Giurisprudenza sovranazionale

Giurisprudenza sovranazionale

Alla accertata violazione della Convenzione non consegue il diritto alla revisione della sentenza irrevocabile

26 Ottobre 2017 | di Donatella Perna

Corte Edu

Revisione

La questione proposta è se la decisione della Corte Edu, che ravvisi una violazione della Convenzione in un giudizio ormai concluso con sentenza irrevocabile, dia diritto alla riapertura del processo e alla revisione della sentenza coperta da giudicato.

Leggi dopo

L’inderogabilità del divieto di tortura. La Corte Edu torna sui fatti della scuola ''Diaz-Pertini''

06 Ottobre 2017 | di Francesca Di Muzio

Corte Edu, Sez. I

Tortura

La Corte Edu ha nuovamente condannato l'Italia in relazione alle violenze perpetrate dalle forze di polizia italiane in occasione del G8 che ...

Leggi dopo

Fiat iustitia, et pereat mundus. La tutela del diritto alla riservatezza nella giurisprudenza della Corte Europea

01 Settembre 2017 | di Donatella Perna

Corte Edu

Perquisizione

L’art. 8, comma 1, della Convenzione Edu, stabilisce che ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza, e il comma 2, a sua volta, precisa che non può esservi ingerenza di una autorità pubblica nell’esercizio di tale diritto a meno che ....

Leggi dopo

“Non graditi” i cittadini stranieri positivi al test Hiv. La Cedu condanna il Foreign Nationals Act russo

18 Luglio 2017 | di Letizia Galati

Corte Edu

Convenzione europea dei diritti dell’uomo

La negazione del permesso di soggiorno o la dichiarazione di presenza indesiderata sul territorio russo basata sullo stato di salute del richiedente risultato positivo al virus HIV viola gli articoli 8 (diritto alla vita privata e alla famiglia) e 14 (divieto di discriminazione) della Cedu.

Leggi dopo

La Corte Edu definisce i confini della libertà di espressione. Il caso Travaglio c. Italia

25 Maggio 2017 | di Francesca Di Muzio

Corte Edu

Cronaca e critica giudiziaria

Nonostante la stampa giochi un ruolo essenziale in una società democratica e sia suo preciso dovere divulgare notizie e opinioni con riferimento a tutte le questioni di pubblico interesse, i giornalisti sono nondimeno soggetti a doveri e responsabilità ...

Leggi dopo

Il gestore del sito non è responsabile per i commenti diffamatori scritti da terzi in caso di tempestiva rimozione

13 Aprile 2017 | di Giacomo Ferrando

Corte Edu

Internet

Il gestore di un blog che rimuove tempestivamente un commento offensivo di terzi anonimi, a seguito della segnalazione della persona offesa, non può essere ritenuto responsabile per il periodo in cui tale pubblicazione è rimasta in rete.

Leggi dopo

La tutela dei c.d. soggetti vulnerabili nella giurisprudenza della Corte Edu

12 Aprile 2017 | di Donatella Perna

Corte Edu

Corte Edu, Sez. I, 2 marzo 2017, ric. 41237-14, Talpis c. Italia.pdf

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

L’art. 2, comma 1, della Convenzione Edu stabilisce che il diritto di ogni persona alla vita è protetto dalla legge e l’art. 3, a sua volta, stabilisce che nessuno può essere sottoposto a torture, a pene o trattamenti disumani o degradanti ...

Leggi dopo

L'adesione di uno Stato alla Ue non comporta l’abolitio criminis del favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

23 Marzo 2017 | di Enrico Campoli

Corte di giustizia Unione europea

Stranieri

Anche in seguito all'adesione di uno Stato all'Unione le disposizioni previste per il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ...

Leggi dopo

Misure di prevenzione personali. Una storica pronuncia dei giudici europei contro il sistema italiano

20 Marzo 2017 | di Maria Francesca Cortesi

Corte Edu, Grande Camera, 23 febbraio 2017, ric. 43395-09, De Tommaso c. Italia

Misure di prevenzione

Le misure di prevenzione possono essere applicate ma a patto che la legge fissi in modo chiaro le condizioni per garantirne la prevedibilità e per limitare una eccessiva discrezionalità nell'attuazione. I diritti sanciti dall'art. 2 § protocollo 4 Cedu ...

Leggi dopo

Il ne bis idem in sede europea: “poche idee ma confuse”

13 Marzo 2017 | di Enrico Campoli

Corte di giustizia Unione europea

Bis in idem (divieto)

Il diritto di non essere giudicato, ovvero punito, due volte in relazione al medesimo fatto trova la sua perentoria affermazione di principio nell'art. 50 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea ...

Leggi dopo

Pagine