Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Responsabilità degli enti

La Cassazione è sicura: la 231 si applica anche alle società unipersonali e alle società fallite (ma i problemi restano …)

04 Dicembre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen, Sez. VI

Responsabilità degli enti

In un procedimento penale aventi ad oggetto alcune condotte di corruzione poste in essere da amministratori di società private interessate ad ottenere l'edificabilità di alcuni aree e terreni siti nel terreno di Monza, venivano chiamate a rispondere dell'illecito da reato ai sensi dell'art. 25 d.lgs. 231 del 2001 anche le predette persone giuridiche quali soggetti che risultavano avvantaggiati dal delitto di corruzione, anzi quali soggetti nel cui interesse l'attività di corruzione era stata posta in essere. ...

Leggi dopo

Mancata adozione del modello organizzativo e responsabilità dell’ente ex 231/2001

24 Ottobre 2017 | di Gaetano Bonifacio

Cass. pen., Sez. III

Responsabilità degli enti

La responsabilità amministrativa dell'ente, come evidenziato dai giudici del Supremo Collegio, deriva da quanto disposto dal d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, recante la rubrica Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società ...

Leggi dopo

Modello organizzativo 231 e modelli aziendali Iso per la Cassazione “pari non sono”

12 Ottobre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. III

Responsabilità degli enti

In un procedimento penale inerenti le condotte di alcuni amministratori della regione Puglia, chiamati a rispondere di una pluralità di reati, fra cui anche quelli di corruzione, veniva imputate anche le società private da cui sarebbero provenute le somme servite per asservire i politici ai desiderata ed alle esigenze degli imprenditori.

Leggi dopo

Costituzione di parte civile nel processo nei confronti degli enti collettivi: può la società imputata agire contro sé stessa?

27 Aprile 2017 | di Ciro Santoriello

Trib. Milano

Responsabilità degli enti

La questione portata all'esame del tribunale di Milano concerneva la possibilità di esercitare l'azione civile, ai sensi degli artt. 74 ss. c.p.p., nel processo nei confronti degli enti collettivi ai sensi del d.lgs. 231 del 2001, con l'ulteriore specificità ...

Leggi dopo

In che modo la responsabilità da reato delle società opera nei gruppi di impresa?

11 Gennaio 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. II

Responsabilità degli enti

Come è noto, il d.lgs. 231 del 2001 non contiene alcuna regolamentazione relativa alla responsabilità da reato degli enti collettivi nell'ambito del cosiddetto gruppo di imprese, nonostante l'importanza e la rilevanza, tanto giuridica quanto economica, che il fenomeno del gruppo societario riveste nell'attuale diritto commerciale.

Leggi dopo

“Preposto di fatto” e responsabilità della società per infortunio del dipendente

02 Novembre 2016 | di Ciro Santoriello

Cass. pen, Sez. V

Responsabilità degli enti

Ai fini della sussistenza della responsabilità da reato delle persone giuridiche, laddove l'illecito presupposto sia rappresentato da un omicidio o infortunio derivante dalla violazione della normativa antinfortunistica ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 25-septies d.lgs. 231 del 2001 e artt. 589 e 590 c.p., il preposto di fatto o capocantiere ...

Leggi dopo

Criteri di imputazione dei reati contro la P.A. e regime della prescrizione nel processo agli enti

27 Ottobre 2016 | di Maria Hilda Schettino

Cass. pen., Sez. VI

Responsabilità degli enti

Nella sentenza in commento la sesta Sezione della Corte di cassazione è stata chiamata a pronunciarsi in merito ai criteri di imputazione del delitto di corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio e alla differenziazione del regime della prescrizione tra reati e illeciti amministrativi fondanti la responsabilità degli enti, ai sensi del d.lgs. 231 del 2001.

Leggi dopo

Responsabilità dell'ente per il delitto di corruzione internazionale e principio di territorialità della legge

28 Luglio 2016 | di Vincenzo Mongillo

Cass. pen., Sez. VI,

Responsabilità degli enti

La sentenza ha ad oggetto la responsabilità ex d.lgs. 231/2001 di una società italiana per fatti di corruzione internazionale tipizzati dall'art. 322-bis, comma 2, n. 2, c.p. Tra le molteplici questioni affrontate, la prima riguarda la compatibilità con il principio costituzionale di personalità della responsabilità penale della regola contenuta nel d.lgs. 231/2001, art. 29, secondo cui la società incorporante risponde dei reati commessi attraverso la società incorporata.

Leggi dopo

Assoluzione dell’autore del reato presupposto e responsabilità “da reato” dell’ente

30 Ottobre 2015 | di Paolo Di Fresco

Cass. pen., Sez. I

Responsabilità degli enti

Ai sensi dell’art. 8 d.lgs. 231/2001, la responsabilità dell’ente sussiste anche quando l’autore del reato non sia stato identificato o non sia imputabile e, pertanto, anche nel caso in cui la persona fisica cui era stata attribuita la responsabilità del reato presupposto venga assolta per non aver commesso il fatto. Con un comunicato stampa del 2003, un manager di Citybank avrebbe diffuso notizie false su un contratto di associazione in partecipazione con una società controllata da Parmalat, allo scopo di sostenere il valore borsistico di quest’ultima e occultarne l’obiettiva situazione di precarietà finanziaria.

Leggi dopo

La richiesta di riesame avverso il decreto di sequestro preventivo presentata dal difensore di fiducia in assenza della precedente costituzione dell’ente

22 Settembre 2015 | di Niccolò Bertolini Clerici

Cass. pen., Sez. un.

Responsabilità degli enti

In tema di responsabilità da reato degli enti, è ammissibile la richiesta di riesame presentata, ai sensi dell’art. 324 c.p.p., avverso il decreto di sequestro preventivo dal difensore di fiducia nominato dal rappresentante dell’ente secondo il disposto dell’art. 96 c.p.p., ed in assenza di un previo atto formale di costituzione a norma dell’art. 39, d.lgs. n. 231/2001, sempre che, precedentemente o contestualmente all’esecuzione del sequestro, non sia stata comunicata l’informazione di garanzia prevista dall’art. 57 del d.lgs. n. 231/2001 medesimo.

Leggi dopo