Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La responsabilità del curatore fallimentare per il reato di omesso versamento Iva

06 Aprile 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III,

Reati tributari

La vicenda da cui origina la decisione in commento offre l'occasione per riflettere su un tema che si affaccia di frequente nella prassi ovvero chi sia il soggetto penalmente responsabile per i reati tributari in tema di omesso versamento delle ritenute d'acconto o degli acconti Iva. Il problema ha ragione di porsi in quanto entrambi i predetti illeciti sono reati a consumazione istantanea ...

Leggi dopo

L'elemento psicologico nel reato di stalking. Una nuova lettura da parte della Corte d'appello di Roma

05 Aprile 2018 | di Piera Gasparini

Corte d'appello di Roma

Stalking

Può la sussistenza di un conflitto genitoriale in merito all'affidamento del figlio minore in fase di separazione, all'origine delle condotte persecutorie, escludere l'elemento psicologico del reato di stalking?

Leggi dopo

Archiviazione del procedimento per tenuità del fatto e iscrizione nel casellario giudiziale: un pericoloso “corto circuito”

04 Aprile 2018 | di Enrico Campoli

Cass. pen., Sez. V

Particolare tenuità del fatto

Nell'introdurre nel nostro ordinamento, con il decreto legislativo 28/2015, la speciale causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto (art. 131-bis c.p.) il Legislatore non solo ha provveduto a modellarne l'intervento nelle diverse fasi del giudizio in cui essa può essere applicata – artt. 411, comma 1-bis, e 469 c.p.p. – ma ha anche parallelamente novellato le norme in materia di casellario giudiziario (d.P.R. 313/2002).

Leggi dopo

Sulla rilevanza del falso ideologico per induzione non testualmente evincibile dall'atto pubblico

03 Aprile 2018 | di Simone Bonfante

Cass. pen., Sez. VI,

Delitti contro la fede pubblica

Sussiste il reato di falso ideologico per induzione del pubblico ufficiale allorquando la falsità investa i presupposti di fatto o le condizioni giuridicamente rilevanti per il rilascio dell'atto senza che nello stesso risultino formalmente trasposti i dati non veritieri?

Leggi dopo

Manifesta infondatezza del ricorso per cassazione: la regola c'è

30 Marzo 2018 | di Antonella Marandola

Cass. pen., Sez. II

Ricorso per cassazione

Il tema affrontato dal Supremo Collegio riguarda l'opzione per la declaratoria di manifesta infondatezza dei motivi costituente causa speciale d'inammissibilità del ricorso per cassazione ex art. 606, comma 3, c.p.p. e, in particolare, l'identificazione dei criteri che consentano al giudice di formulare il giudizio de quo senza alcun arbitrio o discrezionalità.

Leggi dopo

I limiti temporali del sequestro preventivo tra possibili proroghe e ragionevole durata del processo

28 Marzo 2018 | di Valeria Crudo

Cass. pen, Sez. V,

Sequestro preventivo

Per quale periodo temporale è possibile prorogare il termine previsto dall'art. 24, comma 2, d.lgs. 159/2011? Ai fini di legittimità, assume rilievo la durata della singola proroga o il limite di durata complessivo ricavabile dalla normativa? E ancora, la proroga del termine di durata del vincolo reale provvisorio impone degli specifici oneri di accertamento in capo al giudice della prevenzione o può essere disposta sic et simpliciter?

Leggi dopo

Il reclamo avverso il provvedimento archiviativo. Natura e perimetro applicativo del nuovo art. 410-bis c.p.p.

26 Marzo 2018 | di Carla Pansini

Trib. Roma

Archiviazione

È possibile in sede di reclamo ex art. 410-bis, comma 3, c.p.p. proposto avverso un provvedimento archiviativo censurare nel merito le valutazioni espresse dal Gip ...

Leggi dopo

Ne bis in idem negli illeciti tributari. In una pronuncia di inammissibilità una prima apertura (mal celata) del giudice delle leggi

22 Marzo 2018 | di Ciro Santoriello

corte cost.

Bis in idem (divieto)

Va disposta la restituzione al giudice a quo degli atti relativi alla questione di legittimità costituzionale sollevata, per contrasto con l'art. 117, comma 1, Cost. in relazione ...

Leggi dopo

La Cassazione precisa nuovamente la differenza fra truffa e insolvenza fraudolenta

21 Marzo 2018 | di Roberto Carrelli Palombi

Cass. pen., Sez. II,

Truffa

La questioni sottoposte all'esame della Suprema Corte attengono, da un lato, alla ritenuta integrazione, da parte dei giudici di merito, degli elementi costitutivi del delitto di truffa, con particolare riguardo alla sussistenza degli artifizi e raggiri e alla valutazione della loro idoneità ingannatoria ...

Leggi dopo

Utilizzabilità delle sommarie informazioni rese, anche in altro procedimento, dal testimone sottoposto a minacce e intimidazioni

19 Marzo 2018 | di Irma Conti

Cass. pen., Sez. II

Testimonianza

La sentenza in esame appare meritevole di approfondimento in quanto, da un lato, anche ricorrendo ad esempi pratici, specifica in quali casi possano ritenersi sussistenti i “concreti” elementi in forza dei quali il giudice di merito può ritenere che sussista una condotta intimidatrice nei confronti di un testimone, dall'altro ...

Leggi dopo

Pagine