulle esigenze cautelari

02 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. VI

Misure cautelari personali

Il caso sottoposto all’esame dei giudici di cassazione riguarda la richiesta da parte di soggetto sottoposto a custodia cautelare carceraria di revoca della misura ovvero, in subordine, di sostituzione con misura meno afflittiva in ragione della necessità di prestare assistenza alla figlia di anni 4.

Leggi dopo

La disponibilità del braccialetto elettronico non può condizionare la concessione degli arresti domiciliari

02 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. IV

Arresti domiciliari

La sostituzione della custodia cautelare carceraria con la misura degli arresti domiciliari non può dipendere dall’effettiva disponibilità e funzionalità del c.d. braccialetto elettronico. Il principio è stato espresso dai giudici di legittimità della quarta sezione penale con la sentenza n. 35571 depositata il 25 agosto 2015.

Leggi dopo

Confisca di beni a soggetti interposti in caso di associazione mafiosa

01 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II

Confisca (misura di prevenzione)

È legittimato ad impugnare il decreto di confisca solo l’apparente intestatario del bene che si assuma fittiziamente intestato

Leggi dopo

Incostituzionale il rigido automatismo sanzionatorio dell’art. 99, comma 5, c.p.

01 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Recidiva

La Corte costituzionale ha dichiarato la «illegittimità costituzionale dell'art. 99, comma 5, del codice penale, come sostituito dall'art. 4 della legge 5 dicembre 2005, n. 251 (Modifiche al codice penale e alla legge 26 luglio 1975, n. 354, in materia di attenuanti generiche, di recidiva, di giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione), limitatamente alle parole «è obbligatorio e,», perché contrastante con gli artt. 3, e 27 Cost.

Leggi dopo

Pagine