News

News

La definizione di “quasi-flagranza”. Prime applicazioni dopo l’intervento delle Sezioni Unite

16 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 14 giugno 2019 (dep. 6 settembre 2019), n. 37303

Arresto in flagranza e fermo

Con la sent. n. 37303/2019, la Seconda Sezione della Cassazione è intervenuta sul concetto di quasi-flagranza, su cui si erano espresse anche le Sezioni Unite nel 2015 (sent. n. 39131 del 24 novembre). In linea con le Sezioni Unite si è affermato che...

Leggi dopo

Per il prelievo ematico in caso di incidente serve il previo avviso di assistenza del proprio difensore di fiducia

11 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. IV, 24 aprile 2019 (dep. 25 luglio 2019), n. 33790

Circolazione stradale

In tema di guida in stato di ebbrezza, sussiste l’obbligo di previo avviso al conducente coinvolto in un incidente stradale di farsi assistere da un difensore di fiducia, ai sensi degli artt. 356 cod. proc. pen. e 114 disp. att. cod. proc. pen., in relazione al prelievo ematico presso una struttura sanitaria...

Leggi dopo

La legittimità della fecondazione assistita eterologa non fa venir meno il reato di commercio di gameti

09 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 6 giugno 2019 (dep. 19 agosto 2019), n. 36221

Delitti contro la persona

È condotta penalmente rilevante il comportamento di chi, in qualunque forma, agisce per immettere nel mercato (commercializzare) i gameti, in violazione di principi di volontarietà e gratuità della donazione. Secondo la Corte, rientrano, infatti, nel concetto di commercializzazione

Leggi dopo

Incidente probatorio con modalità protette. La Cassazione rilegge la disciplina per evitare il rischio di “vittimizzazione secondaria”

09 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 16 maggio 2019 (dep. 26 luglio 2019)

Incidente probatorio

La Sez. III della Cassazione penale – con sentenza n. 34091/2019 – ha dichiarato non corretta la prassi costante di ridurre il ricorso all’incidente probatorio “protetto” (art. 392, comma 1-bis, c.p.p.) ai soli casi in cui la persona offesa sia minorenne o in stato di particolare vulnerabilità.

Leggi dopo

L’“animus corrigendi” non esclude il reato di maltrattamenti in famiglia quando l’uso della violenza è sistematico

06 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. VI, 2 luglio 2019 (dep. 2 settembre 2019), n. 36832

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Con sentenza n. 36832/2019, la Sesta Sezione della Cassazione ha ribadito il principio di diritto, pacifico secondo la giurisprudenza di legittimità, per cui non può ritenersi lecito l’uso sistematico da parte del genitore di violenza fisica e morale, come ordinario trattamento del figlio minore, anche se sorretto da animus corrigendi

Leggi dopo

Guida di ciclomotore senza patente. Depenalizzazione anche per il soggetto sottoposto a misura di prevenzione

04 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 1 marzo 20169 (dep. 29 agosto 2019), n. 36648

Circolazione stradale

La recente depenalizzazione si estende, al contrario, all’ipotesi di guida senza patente – anche se realizzata da soggetto sottoposto a misura di prevenzione personale – di un ciclomotore, non essendo tale condotta riconducibile, se non in malam partem, alla diversa fattispecie di cui all’art. 73...

Leggi dopo

Competenza nel giudizio di ottemperanza ex art. 35-bis, comma 5, ord. pen.: il dato letterale può trarre in inganno

03 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 30 maggio 2019 (dep. 10 luglio 2019), n. 30382

Competenza

Con sentenza n. 30382/2019, la Prima Sezione della Cassazione è tornata ad occuparsi della competenza in materia di giudizio di ottemperanza, ex art. 35-bis, comma 5, ord. pen., a seguito di accoglimento del reclamo giurisdizionale da parte del tribunale di sorveglianza (su rigetto del magistrato di sorveglianza)...

Leggi dopo

Causa di non punibilità in materia paesaggistica ex art. 181-ter d.lgs. n. 42/2004: l’onere di allegazione è in capo all’imputato

02 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 31 maggio 2019, n. 36454

Cause di non punibilità

Secondo la Terza Sezione della Cassazione, grava sull'imputato l'onere di allegare gli elementi necessari all'accertamento delle condizioni e dei presupposti di operatività della causa di non punibilità di cui all'art. 181-ter del d.lgs. n. 42/2004, non essendo tenuto il giudice...

Leggi dopo

Legittimo il trattenimento della corrispondenza in entrata al detenuto 41-bis, anche se proveniente dal difensore

02 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 14 giugno 2019 (dep. 13 agosto 2019), n. 36041

Carcere duro

Secondo la Prima Sezione, con sentenza n. 36041, è legittimo, e, quindi, privo di censure, il provvedimento adottato dal Magistrato di Sorveglianza di Viterbo (e confermato dal Tribunale di Sorveglianza di Roma), con cui si è disposto il trattenimento di una missiva proveniente dal difensore di un detenuto sottoposto al regime di cui al 41-bis ord. pen.

Leggi dopo

Incompetenza per eccesso e reati attribuiti alla cognizione del giudice di pace: i nuovi principi delle Sezioni Unite

02 Settembre 2019 | di Gian Marco Baccari

Competenza

Con due sentenze "gemelle" depositate il 3 luglio 2019 (n. 28908 e n. 28909,) le Sezioni unite hanno fornito importanti chiarimenti in ordine al regime di rilevabilità del vizio di incompetenza per materia "per eccesso" quando siano coinvolti reati attribuiti alla cognizione del giudice di pace.

Leggi dopo

Pagine