Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

L'ammissibilità della costituzione di parte civile del sindacato nei procedimenti per i reati di omicidio o lesioni colpose

20 Luglio 2017 | di Vito Belviso

Parte civile, responsabile civile e soggetto civilmente obbligato per la pena pecuniaria

È ammissibile, indipendentemente dall'iscrizione del lavoratore al sindacato, la costituzione di parte civile delle associazioni sindacali nei procedimenti per reati di omicidio o lesioni colpose? In caso di risposta affermativa, è possibile delineare dei limiti a tale legittimazione?

Leggi dopo

Il soggetto gravato dell'obbligo di vigilanza. Una eclettica puntualizzazione della Cassazione sul controllo reale della fonte di pericolo

19 Luglio 2017 | di Leonardo Iannone

Cass. pen., Sez. IV,

Omicidio colposo (e omicidio stradale)

Nella sentenza in esame la Corte mette a fuoco la problematica della individuazione della effettività della posizione di garanzia, avendo cura di richiamare l'innovativo e più attento indirizzo interpretativo incentrato nel riconoscimento di tale condizione attraverso il superamento del livello di base tradizionale, ancorato a fonti formali.

Leggi dopo

Il bilanciamento tra circostanze eterogenee nei confronti del recidivo reiterato torna alla Corte costituzionale

17 Luglio 2017 | di Dino Gentile Donati

Corte cost.

Recidiva

È inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'art. 69, comma 4, c.p., come sostituito dall'art. 3 della legge 5 dicembre 2005, n. 251, sollevata, in riferimento agli artt. 3, 27, comma 3, e 32 della Costituzione. Ai fini della valutazione sulla sussistenza della recidiva il giudice deve valutare se ed in quale misura il precedente giudiziario abbia inciso rispetto all'elemento costitutivo della colpevolezza dell'imputato. In difetto ...

Leggi dopo

Compensi all'amministratore di una società in dissesto: bancarotta fraudolenta o preferenziale?

13 Luglio 2017 | di Andrea Nocera

Cass. pen., Sez. V,

Reati fallimentari

La percezione da parte di un soggetto che rivesta ruoli di gestione di una società (quale, ad esempio, il presidente del consiglio di amministrazione ovvero l'amministratore delegato) di somme per compensi spettanti agli amministratori, ancorchè la società versi in uno stato di dissesto, configura in ogni caso una ipotesi di bancarotta fraudolenta per distrazione?

Leggi dopo

La presenza di un figlio minore non impedisce l'espulsione per ragioni di sicurezza

11 Luglio 2017 | di Andrea Bigiarini

Cass. pen., Sez. III

Espulsione dello straniero dallo Stato

La presenza di un figlio minorenne che ha superato i sei mesi di vita non può impedire l'espulsione per ragioni di sicurezza. L'esigenza di una adeguata disciplina di gestione dei flussi migratori, soddisfatta anche attraverso l'espulsione dal territorio nazionale di un soggetto pericoloso o comunque ...

Leggi dopo

Mancato mantenimento del figlio. Il reato sussiste anche in caso di cessazione del rapporto di convivenza

10 Luglio 2017 | di Francesca Di Muzio

Cass. pen., Sez. VI

Convivenza more uxorio

In tema di reati contro la famiglia, il reato di omesso versamento dell'assegno periodico previsto dell'art. 12-sexies della l. 1 dicembre 1970 n. 898, richiamato dall'art. 3 della l. 8 febbraio 2006 n. 54, non è configurabile esclusivamente nel caso di separazione dei genitori coniugati, ovvero di scioglimento ...

Leggi dopo

Il credo religioso non costituisce “giustificato motivo” al porto d'armi non autorizzato

04 Luglio 2017 | di Michele Sbezzi

Cass. pen. Sez. I, 31 marzo 2017 (dep. 15 maggio 2017), n. 24084

Cause di giustificazione

È sufficiente, perché il porto costituisca reato, la semplice possibilità che, per le potenzialità intrinseche dell'aggeggio stesso, un qualsiasi portatore decida improvvisamente di farne uso offensivo? Oppure, argomentando a contrariis, si tratta forse, e soltanto, di quelle circostanze (comunque da individuare) che rendono evidente come il porto sia, in quello specifico e singolo caso ...

Leggi dopo

Il problema della prevedibilità della condotta altrui. Un caso di investimento con decesso di donna incinta

30 Giugno 2017 | di Giuseppe Pavich

Cass. pen., Sez. IV

Causalità (rapporto di causalità materiale)

La vicenda oggetto della pronunzia in commento riguarda l'investimento mortale di una donna in stato di gravidanza e del figlio di 5 anni che era con lei, ad opera di ...

Leggi dopo

Confisca per equivalente del profitto del reato tributario e commisurazione all'importo delle sanzioni tributarie

27 Giugno 2017 | di Corrado Sanvito

Cass. pen., Sez. III

Confisca per equivalente

La sentenza in commento affronta la questione della possibilità di ritenere profitto del reato tributario la (anche la) sanzione amministrativa tributaria. Presupposto della questione è la confisca obbligatoria del profitto del reato tributario; quindi la confisca dello stesso per equivalente valore.

Leggi dopo

La configurabilità del peculato per uso indebito dell'autovettura di servizio

23 Giugno 2017 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. VI

Peculato

Per l'integrazione del delitto di peculato d'uso mediante l'utilizzo dell'autovettura di servizio per scopi privati è necessaria la configurazione di un danno a carico della pubblica amministrazione oppure è sufficiente il mero uso indebito del mezzo?

Leggi dopo

Pagine