Giurisprudenza sovranazionale

Giurisprudenza sovranazionale

La Corte di Giustizia torna sulle cause di rifiuto della consegna nel Mae: ulteriori limitazioni e qualche nuova apertura

15 Ottobre 2018 | di Andrea Chelo

Mandato di arresto europeo (MAE)

Le note sentenze del 25 luglio 2018, pronunciate dalla Corte di Giustizia Ue nelle cause C-220/18 PPU, C‑216/18 PPU e C‑268/17 PPU, hanno definito con maggior dettaglio la portata di alcune cause di rifiuto della consegna in ambito di mandato di arresto europeo

Leggi dopo

Perquisizione negativa e sindacato giurisdizionale sui presupposti giustificativi della misura

11 Ottobre 2018 | di Giuseppe De Marzo

Corte Edu, Sez. I

Perquisizione

La Corte di Strasburgo è stata chiamata ad accertare se la mancata previsione di una sede processuale nella quale il destinatario della misura potesse richiedere...

Leggi dopo

Lottizzazione abusiva. La Corte Edu sulla natura della confisca del T.U. edilizia

08 Ottobre 2018 | di Matteo De Longis

Corte Edu, Grande Camera

Edilizia ed urbanistica

La sentenza in commento, resa all'esito di un'estenuante camera di consiglio protrattasi dal 2 settembre 2015 al 28 giugno 2018, si pone in linea di sostanziale continuità con i principi già espressi nei più volte citati casi Sud Fondi S.R.L. e Varvara.

Leggi dopo

La Corte di giustizia sulla questione pregiudiziale in tema di bis in idem per manipolazione del mercato

10 Agosto 2018 | di Luigi Giordano

Corte di giustizia Ue,

Bis in idem (divieto)

La Corte di cassazione ha chiesto alla Corte di giustizia, dunque con rinvio pregiudiziale, se l’art. 50 della Carta, letto alla luce dell’art. 4 del prot. n. 7 alla Cedu, debba essere interpretato nel senso che esso osta a una normativa nazionale, che consente di celebrare un procedimento riguardante una sanzione amministrativa pecuniaria nei confronti di una persona per condotte illecite che integrano una manipolazione del mercato, per le quali è già stata pronunciata una condanna penale definitiva a suo carico.

Leggi dopo

Condanna basata sulla testimonianza assunta in assenza di contradditorio e compatibilità con l'equo processo

27 Luglio 2018 | di Donatella Perna

Corte Edu, Sez. V,

Testimonianza

La questione proposta è quella, peraltro già affrontata dalla Corte Edu, della possibilità di ritenere equo un processo in cui la decisione di condanna sia fondata principalmente su una testimonianza non assunta nel contraddittorio delle parti.

Leggi dopo

Richiesta di rinvio pregiudiziale e contenuto del dovere motivazionale della Corte di cassazione

05 Luglio 2018 | di Giuseppe De Marzo

Corte Edu, Sez. III

Corte di Cassazione

Il ricorrente, rivolgendosi alla Corte di Strasburgo, si è lamentato che la Corte Suprema, pur essendo giudice di ultima istanza, avesse rifiutato di operare il rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia Ue ai sensi dell’art. 267 del Trattato Ue, nonostante la sua espressa richiesta, fornendo una motivazione sommaria basata ...

Leggi dopo

Omesso versamento Iva. Le soglie di punibilità non violano il diritto comunitario

11 Giugno 2018 | di Ciro Santoriello

Corte di giustizia

Reati tributari

La questione relativa alle soglie di punibilità e alla loro natura nell'ambito del diritto penale tributario è stata portata più volte anche all'attenzione della nostra giurisprudenza e in particolare della Corte di cassazione, con particolare frequenza ...

Leggi dopo

La Corte Edu sulla pubblicazione di intercettazioni relative a fatti di interesse pubblico

13 Aprile 2018 | di Matteo De Longis

Corte Edu

Intercettazioni di conversazioni o comunicazioni

La pubblicazione di atti di indagine ufficiali e non secretati relativi ad argomenti di rilevante interesse pubblico, effettuata in maniera imparziale e senza giudizi ...

Leggi dopo

Lettura di atti per sopravvenuta impossibilità di ripetizione. La condanna di Strasburgo per l’assenza di confronto

28 Marzo 2018 | di Sergio Beltrani

Corte Edu,

Dibattimento

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto l'Italia responsabile dell'ennesima violazione dell'art. 6, §§ 1 e 3, lett. d), della Convenzione Edu, per aver condannato il ricorrente a conclusione di un procedimento penale giudicato non equo, in particolare per non essere stato assicurato all'imputato il diritto di esaminare o fare esaminare il testimone a carico, le cui dichiarazioni erano state rese nel corso delle ...

Leggi dopo

Libertà di espressione e tutela della magistratura nella giurisprudenza della Corte Edu

19 Marzo 2018 | di Donatella Perna

Corte Edu,

Diffamazione

La questione proposta è quella, se si vuole antica e mai completamente risolta, del diritto alla libertà di espressione del pensiero in tutte le sue manifestazioni, compreso il diritto di critica della magistratura e del suo operato, e dei limiti che possono essere posti al suo esercizio.

Leggi dopo

Pagine