Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il differimento per infermità fisica dell'esecuzione della sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilità disposta ex art. 186, comma 9-bis cod. strada

29 Ottobre 2019 | di Leonardo Degl'Innocenti, Francesco Faldi

Cass. pen., Sez. I,

Esecuzione dei provvedimenti giurisdizionali

In caso di applicazione della pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità (nel caso di specie disposta ai sensi dell'art. 186, comma 9-bis del cod. strada) la competenza a pronunciarsi sull'istanza di differimento di esecuzione della pena di cui agli artt. 146 e 147 c.p. spetta non al giudice dell'esecuzione ma...

Leggi dopo

Operazioni di scissione fraudolenta

29 Ottobre 2019 | di Giovambattista Palumbo

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

Seppure l'operazione di scissione è in sè lecita ed ha portata neutrale, la sua eventuale natura fraudolenta può essere desunta dal concreto atteggiarsi della vicenda. Ai fini della individuazione del reato di sottrazione fraudolenta bisogna inoltre tenere conto del fatto che, in caso di cessione conforme a legge, la responsabilità del cessionario dell'azienda ha carattere sussidiario...

Leggi dopo

Abnorme l'ordinanza di rigetto della richiesta di assumere la testimonianza della vittima di violenza sessuale mediante incidente probatorio

28 Ottobre 2019 | di Alessia Sorgato

Cass. pen., Sez. III,

Incidente probatorio

Sono due i temi affrontati e risolti dalla pronuncia in esame: l'esistenza, o meno, di un potere discrezionale in capo al giudice per le indagini preliminari a cui è rivolta istanza di assunzione di una testimonianza “a futura memoria” in forma anticipata, e la possibilità, o meno, di sottoporre la sua decisione al successivo vaglio di legittimità da parte della Cassazione.

Leggi dopo

Lo stato di flagranza tra stare decisis e distinguishing

25 Ottobre 2019 | di Giulio Corato

Cass. pen., Sez. II,

Arresto in flagranza e fermo

La pronuncia in commento assume anzitutto la diversità della concreta vicenda alla base del sentenza delle Sezioni Unite - dove, afferma la Corte, l'arresto era stato eseguito sulla base delle sole indicazioni della persona offesa, riguardanti le generalità dell'aggressore - rispetto a quella oggetto di attuale giudizio...

Leggi dopo

Quale rilevanza all'induzione della promessa usuraria?

24 Ottobre 2019 | di Cesare Parodi

Cass. pen., Sez. II

Usura

Con la decisione in oggetto la S.C. è stata chiamata a decidere sulla penale rilevanza di una promessa di prestito di natura usuraria- corredata, per altro, dalla consegna di assegni a garanzie della stessa. Nello specifico, la difesa lamentava il fatto che non sarebbe stata rilevabile alcuna forma di condotta induttiva rispetto alla promessa...

Leggi dopo

Domanda di riparazione per ingiusta detenzione a mezzo PEC

23 Ottobre 2019 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. IV, 23 maggio 2019 (dep. 27 settembre 2019) n. 39765

Riparazione per ingiusta detenzione

La sentenza ha affrontato una questione, invero inedita, rappresentata dalla possibilità di presentare la domanda di riparazione per l’ingiusta detenzione cautelare a mezzo PEC, piuttosto che depositando la stessa in forma cartacea nella cancelleria della Corte di appello competente come prescritto dagli art. 315 e 645 c.p.p.

Leggi dopo

Morte di un calciatore durante la partita: posizione di garanzia dei medici delle società calcistiche e dei sanitari del 118

21 Ottobre 2019 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV,

Attività medico-chirurgica

La Corte nella sentenza in oggetto analizza tutti i presupposti per la configurabilità della responsabilità in capo al sanitario per lesioni o omicidio colposo nella particolare ipotesi di condotta omissiva. In primo luogo la sussistenza di una posizione di garanzia in capo a tutti e tre i medici intervenuti, in secondo luogo la sussistenza dell’elemento soggettivo della colpa sia sotto il profilo oggettivo che sotto quello soggettivo, infine il nesso di causa

Leggi dopo

Omissione di atto d'ufficio e discrezionalità del pubblico ufficiale

18 Ottobre 2019 | di Angelo Salerno

Cass. pen, Sez. VI,

Omissione di atti di ufficio

Può il pubblico ufficiale valutare autonomamente, nell'esercizio della propria discrezionalità tecnica, la sussistenza dei presupposti che rendono doveroso l'atto dell'ufficio, in specie la visita a domicilio da parte del medico di guardia, il cui intervento sia stato richiesto dal privato?

Leggi dopo

Depenalizzazione del reato di falsità in scrittura privata, ex art. 485 c.p., e conseguenze in tema di assegno circolare

18 Ottobre 2019 | di Cristina Ingrao

Cass. pen., Sez. II,

Depenalizzazione

Una volta intervenuta la depenalizzazione dell'art.485 c.p., che disciplinava il reato di Falsità in scrittura privata, e della contestuale riformulazione dell'art. 491 c.p., relativo alla Falsità in testamento olografo, cambiale o titoli di credito, ad opera del d.lgs. n. 7 del 2016, la falsità degli assegni circolari rientra nell'ambito di operatività dell'art. 485 c.p., con la conseguenza che tale condotta non è più punibile con sanzione penale, o in quello dell'art. 491 c.p.?

Leggi dopo

L’autoriciclaggio sussiste in caso di spese di gestione sostenute per il reinvestimento dei proventi illeciti del reato presupposto

17 Ottobre 2019 | di Marzia Minutillo Turtur

Cass. pen, Sez. II,

Autoriciclaggio

La decisione in commento affronta diverse questioni. La prima è quella relativa alla sussistenza del fumus del reato di auto riciclaggio. Su questo punto la Corte ha chiarito, con motivazione sintetica e chiara, che era stato evidenziato già nell'imputazione come il provento...

Leggi dopo

Pagine