Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Compensi all'amministratore di una società in dissesto: bancarotta fraudolenta o preferenziale?

13 Luglio 2017 | di Andrea Nocera

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

La percezione da parte di un soggetto che rivesta ruoli di gestione di una società (quale, ad esempio, il presidente del consiglio di amministrazione ovvero l'amministratore delegato) di somme per compensi spettanti agli amministratori, ancorchè la società versi in uno stato di dissesto, configura in ogni caso una ipotesi di bancarotta fraudolenta per distrazione?

Leggi dopo

La presenza di un figlio minore non impedisce l'espulsione per ragioni di sicurezza

11 Luglio 2017 | di Andrea Bigiarini

Cass. pen., Sez. III

Espulsione dello straniero dallo Stato

La presenza di un figlio minorenne che ha superato i sei mesi di vita non può impedire l'espulsione per ragioni di sicurezza. L'esigenza di una adeguata disciplina di gestione dei flussi migratori, soddisfatta anche attraverso l'espulsione dal territorio nazionale di un soggetto pericoloso o comunque ...

Leggi dopo

Mancato mantenimento del figlio. Il reato sussiste anche in caso di cessazione del rapporto di convivenza

10 Luglio 2017 | di Francesca Di Muzio

Cass. pen., Sez. VI

Convivenza more uxorio

In tema di reati contro la famiglia, il reato di omesso versamento dell'assegno periodico previsto dell'art. 12-sexies della l. 1 dicembre 1970 n. 898, richiamato dall'art. 3 della l. 8 febbraio 2006 n. 54, non è configurabile esclusivamente nel caso di separazione dei genitori coniugati, ovvero di scioglimento ...

Leggi dopo

Il credo religioso non costituisce “giustificato motivo” al porto d'armi non autorizzato

04 Luglio 2017 | di Michele Sbezzi

Cass. pen. Sez. I, 31 marzo 2017 (dep. 15 maggio 2017), n. 24084

Cause di giustificazione

È sufficiente, perché il porto costituisca reato, la semplice possibilità che, per le potenzialità intrinseche dell'aggeggio stesso, un qualsiasi portatore decida improvvisamente di farne uso offensivo? Oppure, argomentando a contrariis, si tratta forse, e soltanto, di quelle circostanze (comunque da individuare) che rendono evidente come il porto sia, in quello specifico e singolo caso ...

Leggi dopo

Il problema della prevedibilità della condotta altrui. Un caso di investimento con decesso di donna incinta

30 Giugno 2017 | di Giuseppe Pavich

Cass. pen., Sez. IV

Causalità (rapporto di causalità materiale)

La vicenda oggetto della pronunzia in commento riguarda l'investimento mortale di una donna in stato di gravidanza e del figlio di 5 anni che era con lei, ad opera di ...

Leggi dopo

Confisca per equivalente del profitto del reato tributario e commisurazione all'importo delle sanzioni tributarie

27 Giugno 2017 | di Corrado Sanvito

Cass. pen., Sez. III

Confisca per equivalente

La sentenza in commento affronta la questione della possibilità di ritenere profitto del reato tributario la (anche la) sanzione amministrativa tributaria. Presupposto della questione è la confisca obbligatoria del profitto del reato tributario; quindi la confisca dello stesso per equivalente valore.

Leggi dopo

La configurabilità del peculato per uso indebito dell'autovettura di servizio

23 Giugno 2017 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. VI

Peculato

Per l'integrazione del delitto di peculato d'uso mediante l'utilizzo dell'autovettura di servizio per scopi privati è necessaria la configurazione di un danno a carico della pubblica amministrazione oppure è sufficiente il mero uso indebito del mezzo?

Leggi dopo

La Corte costituzionale sulla concessione della detenzione domiciliare speciale ai soggetti condannati per reati ostativi

22 Giugno 2017 | di Valentina Sellaroli

Corte cost.

Detenzione domiciliare

È costituzionalmente illegittimo l'art. 47-quinquies, comma 1-bis, della legge 26 luglio 1975, n. 354 (Norme sull'ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà), limitatamente alle parole «Salvo che nei confronti delle madri condannate per taluno dei delitti indicati nell'art. 4-bis».

Leggi dopo

La Cassazione delimita il rapporto tra qualifica soggettiva e fatto commesso nel reato di depistaggio

22 Giugno 2017 | di Pierluigi Di Stefano

Cass. pen, Sez. VI,

Delitti contro l’amministrazione della giustizia

La Corte di cassazione interviene per la prima volta sul nuovo reato, introdotto dalla legge 11 luglio 2016, n. 133, di frode in processo penale e depistaggio, che sanziona le condotte di pubblici ufficiali ed incaricati di pubblico servizio i quali, mediante inquinamento delle prove o fornendo false ...

Leggi dopo

Continuo abuso dei mezzi di correzione: reato continuato o maltrattamenti in famiglia?

20 Giugno 2017 | di Chiara Fiandanese

Cass. pen., Sez. VI

Abusi penalmente rilevanti (dei mezzi di correzione o di disciplina; di autorità contro arrestati o detenuti)

Le questioni esaminate nella sentenza in commento sono: quali sono i limiti che non deve superare il potere educativo esercitato dal genitore nei confronti del figlio; qual è il rapporto fra il reato di maltrattamenti in famiglia e il reato di abuso di mezzi di correzione; e se, il reiterato abuso dei mezzi di correzione può condurre ...

Leggi dopo

Pagine