Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La tutela delle persone vulnerabili e della dignità umana impone di incriminare le condotte “parallele” alla prostituzione (anche quando è volontaria)

09 Settembre 2019 | di Valentina Ventura

Corte cost.

Prostituzione e prostituzione minorile

La questione su cui la Consulta è stata chiamata a pronunciarsi è quella di determinare se sia legittima la criminalizzazione di condotte agevolatrici della prostituzione laddove essa sia esercitata in modo libero e volontario, senza coazione alcuna della determinazione della prostituta.

Leggi dopo

Circolazione stradale. I limiti del principio di affidamento in materia di responsabilità colposa

06 Settembre 2019 | di Simone Bonfante

Cass. pen., Sez. IV, 25 giugno 2019 (dep. 8 luglio 2019), n. 29544

Circolazione stradale

Quali sono i limiti che incontra il “principio dell'affidamento” in materia di responsabilità colposa derivante dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale? Quando il comportamento del veicolo antagonista può definirsi imprevedibile e inevitabile?

Leggi dopo

Mancata esecuzione di un provvedimento del giudice: unicità del procedimento giurisdizionale, pluralità di provvedimenti e divieto di bis in idem

04 Settembre 2019 | di Giovanni Capozio

Cass. pen, Sez. VI

Mancata esecuzione dolosa di provvedimenti del giudice

La questione sottoposta al vaglio del giudice di legittimità concerne la statuizione in ordine alla possibile violazione del principio del ne bis in idem sostanziale, nell'ipotesi in cui...

Leggi dopo

La rilevanza della notifica dell'avviso di conclusione delle indagini preliminari ai fini della restituzione nel termine per impugnare la sentenza contumaciale

29 Agosto 2019 | di Natalia Rombi

Procedimento in absentia

Se ai fini della restituzione nel termine per impugnare la sentenza contumaciale ex art. 175 c.p.p., comma, nella formulazione antecedente alla modifica intervenuta con la l. n. 67 del 2014, la effettiva conoscenza del procedimento debba essere riferita solo alla conoscenza dell'accusa contenuta in un provvedimento formale di vocatio in...

Leggi dopo

Concorso esterno in associazione mafiosa e principio di legalità CEDU: in attesa delle Sezioni Unite, un altro stop per i “fratelli minori” di Contrada

28 Agosto 2019 | di Danilo Cilia, Matteo Riccardi

Cass. pen., Sez. V,

Concorso esterno nei reati associativi

L'annoso dibattito sulla configurabilità giuridica del reato di concorso esterno in associazione mafiosa si salda, nella pronuncia in commento, con la tematica del rispetto dei requisiti di determinatezza del precetto penale e di prevedibilità...

Leggi dopo

Sull'ignoranza inevitabile ex art. 5 c.p. in un caso di omessa comunicazione delle variazioni patrimoniali

27 Agosto 2019 | di Letizia d'Altilia

Cass. pen., Sez. V,

Ignoranza della legge penale

La questione di diritto che si pone è quella relativa all'applicabilità o meno al caso di specie della c.d. ignoranza inevitabile, che come noto rende scusabile l'ignoranza della legge penale ai sensi dell'art. 5 c.p. per come interpretato dalla Corte Costituzionale nella sentenza n. 364 del 1988.

Leggi dopo

Rappresentanza dell’ente in giudizio. Il vademecum della Cassazione

26 Agosto 2019 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. II, 6 marzo 2019 (dep. 20 giugno 2019), n. 27542

Responsabilità degli enti

Come è noto, nel procedimento nei suoi confronti la costituzione della società deve avvenire secondo le modalità indicate nell'art. 39d.lgs. 231 del 2001, il quale prevede che la persona giuridica interviene in giudizio con il proprio rappresentante legale quale risulta dalla legge o dallo statuto societario: in caso di mancata costituzione, ne viene invece dichiarata la contumacia conformemente ai principi generali del processo penale.

Leggi dopo

Patteggiamento senza estinzione del debito per dichiarazione infedele, omessa e occultamento di scritture contabili

13 Agosto 2019 | di Sara Mecca

Cass. pen., Sez. III,

Dichiarazione infedele

La previsione normativa che subordina, per i reati fiscali, l'applicazione del patteggiamento al pagamento del debito tributario (art. 13-bis co. 2 del D.Lgs. 74/2000) non si applica ai reati di dichiarazione infedele, omessa presentazione e occultamento o distruzione di scritture contabili.

Leggi dopo

La restituzione dei versamenti a favore dei soci della fallita, tra bancarotta per distrazione e preferenziale

08 Agosto 2019 | di Marco Marzari

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

Integra condotta tipica del reato di bancarotta fraudolenta per distrazione la restituzione ai soci delle somme dagli stessi conferite a titolo di versamenti “in conto capitale” durante il corso della vita della società, ciò alla luce della natura dei versamenti di cui si tratta, che non consente di poterli identificare con il capitale sociale, né di considerarli alla stregua di conferimenti operati dai soci a titolo di mutuo.

Leggi dopo

Bancarotta fraudolenta e restituzione all’amministratore di finanziamenti in precedenza concessi

06 Agosto 2019 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

Integra l'ipotesi di bancarotta per distrazione la condotta dell'amministratore di una società, che, quale socio creditore della stessa, recuperi, in periodo di dissesto, finanziamenti da lui in precedenza concessi...

Leggi dopo

Pagine