Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Reato continuato e particolare tenuità del fatto: una convivenza davvero impossibile?

18 Settembre 2017 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. V

Particolare tenuità del fatto

La commissione di più reati della stessa indole in esecuzione di un unitario disegno criminoso è sempre ostativa alla non punibilità per particolare tenuità del fatto? Dei rapporti fra reato continuato e particolare tenuità del fatto, la giurisprudenza ...

Leggi dopo

L'elemento soggettivo delle contravvenzioni edilizie: gli effetti dell'ignoranza sulla normativa di settore

15 Settembre 2017 | di Luca Della Ragione

Cass. pen, Sez. III

Edilizia ed urbanistica

La questione involge il tema della rilevanza (ovvero irrilevanza) scusante sul piano soggettivo nel caso in cui la condotta accertata sia riconducibile al rispetto ed all'ottemperanza del contenuto di una circolare amministrativa. La Suprema Corte, in particolare, ha censurato la ricostruzione e l'impostazione del giudice di merito, osservando, ...

Leggi dopo

Omissioni informative e terapeutiche. Nesso di causa: nuove riedizioni della “significativa probabilità”?

13 Settembre 2017 | di Vittorio Nizza

Causalità (rapporto di causalità materiale)

La valutazione effettuata dalla Corte nel caso di specie riguarda la ricostruzione del nesso di causa che deve essere effettuata nelle ipotesi di condotta colposa omissiva, come tipicamente avviene nei casi di responsabilità medica. In particolare, nel caso in oggetto occorreva valutare la sussistenza del nesso di causa tra le omissioni informative e terapeutiche attribuite agli imputati e le lesioni patite della signora.

Leggi dopo

La natura finalistica del processo minorile e il recupero del minore

12 Settembre 2017 | di Valentina Sellaroli

Tribunale Minori di Bologna

Processo minorile

Il tribunale dei minori di Bologna si occupa della questione riguardante la praticabilità e la concedibilità, nel caso di specie, di una sospensione del processo con messa alla prova, di una sentenza di non doversi procedere per irrilevanza del fatto o di una concessione del perdono giudiziale.

Leggi dopo

Abuso del diritto e dichiarazione infedele. Un'opinabile presa di posizione della Cassazione

07 Settembre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III

Abuso del diritto

La penale irrilevanza delle condotte di abuso del diritto e di elusione fiscale presuppone che l'operazione, pur principalmente finalizzata al conseguimento di un vantaggio tributario, sia tuttavia caratterizzata da una effettiva e reale funzione economico sociale meritevole di tutela per l'ordinamento ...

Leggi dopo

Sequestro preventivo del profitto d'omesso versamento di ritenute certificate e rateizzazione del debito

06 Settembre 2017 | di Corrado Sanvito

Cass. pen., Sez. III

Sequestro preventivo

Il profitto del reato tributario, è passibile di sequestro preventivo ai fini di confisca obbligatoria anche in caso di accordi di rateizzazione del debito erariale. L'impegno assunto dal contribuente e il pagamento delle relative rate alla prevista scadenza non inibisce, dunque, l'adozione della misura cautelare che ...

Leggi dopo

Diritto all'astensione ed interessi sovranazionali. Astensione non consentita nel caso di Mae

06 Settembre 2017 | di Claudio Bossi

Cass. pen, Sez. VI

Mandato di arresto europeo (MAE)

Il codice di autoregolamentazione, come è noto, ha individuato, attraverso la compilazione di un elenco, quali siano le prestazioni indispensabili che il difensore è tenuto ad assicurare durante l'astensione ...

Leggi dopo

La mancata svalutazione di un credito inesigibile integra il reato di falso in bilancio

04 Settembre 2017 | di Letizia d'Altilia

Cass. pen., Sez. V

Reati societari

L'interrogativo che si pone nel caso sottoposto alla Corte di cassazione con la sentenza in commento riguarda la possibile rilevanza penale ai sensi dell'art. 2621 c.c. della mancata svalutazione in bilancio – almeno del 90% secondo i principi contabili – di un credito divenuto da tempo inesigibile. La Corte di cassazione rigetta il ricorso per infondatezza e, con riferimento al profilo della bancarotta impropria da falso in bilancio, ritiene la decisione di condanna priva di vizi logici, atteso che la permanenza nel bilancio della fallita di un credito in realtà inesigibile fin dal 2007 ...

Leggi dopo

La dichiarazione fiscale integrativa può essere fraudolenta?

31 Agosto 2017 | di Francesco Rubino, Chiara Langè

Cass. pen., Sez. III,

Dichiarazione infedele

La vicenda coinvolge il legale rappresentante di un'azienda, il quale, al fine di evadere l'Ires, ha omesso di indicare nel mod. U60 integrativo presentato nel 2009 e successivo alla dichiarazione annuale presentata da altro soggetto nel 2008 (per il periodo di imposta 2007), elementi attivi per un ammontare complessivo pari ad € 1.528.150,00, quali sopravvenienze attive e ha indicato elementi passivi per un importo totale pari ad € 748.037,00, con conseguente superamento delle soglie di ...

Leggi dopo

Archiviazione per particolare tenuità del fatto: l'indagato non ha interesse ad impugnare

30 Agosto 2017 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. III

Particolare tenuità del fatto

La questione in esame nella sentenza è se l'ordinanza di archiviazione per particolare tenuità del fatto è ricorribile per cassazione al di fuori dei casi di nullità ai sensi dell'art. 127, comma 5, c.p.p.? La questione è inedita. L'applicazione dell'art. 131-bis c.p., così come tutte le cause di non punibilità, presuppone la sussistenza del fatto, la sua illiceità penale e ...

Leggi dopo

Pagine