Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Prescrizione del reato

Altra tappa nella vicenda Taricco: gli atti tornano alla Corte di giustizia Ue

10 Febbraio 2017 | di Maria Hilda Schettino

Corte cost.

Prescrizione del reato

Nell'ordinamento giuridico italiano, la prescrizione è un istituto di natura sostanziale e il suo regime legale è soggetto al principio di legalità in materia penale, espresso dall'art. 25, comma 2, Cost. Pertanto, è necessario che essa sia analiticamente descritta da una norma vigente al tempo di commissione del fatto, al pari del reato e della pena, essendo un istituto che incide sulla punibilità della persona.

Leggi dopo

La Cassazione torna sull'applicabilità delle indicazioni della sentenza Taricco, in attesa della pronuncia della Consulta

21 Novembre 2016 | di Maria Hilda Schettino

Cass. pen., Sez. III

Prescrizione del reato

Il tema della prescrizione dei reati tributari rappresenta una questione di particolare rilievo in seguito alla c.d. sentenza Taricco dell'8 settembre 2015 (causa C-105/14), con la quale la grande Sezione della Corte di giustizia Ue si è pronunciata sul rinvio pregiudiziale proposto – ai sensi dell'art. 267 T.F.Ue – dal Gip del tribunale di Cuneo in un procedimento penale ...

Leggi dopo

Inammissibilità dell'impugnazione per manifesta infondatezza e rilevabilità della prescrizione del reato

02 Agosto 2016 | di Natalia Rombi

Cass. pen., Sez. III

Prescrizione del reato

La Cassazione è chiamata a esprimersi sulla questione relativa alla possibilità di rilevare e dichiarare le cause di non punibilità a norma dell'art. 129 c.p.p., ivi compresa la prescrizione, nel caso di ricorso inammissibile per manifesta infondatezza dei motivi.

Leggi dopo

Lo scorrere del tempo non incide sulle fattispecie più gravi. Imprescrittibile l’omicidio volontario aggravato ante Cirielli

15 Giugno 2016 | di Angelo Valerio Lanna

Cass. pen., Sez. unite

Prescrizione del reato

Dirimendo un aspro contrasto giurisprudenziale, le Sezioni unite stabiliscono l’indifferenza dello scorrere del tempo, in relazione alle fattispecie delittuose per le quali è astrattamente prevista la pena dell’ergastolo. Queste dunque – laddove perpetrate in epoca antecedente rispetto all’entrata in vigore della l. 5 dicembre 2005, n. 251 – devono ritenersi comunque sempre imprescrittibili.

Leggi dopo

L'imprescrittibilità del delitto di strage

13 Maggio 2016 | di Andrea Bigiarini

Cass. pen., Sez. II

Prescrizione del reato

Il delitto astrattamente punibile con la pena dell'ergastolo, nella specie la strage ex art. 422 c.p., commesso prima della modifica dell'art. 157 c.p. per effetto della legge c.d. ex Cirielli, è imprescrittibile, ancorché in presenza del riconoscimento di una circostanza attenuante dalla quale derivi l'applicazione di una pena detentiva temporanea?

Leggi dopo

Inammissibilità del ricorso in Cassazione e prescrizione maturata a seguito di jus superveniens

11 Maggio 2016 | di Natalia Rombi

Cass. pen., Sez. IV

Prescrizione del reato

Sul punto relativo alla possibilità di rilevare e dichiarare in Cassazione la prescrizione del reato non rilevata né eccepita in appello né nei motivi di ricorso, ove questo sia inammissibile, è dato registrare un contrasto in giurisprudenza.

Leggi dopo

La rilevabilità della prescrizione in sede di legittimità

26 Aprile 2016 | di Lucia Aielli

Cass. pen., Sez. unite

Prescrizione del reato

Le Sezioni unite penali sono state chiamate a decidere se la Corte di cassazione adìta con ricorso inammissibile, possa dichiarare la prescrizione del reato intervenuta prima della sentenza di appello ma non rilevata né eccepita in quella sede o nei motivi di ricorso.

Leggi dopo

Sentenza Taricco: per la Cassazione non può applicarsi ove la prescrizione sia già decorsa

29 Marzo 2016 | di Paolo Pittaro

Cass. pen., Sez. IV

Prescrizione del reato

In ipotesi di reato di frode grave lesiva degli interessi dell'Ue, ai sensi dell'art. 325, paragrafi 1 e 2, T.F.Ue, il giudice, essendo il reato prescritto in base alla normativa vigente, deve disapplicare gli artt. 160 e 161 c.p., dando seguito alla sentenza Taricco dell'Ue e procedere alla condanna del reo nonostante l'intervenuta prescrizione?

Leggi dopo

Le norme italiane sulla prescrizione nei casi di frode Iva sono incompatibili con il diritto comunitario

15 Settembre 2015 | di Sergio Beltrani

Corte di Giustizia Ue (Grande Sezione)

Prescrizione del reato

Il giudice italiano deve disapplicare la normativa interna in tema di prescrizione nel caso in cui essa, stabilendo un termine complessivo troppo breve, impedisca che i reati di frode grave in materia Iva siano sanzionati in modo effettivo e dissuasivo.

Leggi dopo