Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Sospensione del procedimento con messa alla prova

Opposizione a decreto penale e messa alla prova: la Cassazione cambia idea sulla competenza

08 Giugno 2017 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. I

Sospensione del procedimento con messa alla prova

A chi appartiene la cognizione del procedimento scaturente dall'opposizione a decreto penale di condanna, quando l'opponente richiede la sospensione del procedimento ...

Leggi dopo

La sospensione del processo con messa alla prova. Istituto di diritto sostanziale o processuale?

13 Marzo 2017 | di Federico Lucariello

Cass. pen., Sez. I

Sospensione del procedimento con messa alla prova

La sentenza affronta la questione relativa alla natura giuridica dell'istituto della sospensione del procedimento con messa alla prova. Ci si chiede in particolare se lo stesso abbia natura sostanziale o processuale con tutte le conseguenze che ne discendono ...

Leggi dopo

Messa alla prova: incostituzionale la mancata previsione di incompatibilità per il giudice che ha respinto la richiesta?

23 Febbraio 2017 | di Ottavia Murro

Corte cost.,

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Con ordinanza del 9 maggio 2015, il tribunale di Firenze, ha sollevato la questione di illegittimità costituzionale dell'art. 34, comma 2, c.p.p., nella parte in cui

Leggi dopo

Le Sezioni unite tornano sulla messa alla prova: risolto il contrasto sul computo delle circostanze aggravanti

24 Gennaio 2017 | di Ottavia Murro

Cass. pen., Sez. unite

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Le Sezioni unite sanciscono il seguente principio di diritto: ai fini dell'individuazione dei reati ai quali è astrattamente applicabile l'istituto della sospensione con messa ...

Leggi dopo

Una prima pronuncia di incostituzionalità per la messa alla prova

29 Luglio 2016 | di Ottavia Murro

Corte cost.

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Il tribunale di Savona solleva la questione di illegittimità costituzionale dell'art. 460 c.p.p., nella parte in cui non prevede che il decreto penale di condanna debba contenere l'avviso all'imputato della facoltà di chiedere la sospensione del procedimento per messa alla prova unitamente all'atto di opposizione.

Leggi dopo

La messa alla prova degli adulti e l'astensione del giudice

20 Maggio 2016 | di Leonardo Marino

Cass. pen., Sez. III

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Sussiste una causa di incompatibilità del giudice che emette l'ordinanza di sospensione del processo con messa alla prova nei confronti di un imputato e prosegua il processo nei confronti degli altri coimputati? L'istituto dell'incompatibilità del giudice a seguito dei numerosi interventi da parte del legislatore e della Corte costituzionale è diventato abbastanza complesso. La Corte di cassazione per risolvere il caso in esame ha richiamato la giurisprudenza costituzionale e di legittimità relativa ai casi di incompatibilità orizzontale del giudice che può verificarsi nello stesso grado e fase del giudizio.

Leggi dopo

I requisiti soggettivi della messa alla prova per adulti e il problema della recidiva

01 Marzo 2016 | di Leonardo Marino

Cass. pen., Sez. IV

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Nell’escludere il beneficio dell’istituto della messa alla prova il giudice non può prendere in considerazione solo il fatto che l’imputato avesse un precedente penale specifico infraquinquennale ma deve valutare gli altri parametri di cui all’art. 133 c.p. e deve in ogni caso prendere in considerazione e valutare il programma di trattamento dell’Uepe.

Leggi dopo

Niente sospensione con messa alla prova nei procedimenti con dibattimento aperto prima della legge 67/2014

22 Dicembre 2015 | di Valentina Ventura

Corte costituzionale

Sospensione del procedimento con messa alla prova

È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 464-bis, comma 2, c.p.p. nella parte in cui preclude l’ammissione alla sospensione del procedimento con messa alla prova nei procedimenti pendenti in primo grado quando l'apertura del dibattimento è intervenuta prima della legge 67/2014

Leggi dopo

Sospensione della patente nel caso di estinzione del reato per esito positivo della messa alla prova

18 Novembre 2015 | di Attilio Mari

Cass. pen., Sez. IV

Sospensione del procedimento con messa alla prova

Nella specifica ipotesi di estinzione del reato prevista dall’art.186 del d.lgs. 30 aprile 1992, n.285 (codice della strada) a seguito di esito positivo della messa alla prova, la competenza a irrogare la sanzione amministrativa della sospensione della patente, ai sensi dell’art. 224, comma 3, dello stesso testo normativo, va individuata in capo al prefetto che, a propria volta, provvede all’esito della trasmissione degli atti da parte della cancelleria del giudice a seguito del passaggio in giudicato della sentenza.

Leggi dopo

Prime oscillazioni interpretative sulla determinazione del criterio quantitativo per la messa alla prova

04 Novembre 2015 | di Antonella Marandola

Cass. pen., Sez. VI

Sospensione del procedimento con messa alla prova

L'art. 168-bis c.p. riproduce integralmente il "perimetro normativo" previsto dell'art. 550, commi 1 e 2, c.p.p. per individuare i delitti per i quali possa essere richiesta la sospensione del processo con la messa alla prova, in tal modo caratterizzando il criterio "qualitativo", nel senso di stabilire normativamente i delitti per i quali non rileva che la pena sia anche stabilita da aggravanti per le quali la legge prevede una specie di pena diversa da quella ordinaria o da quelle ad effetto speciale. Mentre, resta fermo il criterio "quantitativo" soggetto ai limiti di pena stabiliti e determinati ex art. 4 c.p.p. richiamato dall'art. 550, comma 1, c.p.p. e implicitamente fatto proprio dall'art. 168-bis c.p.

Leggi dopo

Pagine