Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Modello organizzativo 231 e modelli aziendali Iso per la Cassazione “pari non sono”

12 Ottobre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III

Responsabilità degli enti

In un procedimento penale inerenti le condotte di alcuni amministratori della regione Puglia, chiamati a rispondere di una pluralità di reati, fra cui anche quelli di corruzione, veniva imputate anche le società private da cui sarebbero provenute le somme servite per asservire i politici ai desiderata ed alle esigenze degli imprenditori.

Leggi dopo

Indennizzo alla vittima di reato violento e intenzionale: non è sempre necessaria la preventiva escussione del reo

10 Ottobre 2017 | di Daniela Bruni

Trib. Torino

Persona offesa dal reato e soggetto danneggiato

Quali sono i requisiti per esercitare l’azione con la quale la vittima di un reato violento e intenzionale chiede allo Stato l’indennizzo adeguato ed equo previsto dalla Direttiva europea n. 80/2004, come recepita in Italia con la l. 7 luglio 2016, n. 122?

Leggi dopo

Reato di maltrattamenti e abuso di mezzi di correzione: quale discrimen?

10 Ottobre 2017 | di Francesca Di Muzio

Cass. pen., Sez. VI

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

L'uso sistematico della violenza non rientra nell'ambito della fattispecie di abuso dei mezzi di correzione, anche laddove sia sostenuto dall'animus corrigendi.

Leggi dopo

Il ricorso personale dell'imputato in Cassazione dopo la l. 103/2017. Prime questioni di legittimità costituzionale

09 Ottobre 2017 | di Cristina Ingrao

Cass. pen, Sez. VI

Ricorso per cassazione

La questione attiene al potere dell'imputato di proporre personalmente ricorso per cassazione e trae origine dalle modifiche apportate in materia dalla recente legge di riforma del processo penale, n. 103 del 2017. Nella specie, l'art. 1, comma 54, della c.d. legge Orlando, nel corpo dell'art. 571, comma 1, c.p.p., che disciplina l'impugnazione dell'imputato, ha anteposto alla previsione secondo la quale l'imputato può proporre impugnazione personalmente o per mezzo di procuratore speciale la clausola di esclusione "alvo quanto previsto per il ricorso per cassazione dall'art. 613, comma 1.

Leggi dopo

Sulla responsabilità del P.M. per omesso controllo sul termine di durata massima della misura cautelare

04 Ottobre 2017 | di Bruno Leone, Lucia Randazzo

Cass. civ., Sez. unite

Misure cautelari personali

La questione in esame concerne la responsabilità professionale del magistrato, pubblico ministero, per avere omesso di richiedere la revoca della custodia cautelare nel caso in cui i termini massimi di cui all’art. 303 c.p.p. siano scaduti.

Leggi dopo

L'elezione di domicilio presso il difensore d'ufficio non garantisce la conoscenza effettiva del processo da parte dell'imputato

02 Ottobre 2017 | di Ciro Iorio

Tribunale di Milano

Elezione di domicilio

Fondare, in maniera automatica, la presunzione della volontarietà dell'assenza dell'imputato – e quindi di conoscenza del processo – su una circostanza di carattere formale ...

Leggi dopo

Autoriciclaggio e rilevanza delle condotte antecedenti all'entrata in vigore dell'art. 648-ter.1 c.p.

25 Settembre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. II

Autoriciclaggio

Tale pronuncia costituisce la prima occasione nella quale la Cassazione può sottoporre ad approfondita analisi il reato di autoriciclaggio. Tale delitto, infatti, è stato oggetto già di due decisioni della Corte di legittimità ma in entrambi i casi l'esame della fattispecie criminosa è stato piuttosto sommario.

Leggi dopo

Il problema della “sorte processuale” della costituzione di parte civile in caso di successione di leggi penali nel tempo

22 Settembre 2017 | di Alessio Innocenti

Trib. Trani

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

La questione giuridica affrontata nella sentenza in commento concerne la perdurante ammissibilità o meno della costituzione di parte civile di un soggetto ...

Leggi dopo

Gli effetti della declaratoria di incostituzionalità dell'art. 99, comma 5, c.p. sul giudicato penale

20 Settembre 2017 | di Andrea Ricciardi

Cass. pen., Sez. I

Recidiva

La questione esaminata dalla Cassazione ha ad oggetto gli effetti che la pronuncia di incostituzionalità dell'art. 99, comma 5, c.p., così come sostituito dall'art. 4 della legge 5 dicembre 2005, ha prodotto sull'esecuzione di quella porzione di pena ...

Leggi dopo

Si configura il reato di maltrattamenti in famiglia anche tra ex conviventi con figli

19 Settembre 2017 | di Stefania Cervieri

Cass. pen., sez. VI

Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli

Il reato di maltrattamenti in famiglia può essere integrato dalle condotte vessatorie poste in essere all'interno di una coppia di fatto, con figli, dopo la cessazione della convivenza? Appare necessario premettere che il delitto di cui all'art. 572 c.p. è stato oggetto di alcune significative modifiche ad opera della legge 172/2012

Leggi dopo

Pagine