Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Taricco-bis: la Corte di Giustizia inverte improvvisamente la rotta

02 Febbraio 2018 | di Angelo Valerio Lanna

Corte di giustizia

Prescrizione del reato

La Corte di Giustizia europea si è espressa a seguito di una domanda di pronuncia pregiudiziale ex art. 267 T.F.Ue, che era stata inoltrata dalla Corte costituzionale italiana e che verteva sul tema dell’interpretazione da attribuire al dettato dell’art. 325 par. 1 e 2 T.F.Ue ...

Leggi dopo

Qualche incertezza della Cassazione sul concetto di interesse dell'ente in caso di reati commessi dal suo amministratore

01 Febbraio 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. II,

Responsabilità degli enti

In una vicenda di indebita corresponsione di pubblici contributi, in sede di merito veniva condannato l'amministratore di una società per il reato di cui all'art. 640-bis c.p. nonché veniva dichiarata responsabile ai sensi degli artt. 5, comma 1 lett. a) ...

Leggi dopo

Documento allegato alla Pec garantito dal Sistema Notificazioni Telematiche. E le altre Pec di sistema?

30 Gennaio 2018 | di Valeria Bove

Cass. pen., Sez. III,

Notifiche telematiche

Nel caso in cui il destinatario della notificazione a mezzo Pec proveniente da un ufficio giudiziario deduca che il documento ad essa allegato abbia contenuto diverso da quello che si assume essergli stato trasmesso ovvero che gli sia stato recapitato un atto completamente diverso ovvero un file corrotto o comunque non leggibile, quale valore legale hanno gli allegati al messaggio di posta elettronica certificata?

Leggi dopo

Incostituzionalità di norma incidente sul trattamento sanzionatorio e poteri del giudice dell'esecuzione di dichiarare la prescrizione

25 Gennaio 2018 | di Alessandro Arturi

Cass. pen., Sez. III

Prescrizione del reato

I giudici della S.C. si sono trovati a scrutinare l'annosa tematica dei poteri attribuiti al giudice della esecuzione, in dipendenza della espunzione di una norma penale dall'ordinamento giuridico per effetto della dichiarata illegittimità ...

Leggi dopo

Casella Pec del destinatario “piena”: conseguenze derivanti dall'impossibilità di ricevere la notificazione

23 Gennaio 2018 | di Massimo Scarabello

Cass. pen., Sez. III,

Notifiche telematiche

La questione in esame riguarda le conseguenze della mancata ricezione della notificazione a mezzo Pec nel processo penale, per i soggetti per cui essa è prevista ...

Leggi dopo

Riqualificazione giuridica del fatto e rispetto del contraddittorio nella giurisprudenza nazionale ed europea

18 Gennaio 2018 | di Giulio Corato

Cass. pen., Sez. VI

Dibattimento

Fermo restando l'incontestabile potere del giudice di attribuire in sentenza al fatto una qualificazione giuridica diversa da quella enunciata nell'imputazione, stante la limpida formulazione dell'art. 521 c.p.p., il rispetto della regola del contraddittorio, che deve essere assicurato all'imputato anche in ordine alla diversa definizione ...

Leggi dopo

Il silenzio può integrare il delitto di truffa contrattuale?

17 Gennaio 2018 | di Carmine Gatto

Cass. pen., Sez. II

Truffa

La pronuncia in commento attiene alla configurabilità del delitto di truffa mediante un comportamento concretantesi nel silenzio su circostanze rilevanti ai fini della determinazione all’effettuazione delle reciproche prestazioni da parte del soggetto in capo al quale incombe il dovere di farle conoscere. Ci si chiede se tale omissione di conoscenza possa rientrare nell’alveo del raggiro idoneo ad influire sulla volontà negoziale del soggetto passivo tale da integrare il delitto di truffa ex art. 640 c.p.

Leggi dopo

Conseguenze dell'omesso deposito dei verbali che documentano l'esecuzione del test alcolimetrico

10 Gennaio 2018 | di Marco Galati

Cass. pen., Sez. IV,

Circolazione stradale

L'imputato, condannato per il reato di guida in stato di ebbrezza, ha proposto ricorso per cassazione avverso il provvedimento di conferma emesso in secondo grado eccependo, fra l'altro, l'omesso deposito del verbale degli accertamenti tecnici costituiti dal test alcolimetrico eseguiti sull'imputato ai sensi dell'art. 354 c.p.p.

Leggi dopo

Peculato. Il titolare della ricevitoria che ritardi nel deposito delle somme riscosse commette reato?

09 Gennaio 2018 | di Carmine Gatto

Cass. pen., Sez. VI

Peculato

La Corte di legittimità, nella pronuncia in commento, elimina ogni dubbio in ordine alla collocazione temporale della condotta tipica del peculato, anche in relazione a più azioni commesse nel tempo (come nel caso in esame) e traccia una via di certezza che rende più agevole comprendere quando un’azione entri nell’alveo di tale fattispecie.

Leggi dopo

La responsabilità medica in una “equipe diacronica” e l'efficienza causale dell'errore da trasfusione

08 Gennaio 2018 | di Federico Lucariello, Maria Hilda Schettino

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

Nel provvedimento in commento la Cassazione affronta tre questioni fondamentali: la prima concerne l'efficienza causale che si deve attribuire all'errore nella trasfusione di sangue rispetto all'evento consistito nel decesso del paziente; la seconda riguarda il criterio logico-giuridico che ...

Leggi dopo

Pagine