News

News

Le prime linee guida per l’applicazione della Riforma Orlando

02 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Pubblico ministero

La procura della Repubblica presso il tribunale di Tivoli ha pubblicato, il 1° agosto 2017, le prime linee guida per l’applicazione della legge 23 giugno 2017, n. 103, Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario.

Leggi dopo

Riforma della magistratura onoraria: pubblicato il d.lgs. 116/2017

01 Agosto 2017 | di Redazione Scientifica

Giudice di pace

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 177 del 31 luglio 2017 il decreto legislativo 13 luglio 2017 n. 116 Riforma organica della magistratura onoraria e altre disposizioni sui giudici di pace, nonché la disciplina transitoria relativa ai magistrati onorari in servizio, a norma della legge 28 aprile 2016, n. 57.

Leggi dopo

Niente processo a chi non sa di essere imputato

28 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Tribunale di Milano, Sez. I penale, 14 luglio 2017, ord.

Procedimento in absentia

Fondare, in maniera automatica, la presunzione della volontarietà dell’assenza dell’imputato – e quindi di conoscenza del processo – su una circostanza di carattere formale e meramente cartolare, quale l’elezione del domicilio presso il difensore nominato d’ufficio, rischia di non rivelarsi in linea con la garanzia del diritto di partecipazione.

Leggi dopo

Bancarotta: il danno patrimoniale di particolare tenuità prevale sulla recidiva reiterata

19 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 21 giugno 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 205

Recidiva

La Corte costituzionale con sentenza n. 205 depositata il 17 luglio 2017 ha dichiarato «l’illegittimità costituzionale dell’art. 69, quarto comma, del codice penale, come sostituito dall’art. 3 della legge 5 dicembre 2005, n. 251, nella parte in cui prevede il divieto di prevalenza della circostanza attenuante ...

Leggi dopo

Nuove contestazioni fisiologiche: l’esclusione del patteggiamento è incostituzionale

18 Luglio 2017 | di Giuseppe Marino

Corte costituzionale, 5 luglio 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 206

Corte costituzionale, 5 luglio 2017 (dep. 17 luglio 2017), n. 206.pdf

Nuove contestazioni

L’art. 516 c.p.p. è costituzionalmente illegittimo nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere il patteggiamento al giudice del dibattimento, relativamente al fatto diverso emerso nel corso dell’istruzione dibattimentale, che forma oggetto della nuova contestazione. Lo ha stabilito la Corte costituzionale, con la sentenza n. 206, depositata il 17 luglio 2017.

Leggi dopo

La distrazione della vittima non fa il ladro scaltro

13 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. unite, 27 aprile 2017 (dep. 12 luglio 2017), n. 34090

Furto

La circostanza aggravante della destrezza di cui all’art. 625, comma 1, n. 4, c.p., richiede un comportamento dell’agente, posto in essere prima o durante l’impossessamento del bene mobile altrui, caratterizzato da particolare abilità, astuzia o avvedutezza, idoneo a sorprendere, attenuare o eludere la sorveglianza sul bene stesso ...

Leggi dopo

In Gazzetta le norme per la tutela dei Corpi politici, amministrativi o giudiziari e dei loro componenti

10 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Delitti contro l’amministrazione della giustizia

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale n. 157 del 7 luglio 2017 la legge 3 luglio 2017, n. 105, Modifiche al codice penale, di procedura penale e al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570, a tutela dei Corpi politici, amministrativi o giudiziari e dei loro componenti. L’art. 1 della legge estende il catalogo dei soggetti passivi del reato ...

Leggi dopo

Inammissibili le istanze delle parti private presentate via Pec

06 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Notificazioni

Nell’ambito del procedimento penale, l’invio di istanze a mezzo di posta elettronica certificata (c.d. Pec) non è consentito alle parti private

Leggi dopo

La tortura è reato

06 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Tortura

Il 5 luglio 2017, la Camera dei deputati, dopo un iter legislativo durato più di tre anni, ha approvato in via definitiva il D.D.L. recante Introduzione del delitto di tortura nell’ordinamento italiano. Il testo di legge introduce due nuovi articoli nel codice penale: l'art. 613-bis, Tortura e l'art. 613-ter, Istigazione del pubblico ufficiale a commettere tortura

Leggi dopo

La Corte Edu si allinea alla sentenza Dasgupta: necessaria la rinnovazione dibattimentale per reformatio in pejus in appello

05 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Corte Edu, Sez. I, 29 giugno 2017, ric. n. 63446/13, Lorefice c. Italia

Reformatio in pejus (divieto di)

Qualora il giudice d’appello ritenga di dover riformare una sentenza assolutoria di primo grado, sulla base di una diversa valutazione delle prove, deve necessariamente disporre la rinnovazione dell’istruzione dibattimentale.

Leggi dopo

Pagine