Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il compendio sanzionatorio integrato e la natura sostanzialmente penale dell'isolamento diurno

20 Aprile 2017 | di Angelo Valerio Lanna

Cass. pen., Sez. II

Pena

Laddove venga instaurata – in relazione al medesimo accadimento fenomenico – una pluralità di procedure di carattere penale e amministrativo che appaiano tra loro formalmente distinte ma che comportino tutte l'inflizione di sanzioni aventi un carattere sostanzialmente penale ...

Leggi dopo

Testimonianza del prossimo congiunto. Il delicato bilanciamento tra genuinità della prova e “segreto famigliare”

19 Aprile 2017 | di Giulio Corato

Cass. pen., Sez. IV

Testimonianza

Nel caso portato all'attenzione della S.C. l'imputato, nel medesimo contesto spazio-temporale, aveva minacciato con armi, un coltello e una mannaia, sia il proprio fratello che un terzo estraneo. Chiamato a deporre in ordine alla condotta criminosa del prossimo congiunto ...

Leggi dopo

La modifica delle misure cautelari in sede di attenuazione delle esigenze cautelari: cumulate giudici, cumulate

19 Aprile 2017 | di Enrico Campoli

Cass. pen., Sez. V

Misure cautelari personali

La cumulatività delle misure coercitive non custodiali, in seguito alla riforma ex legge 47/2015, costituisce, oramai, un principio sistemico generale della materia cautelare che deve trovare applicazione anche in sede di attenuazione delle esigenze cautelari.

Leggi dopo

Anche per la Cassazione la sentenza di fallimento è una condizione di punibilità

14 Aprile 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

La natura della sentenza dichiarativa di fallimento è uno dei più discussi nell'ambito del diritto penale. In realtà, per molto tempo la giurisprudenza non ha manifestato incertezze in proposito. Abbandonate tesi più risalenti, la Cassazione in maniera assolutamente costante ha affermato la tesi secondo cui ...

Leggi dopo

Sull'applicabilità della causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto nel rito penale davanti al giudice di pace

13 Aprile 2017 | di Fabio Piccioni

Cass. pen.

Particolare tenuità del fatto

Qual è la natura giuridica dell'art. 131-bis c.p.? E che incidenza ha in relazione all'analogo istituto di cui all'art. 34 d.lgs. 274/2000? Il contrasto giurisprudenziale e le ragioni dell'applicabilità dell'art. 131-bis davanti al giudice di pace. La Corte di cassazione si è espressa, più volte, nel senso dell'inapplicabilità dell'art. 131-bis c.p. ai procedimenti che si svolgono davanti al giudice di pace ...

Leggi dopo

Evasione Iva lieve, interessi finanziari dell'Unione e prescrizione ordinaria

12 Aprile 2017 | di Corrado Sanvito

Cass. pen., Sez. III

Reati tributari

In tema di frodi dell'interesse finanziario dell'Unione, le condotte evasive dell'Iva dell'ordinamento italiano possono essere connotate di frode pur in assenza di previsione espressa, nella norma sanzionatoria di riferimento, del requisito della fraudolenza ...

Leggi dopo

Fecondazione eterologa all'estero: non commette il reato la madre sociale che registra il certificato

10 Aprile 2017 | di Francesca Di Muzio

Cass. pen., Sez. V

Delitti contro la famiglia

Va esclusa l'ipotesi delittuosa di cui all'articolo 567, comma 2, c.p. nel caso di dichiarazioni di nascita effettuate ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 396 del 2000, articolo 15, in ordine a cittadini italiani nati ...

Leggi dopo

La tutela dei terzi "coinvolti" dalla confisca di prevenzione e gli stretti confini di cognizione del giudice delegato

07 Aprile 2017 | di Niccolò Bertolini Clerici

Cass. pen., Sez. V

Confisca (misura di prevenzione)

Con la decisione in commento la Corte di cassazione torna ad affrontare il tema della tutela offerta ai terzi ‘coinvolti' dalla confisca di prevenzione decidendo in ordine ai ricorsi presentati ai sensi dell'art. 59 d.lgs. 159/2011 da due istituti di credito avverso il decreto con cui il tribunale di Trapani aveva rigettato le loro istanze di ammissione al pagamento del credito.

Leggi dopo

La nomina del difensore di fiducia effettuata nel procedimento originario è efficace anche in quello separato?

06 Aprile 2017 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. I

Difesa e difensore

Nel caso di separazione dei procedimenti, la nomina del difensore di fiducia da parte dell'indagato effettuata nel procedimento originale è efficace anche in quello separato, pur se di competenza di un ufficio giudiziario diverso?

Leggi dopo

Violazione degli obblighi di mantenimento del figlio. La Cassazione distingue tra matrimonio e convivenza

31 Marzo 2017 | di Valentina Ventura

Cass. pen., Sez. VI

Convivenza more uxorio

La questione in esame è la seguente: se la disciplina di cui all'art. 3 della legge 8 febbraio 2006, n. 54 possa trovare applicazione anche in ipotesi di violazione degli obblighi di natura economica derivanti dalla cessazione del rapporto di convivenza.

Leggi dopo

Pagine