News

News

Detenzione domiciliare speciale. Cade un’altra preclusione alla concessione del beneficio

22 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 22 maggio 2019 (dep. 18 luglio 2019), n. 187

Detenzione domiciliare

Con ordinanza del 13 luglio 2018, la Corte di Cassazione, Prima Sezione ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 58-quater, commi 1, 2 e 3 ord. penit., in relazione agli artt. 3, comma 1, 29 comma 1, 30 comma 1 e 31, comma 2 Cost., «nella parte in cui [detti commi], nel loro combinato disposto, prevedono che non possa essere concessa, per la durata di tre anni...

Leggi dopo

Rapporti tra giudizio penale e processo civile: vigono i principi di autonomia e separazione

18 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., Sez. III, 21 marzo (dep. 15 luglio 2019), n. 18918

Esecuzione dei provvedimenti giurisdizionali

In materia di rapporti tra giudizio civile e penale, l’art. 652 c.p.p., innovando rispetto alla disciplina di cui al previgente sistema, fondato sulla prevalenza del processo penale su quello civile, si ispira al principio della separatezza dei due giudizi, prevedendo come regola generale che il giudizio civile di danno...

Leggi dopo

Detenzione. Per la valutazione del “trattamento inumano e degradante” la Cassazione si uniforma giurisprudenza europea

18 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 4 marzo (dep. 10 luglio 2019), n. 30469

Detenzione

Con la sentenza n. 30469/2019, la Quinta Sezione si uniforma ai principi espressi dalla Corte europea, nel caso Mursič c. Croazia, per cui la valutazione della lesione dei diritti umani dei detenuti integrante la soglia minima di gravità di cui all’art. 3 CEDU...

Leggi dopo

Il Codice Rosso è legge

18 Luglio 2019 | di Antonella Marandola

DDL Tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.pdf

DDL Tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.pdf

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Con 197 sì e 47 astenuti è stato definitivamente approvato al Senato il testo dell’A. S. 1200, composto da 21 articoli, il quale reca le Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, meglio noto come Codice Rosso. Il provvedimento introduce la nuova categoria dei reati di violenza domestica o di genere nell’ambito della quale rientrano il reato di maltrattamenti contro conviventi o familiari, violenza sessuale aggravata o di gruppo, atti sessuali con minorenne, atti persecutori e lesioni aggravate commessi in contesti familiari o...

Leggi dopo

Contrasto ai reati finanziari, fiscali e riciclaggio. La nuova Direttiva Ue per lo scambio di informazioni tra Stati membri

17 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Direttiva UE 2019/1153 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019

Cooperazione giudiziaria

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea dell’11 luglio 2019, L 186/122 la direttiva (Ue) 2019/1153 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019 che reca disposizioni per agevolare l’uso di informazioni finanziarie e di altro tipo a fini di prevenzione, accertamento, indagine o perseguimento di determinati reati e che abroga la decisione 2000/642/GAI.

Leggi dopo

Misure di prevenzione. Chi è competente a decidere sulla domanda di applicazione del controllo giudiziario?

15 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 7 maggio (dep. 5 luglio 2019), n. 29478

Misure di prevenzione

In materia di misure di prevenzione patrimoniali, la Prima sezione ha affermato che competente a decidere sulla domanda di applicazione del controllo giudiziario, proposta dall'impresa destinataria dell’informazione antimafia interdittiva ai sensi dell’art. 34-bis, comma 6, d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159...

Leggi dopo

Le Sezioni Unite sulla competenza funzionale del giudice di pace in caso di riqualificazione del fatto

12 Luglio 2019

Cass. pen., Sezioni Unite, 27 settembre 2018 (dep. 3 luglio 2019), n. 28908

Competenza

L'incompetenza a conoscere dei reati appartenenti alla cognizione del giudice di pace deve essere dichiarata dal giudice togato in ogni stato e grado del processo, ai sensi del D.Lgs. 28 agosto 2000, n. 274, art. 48, disposizione che deroga al regime previsto dall'art. 23 c.p.p., comma 2, sulla rilevabilità...

Leggi dopo

Impugnazione della sentenza contumaciale e rimessione in termini ex ante l. 67/2014

12 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sezioni Unite, 28 febbraio 2019 (dep. 3 luglio 2019), n. 28912

Impugnazioni

on sentenza depositata il 3 luglio, le Sezioni Unite hanno argomentato circa l'interpretazione della disciplina della restituzione nel termine, secondo il disposto dell'art. 175 c.p.p., comma 2, nella versione introdotta dal d.l. 21 febbraio 2005, n. 17, convertito con modificazioni dalla l. 22 aprile 2005, n. 60, poi modificato dalla l. 28 aprile 2014, n. 67...

Leggi dopo

Caso Peveri. La Cassazione torna sulla definizione del dolo alternativo

12 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 15 febbraio (dep. 2 luglio 2019), n. 28794

Dolo

Con la sentenza n. 28794, la Prima Sezione ha affrontato la questione della qualificazione del dolo diretto, nella forma di dolo alternativo, rispetto agli eventi di lesioni o morte del soggetto passivo. Nel caso di specie, il Supremo Collegio ha valorizzato il tipo di arma utilizzata (un fucile a pompa), la micidialità del suo funzionamento...

Leggi dopo

Il regime di 41-bis non può ostacolare alla detenzione domiciliare “in deroga”

11 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 7 maggio 2019 (dep. 5 luglio 2019), n. 29488

Carcere duro

Alla valutazione di applicabilità della detenzione domiciliare in deroga non può ritenersi di ostacolo né l’entità del residuo pena, né il titolo del reato in esecuzione, né tanto meno la attuale sottoposizione del ricorrente al regime differenziato di cui all’art. 41-bis ord. pen.

Leggi dopo

Pagine