Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Resistenza a più pubblici ufficiali: reato continuato, concorso formale o un unico reato?

31 Ottobre 2018 | di Laura Piras

Cass. pen, Sez. unite

Resistenza a un p.u.

La condotta di chi usa violenza o minaccia, commessa con un'unica azione od omissione per opporsi a più pubblici ufficiali o incaricati di pubblico servizio nel caso appena detto, configura un reato unico ovvero un concorso formale di reati o un reato continuato?

Leggi dopo

La responsabilità penale del sindaco di una società per omessa vigilanza

31 Ottobre 2018 | di Angelo Salerno

Cass. pen, Sez. V

Reati fallimentari

Il sindaco di una società di capitali dispone di poteri impeditivi idonei ad evitare la commissione di reati da parte degli amministratori? In presenza di un contributo causale giuridicamente rilevante del sindaco alla commissione del reato da parte degli amministratori, quali sono gli indici che consentono di accertare l'elemento soggettivo del reato?

Leggi dopo

Quando è ammissibile l'istanza di rinvio dell’udienza trasmessa a mezzo Pec?

30 Ottobre 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. V,

Notifiche telematiche

L’impiego di una modalità di trasmissione che esula da quelle contemplate dall’art. 121 c.p.p. determina l’irricevibilità o l’inammissibilità dell’istanza di rinvio? Qualora la richiesta di rinvio non sia stata presa in considerazione dal giudice, quali oneri probatori gravano sul difensore che intenda eccepire la nullità del giudizio per la violazione del diritto di difesa?

Leggi dopo

Concorso di circostanze eterogenee a effetto speciale e ragguaglio della pena pecuniaria

29 Ottobre 2018 | di Paolo Pittaro

Cass. pen., Sez. IV,

Circostanze del reato

Nella disciplina della fattispecie concreta, del tutto corretti sono i riferimenti alle norme del codice della strada. La questione giuridica sorge, invece, in ordine all'applicazione dell'art. 63, comma 4, c.p. Tale disposizione, come è noto, sancisce la disciplina del concorso omogeneo delle circostanze (così come l'art. 69 c.p. viene a disporre del concorso eterogeneo). Se, dunque, concorrono circostanze dello stesso segno...

Leggi dopo

I difficili rapporti tra provvedimenti ablatori del giudice penale e dichiarazione di fallimento

29 Ottobre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III

Sequestro preventivo

Il tema dei rapporti fra responsabilità da reato degli enti collettivi e le procedure concorsuali è venuto più volte all'attenzione della Corte di legittimità. È evidente infatti che frequentemente il patrimonio di una società può essere oggetto di...

Leggi dopo

La Cassazione interviene sulla corruzione del senatore affinché voti in contrasto con la linea del proprio gruppo

25 Ottobre 2018 | di Pierluigi Di Stefano

Cass. pen., Sez. VI

Corruzione

Il tema fondamentale, affrontato nella sentenza in commento, è quello dell'individuazione dell'ambito nel quale, pur a fronte dell'accertata pattuizione per un determinato modo di esercizio del mandato, l'attività del parlamentare possa...

Leggi dopo

È legittima la trasmissione a mezzo Pec della dichiarazione di adesione del difensore all’astensione di categoria

23 Ottobre 2018 | di Monica Alessia Senor

Cass. pen., Sez. IV,

Notifiche telematiche

Può essere considerata valida, e pertanto essere presa in considerazione, dal giudice un’istanza di rinvio per legittimo impedimento del difensore - motivato dalla sua adesione ad un’astensione dall’attività professionale, proclamata dal competente organo di categoria - trasmessa dall’avvocato alla cancelleria del giudice procedente tramite posta elettronica certificata?

Leggi dopo

La Corte costituzionale prosegue l'opera di smantellamento delle preclusioni “rigide” all'accesso ai benefici penitenziari

22 Ottobre 2018 | di Giuseppe Marra

Corte cost.,

Detenute madri

Il giudice rimettente ha rilevato nella norma censurata l'esistenza di un «automatismo di preclusione assoluta» all'accesso al beneficio prima che sia stato espiato un congruo periodo di pena, ritenendo, perciò, che essa si porrebbe in contrasto con gli artt. 3, 29, 30 e 31 Cost. e, in particolare, con il diritto del minore a mantenere un rapporto con la madre all'esterno del carcere...

Leggi dopo

Prove precedentemente acquisite e irrevocabilità del consenso all'utilizzabilità in caso di mutamento del giudice

19 Ottobre 2018 | di Maria Simona Chelo

Cass. pen., Sez. III,

Prova

In caso di mutamento dell'organo giudicante, l'impegno delle parti a prestare il consenso ad acquisire gli atti e le prove già assunte nel dibattimento mediante lettura dei relativi verbali può costituire oggetto di revoca? In caso di risposta affermativa, in quali casi e con quali limiti detto consenso può considerarsi revocabile o meno?

Leggi dopo

Contratto di cash pooling. La Cassazione interviene per la prima volta e segna i confini del penalmente rilevante

16 Ottobre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V

Reati societari

Il contratto di cash pooling consiste nell'accentrare in capo a un unico soggetto giuridico la gestione delle disponibilità finanziarie di un gruppo societario, allo scopo di gestire la tesoreria aziendale in riferimento ai rapporti tra le società aderenti al gruppo e gli istituti di credito...

Leggi dopo

Pagine