News

News

L'azione civile esercitata nel processo penale segue le regole della prescrizione penale

08 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 24 settembre 2018 (dep. 2 gennaio 2019), n. 46

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

È da ritenersi superato l'orientamento giurisprudenziale secondo cui «ai fini della tempestività dell'esercizio dell'azione civile nel processo penale occorre far riferimento alle regole del processo civile, con la conseguenza che essa deve essere proposta nel termine di cinque anni dal giorno in cui il fatto illecito si sia verificato»

Leggi dopo

Una (provvidenziale) nuova proroga in materia di intercettazioni

08 Gennaio 2019 | di Leonardo Filippi

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

L'ennesima proroga: la legge 30 dicembre 2018, n. 145, c.d. legge di bilancio, ha prorogato al 1° agosto 2019 l'entrata in vigore della tanto tormentata e contestata riforma, o meglio sarebbe dire “controriforma”, in materia di intercettazioni, introdotta dal d.lgs. 216/2017. La disposizione transitoria del d.lgs. 216/2017, all'art. 9, nel suo testo originario, prevedeva che...

Leggi dopo

Osservatorio in materia di esecuzione penale e penitenziaria

08 Gennaio 2019 | di Leonardo Degl'Innocenti, Francesco Faldi

Magistratura di sorveglianza

L'art. 656, comma 5, c.p.p., nel testo modificato dalla legge 27 marzo 1998, n. 165 (c.d. legge Saraceni-Simeone) stabiliva che se la pena residua che il condannato deve espiare, anche se costituente residuo di una pena di maggiore entità, non è superiore a tre anni, il pubblico ministero che cura l'esecuzione deve disporre la sospensione dell'ordine di carcerazione in modo da mettere in condizione il condannato di presentare ...

Leggi dopo

Il processo penale come strumento di politica sociale

07 Gennaio 2019 | di Giorgio Spangher

Persona offesa dal reato e soggetto danneggiato

È affermazione abbastanza consolidata che il diritto penale e il processo penale siano estrinsecazione di scelte politiche, nella misura in cui determinano ciò che è lecito e ciò che è illecito e definiscono le modalità, cioè i poteri e i mezzi, con i quali si effettuano gli accertamenti delle responsabilità. Si tratta di scelte che ineriscono alla democrazia di un Paese nella misura in cui si tratta di bilanciare le esigenze collettive con quelle individuali, di trovare cioè il giusto equilibrio tra le esigenze di tutela della collettività e quelle dei diritti spesso fondamentali dell'uomo.

Leggi dopo

Legge di bilancio: slitta al 1° agosto l’entrata in vigore della riforma in materia di intercettazioni

04 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

legge 30 dicembre 2018, n. 145

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

Con la legge di bilancio 2018, oltre alla proroga dell’entrata in vigore della riforma in materia di intercettazioni intercettazioni, è stata altresì prorogata al 31 dicembre 2019 la supplenza dei dirigenti di istituto penitenziario per le funzioni di dirigente dell’esecuzione penale esterna e sono stati previsti interventi in materia di politiche e misure di sostegno alla famiglia e alle nuove forme di violenza infrafamiliare.

Leggi dopo

È dovere del difensore controllare la corretta ricezione dei messaggi nella casella Pec

31 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. III, 18 giugno 2018 (dep. 14 novembre 2018), n. 51464

Notifiche telematiche

La Corte chiarisce i doveri posti in capo all’avvocato difensore in merito alla tenuta della casella di posta elettronica certificata.

Leggi dopo

Fraudolento danneggiamento di beni assicurati. Il conseguimento dell’indennizzo non è elemento necessario per la consumazione del reato

28 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 10 settembre 2018 (dep. 13 settembre 2018), n. 55949

Delitti contro il patrimonio

Il reato di fraudolento danneggiamento di beni assicurati di cui all’art. 642 c.p., essendo a consumazione anticipata, non richiede il conseguimento effettivo dell’indennizzo.

Leggi dopo

Violenza domestica: allontanamento dalla casa familiare anche quando la vittima è il figlio naturale o il convivente

24 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Corte cost., 7 novembre 2018 (dep. il 14 dicembre 2018), n. 236

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

La Corte costituzionale – sentenza n. 236 depositata il 14 dicembre 2018 – ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 4, comma 1, lett. a), d.lgs. 274/2000, Disposizioni sulla competenza penale del giudice di pace, come modificato dall’art. 2, comma 4-bis, d.l. 93/2013, Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, conv. con modif., l. 119/2013, nella parte in cui non esclude dai delitti, consumati o tentati, di competenza del giudice di pace anche quello di lesioni volontarie, previsto dall’art. 582, comma 2, c.p., per fatti commessi contro l’ascendente o il discendente di cui al n. 1 del primo comma dell’art. 577 c.p.

Leggi dopo

L’anticorruzione è legge. Confermata la sospensione della prescrizione

19 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Corruzione

Con 304 voti favorevoli, 106 contrari e 19 astenuti la Camera dei Deputati ha approvato ieri, 18 dicembre, il disegno di legge in materia di contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, prescrizione del reato e di trasparenza dei partiti, come licenziato dal Senato lo scorso 13 dicembre. Tra le varie disposizioni, vi è anche la parziale riforma dell’istituto della prescrizione dei reati, tema che aveva suscitato rigorose reazione da parte dell’avvocatura.

Leggi dopo

Emendatio all’opera di V. Nizza La nuova colpa penale del medico. Giuffrè Editore 2018

14 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Giuffrè Francis Lefebvre

“La divisione e la specializzazione del lavoro in ambito medico e la responsabilità penale” del volume “La nuova colpa penale del medico. Analisi delle principali linee guida per la valutazione della responsabilità sanitaria” (ISBN 978-88-14-22773-8), di Vittorio Nizza (Giuffrè: 2018), è stato tratto dal libro di Fabio Ambrosetti intitolato “La responsabilità nel lavoro medico d’équipe. Profili penali e civili” (UTET: 2003)

Leggi dopo

Pagine