News

News

Mafia Capitale: è associazione per delinquere ma non di stampo mafioso. Le motivazioni della Cassazione

12 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. VI, 22 ottobre 2019 (dep. 12 giugno 2020), n. 18125

Associazione per delinquere

La Corte di Cassazione, Sez. VI penale, ha depositato le motivazioni della sentenza relativa al processo “Mafia Capitale”. Con la decisione del 22 ottobre scorso era stato “escluso il carattere mafioso dell’associazione contestata agli imputati e ha riaffermato l'esistenza, già ritenuta nel processo di primo grado, di due distinte associazioni per delinquere semplici”.

Leggi dopo

Prende il via il processo penale telematico

12 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Processo telematico

Il Ministero della Giustizia, con un comunicato stampa datato 11 giugno 2020, ha avviato ufficialmente il processo penale telematico. Dal prossimo 25 giugno il deposito telematico degli atti avrà valore legale.

Leggi dopo

Diffamazione a mezzo stampa e carcere: la Consulta concede un anno di tempo al legislatore

11 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Diffamazione

La Corte Costituzionale ha esaminato le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e Bari in tema di legittimità della pena detentiva in caso di diffamazione a mezzo stampa per il contrasto con l’art. 21 Cost. e l’art. 10 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Vista la complessità del bilanciamento di valori costituzionali coinvolti dalla questione, la Consulta ha deciso di rinviare al 22 giungo 2021 la trattazione.

Leggi dopo

La riforma della giustizia: urge attendere

09 Giugno 2020 | di Giorgio Spangher, Antonella Marandola

Consiglio superiore della magistratura

Cercando di dimostrare la volontà politica di dare una risposta alla crisi della giustizia, sotto il profilo della riforma ordinamentale della magistratura, dopo un anno dall’approvazione della delega in materia, la stessa – con alcuni aggiustamenti – viene riproposta con alcune correzioni e modifiche. Provando a individuare le aree di intervento, queste riguardano: una delega per la riforma ordinamentale della magistratura e per la riforma dell’ordinamento giudiziario militare...

Leggi dopo

Misura cautelare applicata dal tribunale delle libertà: non è necessario procedere all’interrogatorio di garanzia

08 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. Unite, 26 marzo 2020 (dep. 5 giugno 2020), n. 17274

Misure cautelari personali

Le Sezioni Unite della Cassazione penale, chiamate a pronunciarsi sulla questione controversa in giurisprudenza «se, in caso di applicazione di una misura cautelare coercitiva da parte del tribunale, in accoglimento dell’appello del pubblico ministero avverso la decisione di rigetto del giudice per le indagini preliminari, sia o no necessario procedere all’interrogatorio di garanzia a pena di inefficacia della misura cautelare»...

Leggi dopo

“Contestazioni a catena” e commissione dei fatti oggetto dell’ordinanza rispetto a cui operare la retrodatazione

05 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 6 maggio 2020 (dep. 1° giugno 2020), n. 16595

Misure cautelari personali

In tema di "contestazioni a catena", la retrodatazione prevista dall’art. 297, comma 3, c.p.p., presuppone che i fatti oggetto dell’ordinanza rispetto alla quale operare la retrodatazione «siano stati commessi anteriormente all’emissione della prima ordinanza, e tale condizione non sussiste nell’ipotesi in cui l’ordinanza coercitiva successiva abbia ad oggetto la contestazione...

Leggi dopo

Il D.D.L. governativo e l’obiettivo della speditezza nel processo penale dopo l’emergenza sanitaria: riforma epocale o “molto chiasso per nulla”?

05 Giugno 2020 | di Giuseppe Pavich

Procedimento e processo

Una nuova stagione riformatrice (non si sa, però, se di ampio respiro o di breve durata, stanti le continue turbolenze sul piano politico e istituzionale) potrebbe interessare, nei prossimi mesi, il pianeta giustizia.

Leggi dopo

La Consulta elimina l’automatismo della revoca della patente di guida per soggetti sottoposti a misure di prevenzione

01 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 6 maggio 2020 (dep. 27 maggio 2020), n. 99

Circolazione stradale

Dichiarando l’illegittimità costituzionale dell’art. 120, comma 2, d.lgs. n. 285/1992 nella parte in cui dispone che il prefetto «provvede» – invece che «può provvedere» – alla revoca della patente nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure di prevenzione ai sensi del d.lgs. n. 159/2001, il Giudice delle Leggi assegna al prefetto la verifica della necessità e/o opportunità della revoca a fronte della specifica misura di prevenzione cui nel caso concreto è sottoposto il suo titolare.

Leggi dopo

Le Sezioni Unite sulla retrodatazione della decorrenza dei termini della custodia cautelare

01 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Misure cautelari personali

In ipotesi di pluralità di ordinanze applicative di misure cautelari per fatti connessi, la retrodatazione della decorrenza dei termini di custodia cautelare di cui all’art. 297, comma 3, c.p.p. deve essere effettuata computando l’intera durata della custodia cautelare subita, anche se relativa a fasi non omogenee.

Leggi dopo

Sospensione della prescrizione causa Coronavirus: sollevata questione di legittimità costituzionale

28 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Tribunale di Siena, sez. Penale, ordinanza 21 maggio 2020

Prescrizione del reato

È stata rimessa alla Corte Costituzionale la questione di legittimità dell’art. 83, comma 4, d.l. n. 18/2020, conv. in l. n. 27/2020 per contrasto con il principio di legalità in materia penale, espresso dall’art. 25, comma 2, Cost. e, più in particolare, con il sotto-principio di irretroattività della legge penale sfavorevole al reo, là dove è previsto che il corso della prescrizione dei reati commessi prima del 9 marzo 2020 rimanga sospeso, per un periodo di tempo pari a quello in cui sono sospesi i termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti penali.

Leggi dopo

Pagine