News

News su Stalking

Lo stalking non è riparabile

11 Dicembre 2017 | di Gianluca Denora


Stalking

Le disposizioni sull’estinzione del reato per condotte riparatorie non si applicano alle fattispecie sussumibili nell’art. 612-bis c.p. (norma dedicata al reato di atti persecutori, nel gergo comune stalking). Lo ha stabilito il c.d. decreto fiscale. Le stravaganze del Legislatore italiano non sono mai troppe; accade così che il c.d. decreto fiscale metta in bella mostra, al comma 2 dell’art. 1, l’esclusione dello stalking dai benefici della c.d. giustizia riparativa.

Leggi dopo

L’“errore” sulla legge c’è: l’inaccettabile rapporto fra condotte riparatorie e stalking tenue

03 Luglio 2017 | di Antonella Marandola

Stalking

A pochi giorni dall’approvazione del D.D.L. 4368, c.d. Riforma Orlando e in attesa della sua imminente pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, si è già sviluppata una questione giuridica-politica che investe l’effetto conseguente all’applicazione del “nuovo” istituto previsto all’art. 162-ter c.p., cd. estinzione per condotte riparatorie, nel caso di stalking lieve.

Leggi dopo

Bullismo a scuola. Per la Cassazione le condotte vessatorie integrano il reato di stalking

16 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. II, 27 aprile 2017 (dep. 8 giugno 2017), n. 28623

Stalking

Integrano il reato di atti persecutori di cui all’art. 612-bis c.p.p. le condotte violente e le offese a danno di un ragazzo da parte dei suoi compagni di scuola. Con sentenza n. 28623/2017 la Cassazione ha confermato le condanne emesse dalla Corte d’appello di Napoli, Sezione minorenni, nei confronti di quattro ragazzi colpevoli di aver causato un grave e perdurante stato d’ansia ad un loro compagno di classe ...

Leggi dopo

Stalking. Quanti episodi servono per integrare gli “atti persecutori”?

18 Maggio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 6 dicembre 2016 (dep. 8 maggio 2017), n. 22194

Stalking

Integrano il delitto di atti persecutori anche due sole condotte tra quelle descritte dall’art. 612-bis c.p., come tali idonee a costituire la reiterazione richiesta dalla norma incriminatrice. Invece, un solo episodio, per quanto grave e da solo anche capace, in linea teorica, di determinare il grave e persistente stato d’ansia e di paura che è indicato come l’evento naturalistico del reato, non è sufficiente a determinare la lesione del bene giuridcio protetto ...

Leggi dopo

Atti persecutori e tentato omicidio. Le motivazioni della Cassazione sul caso di Lucia Annibali

25 Novembre 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. I, 10 maggio 2016 (dep. 23 novembre 2016), n. 49821

Stalking

La Cassazione, prima Sezione penale, con sentenza n. 49821, depositata il 23 novembre 2016, ha confermato le condanne nei confronti di Varani Luca e dei due complici da questo assoldati per aver lanciato sul volto della vittima, Lucia Annibali, sostanza ustionante per effetto della quale questa riportava lesioni gravissime.

Leggi dopo