Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L'ultimo approdo della suprema Corte in materia di cause ostative al c.d. scudo fiscale ter

08 Marzo 2017 | di Maria Hilda Schettino

Cass. pen., Sez. III

Reati tributari

Quali sono le condizioni in presenza delle quali la particolare procedura del c.d. scudo fiscale ter, disciplinata dall'art. 13-bis, d.l. 78/2009, conv. in l. 102 del 2009, può determinare la non punibilità per pregressi illeciti fiscali o, in caso contrario, quali sono le cause ostative all'operabilità dell'istituto stesso?

Leggi dopo

Detenzione inumana. Retroattività del rimedio risarcitorio e decorrenza della prescrizione

06 Marzo 2017 | di Francesco Faldi

Cass. pen., Sez. I

Rimedi risarcitori ex art. 35-ter ord. pen.

Con la sentenza in commento la Corte di cassazione ha offerto alcune importanti indicazioni per la definizione dell'ambito di applicazione dei c.d. rimedio risarcitorio disciplinato dall'art. 35-ter della legge 26 luglio 1975, 354 (ordinamento penitenziario) introdotto dall'art. 1 del d.l. 26 giugno 2014, n. 92, convertito con modificazioni nella l. 11 agosto 2014, n. 117.

Leggi dopo

Il concorso tra il delitto di trasferimento di valori e quello di autoriciclaggio

02 Marzo 2017 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. II

Autoriciclaggio

La provenienza illecita del bene è un elemento costitutivo del reato di cui all'art. 12-quinquies d.l. 306/1992? Oppure, la sussistenza di un reato presupposto rileva solo per il delitto di riciclaggio?

Leggi dopo

La perdita di efficacia del Mae come conseguenza dell'inefficacia del titolo esecutivo de libertate

01 Marzo 2017 | di Marco Marzari

Cass. pen., Sez. I

Mandato di arresto europeo (MAE)

La revoca, l'annullamento o l'inefficacia di un'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di una persona dimorante in altro Stato europeo determina ...

Leggi dopo

Rilevanza penale delle condotte post concordatarie dell’amministratore

28 Febbraio 2017 | di Stefano Morri, Francesco Rubino

Cass. pen., Sez. V

Reati fallimentari

La scriminante prevista dall’art. 217-bis, comma 1, l. fall. per le operazioni spoliative del patrimonio sociale compiute dopo l’ammissione al concordato preventivo opera limitatamente alle ipotesi di bancarotta preferenziale ...

Leggi dopo

Omesso versamento Iva: “il fatto non sussiste” al di sotto della nuova soglia di punibilità

27 Febbraio 2017 | di Letizia d'Altilia

Tribunale di Spoleto

Reati tributari

La modifica, ad opera del d.lgs. 158/2015, della soglia di punibilità prevista per il reato di omesso versamento Iva di cui all'art. 10-ter, d.lgs. 74/2000 comporta un'ipotesi di abolitio criminis parziale.

Leggi dopo

Reati ambientali. Il punto di prelievo dei campionamenti sulle acque reflue industriali

24 Febbraio 2017 | di Simone Bonfante

Cass. pen., Sez. III

Reati ambientali

Qual è il punto in cui gli organi accertatori debbono eseguire il prelievo di un campione di acque reflue industriali al fine di verificare l'eventuale superamento dei limiti tabellari contemplati dal codice dell'ambiente?

Leggi dopo

Carcere: trattamenti inumani e spazio minimo vitale

23 Febbraio 2017 | di Francesca Di Muzio

Cass. pen., Sez. I

Rimedi risarcitori ex art. 35-ter ord. pen.

Per spazio minimo individuabile in cella collettiva va intesa la superficie della camera detentiva fruibile dal singolo detenuto ed idonea al movimento, il che comporta la necessità di detrarre dalla complessiva superficie non solo lo spazio destinato ai servizi igienici e quello occupato dagli arredi fissi, ma anche quello occupato dal letto.

Leggi dopo

Messa alla prova: incostituzionale la mancata previsione di incompatibilità per il giudice che ha respinto la richiesta?

23 Febbraio 2017 | di Ottavia Murro

Corte cost.,

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Con ordinanza del 9 maggio 2015, il tribunale di Firenze, ha sollevato la questione di illegittimità costituzionale dell'art. 34, comma 2, c.p.p., nella parte in cui

Leggi dopo

La nozione di “residenza” rilevante ai fini del rifiuto dell'esecuzione di un Mae

22 Febbraio 2017 | di Andrea Bigiarini

Cass. pen., Sez. VI,

Mandato di arresto europeo (MAE)

La nozione di residenza sul territorio italiano rilevante ai fini del rifiuto della consegna di un cittadino dell'Unione europea, da parte della Corte di appello richiesta di dare esecuzione ad un mandato di arresto europeo (Mae), presuppone un radicamento reale e non estemporaneo della persona nello Stato ...

Leggi dopo

Pagine