Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Attività medico-chirurgica

La responsabilità medica in una “equipe diacronica” e l'efficienza causale dell'errore da trasfusione

08 Gennaio 2018 | di Federico Lucariello, Maria Hilda Schettino

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

Nel provvedimento in commento la Cassazione affronta tre questioni fondamentali: la prima concerne l'efficienza causale che si deve attribuire all'errore nella trasfusione di sangue rispetto all'evento consistito nel decesso del paziente; la seconda riguarda il criterio logico-giuridico che ...

Leggi dopo

Portata applicativa dell'art. 3 legge Balduzzi: estensione anche alla colpa per imprudenza e per negligenza

22 Luglio 2016 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

La limitazione di responsabilità, in caso di colpa lieve, può operare, per le condotte professionali conformi alle linee guida ed alle buone pratiche, anche in caso di errori che siano connotati da profili di colpa generica diversi dall'imperizia.

Leggi dopo

L’azione medica, anche se ad esito infausto e senza previo consenso informato, è incompatibile con il delitto di lesioni

08 Giugno 2016 | di Gaetano Bonifacio

Cass. pen., Sez. V

Attività medico-chirurgica

La mancanza o l'inidoneità dell'informativa resa dal medico al paziente in vista di un intervento operatorio o di un trattamento terapeutico, non comporta la configurabilità del delitto di lesioni personali dolose, ove l'attività del medico sia sorretta dal proposito di migliorare la salute del paziente, in quanto è solo l'opera posta in essere dal medico contro la volontà del paziente a rendere il suo agire illecito.

Leggi dopo

La mancata acquisizione del consenso del paziente ai fini della configurabilità della colpa del medico

24 Marzo 2016 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

L'obbligo di acquisizione del consenso informato del paziente alla somministrazione del trattamento sanitario non costituisce una regola cautelare e dunque la sua inosservanza, da parte del medico, non può costituire, nel caso lo stesso trattamento abbia causato delle lesioni, un elemento per affermare la responsabilità a titolo di colpa di quest'ultimo.

Leggi dopo

Chirurgia estetica: limiti e contenuto del consenso informato

25 Febbraio 2016 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

In tema di colpa professionale medica, chirurgia maxillo-facciale, non connotata dall'urgenza ma finalizzata a migliorare l'aspetto fisico il consenso informato del paziente esclude la colpa del sanitario solo se esso non si limiti alla semplice enumerazione dei possibili rischi ma investa anche il giudizio globale su come la persona risulterà all'esito di quest'ultimo.

Leggi dopo

Responsabilità medica in caso di pluralità di condotte omissive

17 Febbraio 2016 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

In tema di omicidio colposo, allorquando il decesso della vittima sia determinato dalla sommatoria delle condotte omissive ascrivibili a diversi garanti, intervenuti in tempi diversi, è configurabile il nesso causale tra l'evento letale e ciascuna delle riscontrate omissioni, essendo ognuna di esse essenziale alla sua produzione.

Leggi dopo

Incostituzionale il divieto di selezione eugenetica degli embrioni

29 Gennaio 2016 | di Serena Santini

Corte costituzionale

Attività medico-chirurgica

È costituzionalmente illegittimo il divieto di selezione eugenetica degli embrioni di cui all’art. 13, l. 40/2004 nella parte in cui contempla come ipotesi di reato la condotta di selezione degli embrioni anche nei casi in cui questa sia esclusivamente finalizzata ad evitare l’impianto nell’utero della donna di embrioni affetti da malattie genetiche trasmissibili. Non è fondata, invece, la Q.L.C sul divieto di soppressione degli embrioni soprannumerari di cui all’articolo 14.

Leggi dopo

Lesioni colpose a seguito di reazione allergica: responsabilità della titolare di un centro estetico

08 Gennaio 2016 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

Colui che ha la qualifica professionale di estetista – che quindi gestisce apparecchi elettromeccanici per uso estetico ed utilizza prodotti cosmetici – è titolare di una posizione di garanzia, ai sensi dell'art. 40, comma 2, c.p., a tutela della incolumità di coloro che si sottopongono al trattamento estetico.

Leggi dopo

L’applicabilità della limitazione di responsabilità per colpa lieve anche ad ipotesi di negligenza o imprudenza

09 Dicembre 2015 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

In caso di omesso approfondimento diagnostico prescritto dalle linee guida come di “secondo livello”, perché sia affermata la responsabilità per colpa del sanitario che ha omesso gli ulteriori accertamenti, occorre che la necessità di discostarsi dalle linee guida sia così macroscopica da ingenerare una colpa grave penalmente rilevante ai sensi dell’art. 3 del d.l. 158/2012.

Leggi dopo

La prova della sussistenza del nesso di causa nella responsabilità medica

13 Luglio 2015 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV

Attività medico-chirurgica

Il giudizio di alta probabilità logica non definisce il nesso causale in sé e per sé, ma piuttosto il criterio con il quale procedere all’accertamento probatorio di tale nesso, il quale, diversamente da quanto accade per l’accertamento di ogni altro elemento costitutivo del reato, deve consentire di fondare, all’esito di un completo e attento vaglio critico di tutti gli elementi disponibili, un convincimento sul punto, dotato di un elevato grado di credibilità razionale.

Leggi dopo

Pagine