Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La legittimazione a proporre il reclamo avverso i provvedimenti di archiviazione in materia ambientale

23 Aprile 2018 | di Cristina Ingrao

Trib. Gela

Impugnazioni

Avverso il decreto che dispone l'archiviazione, le associazioni ambientaliste, in persona del loro rappresentante pro tempore, sono soggetti legittimati a proporre reclamo innanzi al competente tribunale in composizione monocratica al fine di ottenerne la nullità?

Leggi dopo

La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto e le ripercussioni nel processo alla persona giuridica

20 Aprile 2018 | di Gabriele Minniti

Cass. pen., Sez. III

Particolare tenuità del fatto

La questione di diritto che viene devoluta al Supremo Consesso inerisce il tema dell'accertamento della responsabilità dell'ente, nelle ipotesi di applicazione della causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto nei confronti dell'imputato persona fisica.

Leggi dopo

Richiesta di ammissione al patrocinio a spese dello Stato: poteri e limiti del giudice nell'ipotesi del c.d. reddito zero

19 Aprile 2018 | di Alessandro Trinci

Cass. pen., Sez. IV

Patrocinio a spese dello Stato

Può il giudice rigettare un'istanza di ammissione al gratuito patrocinio perché corredata da un'autodichiarazione attestante l'assenza di qualsiasi reddito? Al fine di meglio chiarire la portata della pronuncia in commento pare opportuno effettuare una premessa afferente il concetto di reddito ...

Leggi dopo

Il movente solidaristico e assistenziale verso i dipendenti nel reato di omesso versamento delle ritenute certificate

18 Aprile 2018 | di Gianluca Bergamaschi

Cass. pen., Sez. III,

Cause di giustificazione

La questione in esame è quella del valore scriminante dell'impossibilità di adempiere nei reati omissivi e, nello specifico, se possa escludersi il dolo generico ...

Leggi dopo

Stalking in condominio

18 Aprile 2018 | di Gianluigi Frugoni

Trib. Bari,

Stalking

Il reato di atti persecutori, previsto per dare adeguata risposta alle situazioni che confluiscono in condotte di seriali intimidazioni, è strutturato in modo da condurre ad una notevole flessibilità applicativa i cui estremi sono rappresentati da un lato dal persecutore ossessivo e violento che prende di mira una persona nota ...

Leggi dopo

I confini della privata dimora ai fini della legittima difesa domiciliare

17 Aprile 2018 | di Carmine Gatto

Difesa legittima

In tema di legittima difesa domiciliare rientra nella nozione di appartenenza alla privata dimora anche la soglia dell'abitazione con la conseguenza che, sussistendo gli altri requisiti previsti dall'art. 52, comma 2, lett.b) c.p., la proporzionalità tra offesa e ...

Leggi dopo

La corruzione dell'arbitro: un ingiustificato vuoto di tutela penale

16 Aprile 2018 | di Francesco Rubino, Roberta Francia

Trib. Milano

Corruzione

La vicenda trae origine dal deposito, presso la procura della Repubblica di Milano, di un'istanza di ricusazione del Presidente di due collegi arbitrali, chiamati a ...

Leggi dopo

Il reato di rifiuto e omissione di atti d’ufficio e il conflitto di competenza fra più organi della P.A.

13 Aprile 2018 | di Cristina Ingrao

Tribunale di Palermo

Omissione di atti di ufficio

La questione attiene al reato di rifiuto ed omissione di atti di ufficio, ai suoi elementi costitutivi e al suo ambito applicativo. Ci si chiede, in particolare, quando un soggetto come l’imputato, responsabile pro-tempore dell’Unità operativa previsione e prevenzione del servizio di protezione civile, a fronte di alcuni ...

Leggi dopo

Omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali. Le S.U. indicano il criterio per calcolare la soglia di punibilità

11 Aprile 2018 | di Aldo Aceto

Cass. pen., Sez. unite

Reati tributari

In tema di omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei dipendenti, l'importo complessivo superiore ad euro 10.000 annui, rilevante ai fini del raggiungimento della soglia di punibilità, deve essere individuato con riferimento alle mensilità di scadenza dei ...

Leggi dopo

L’individuazione del locus commissi delicti nella truffa commessa a mezzo di vaglia cambiario

11 Aprile 2018 | di Roberto Carrelli Palombi

Cass. pen., Sez. II

Truffa

Le questioni sollevate dall’imputato nei motivi di ricorso hanno indotto la Cassazione a effettuare una ricognizione delle problematiche relative all’individuazione del luogo di commissione del reato di truffa, nel caso in cui lo stesso sia stato commesso con mezzi di pagamento nuovi e atipici, quali sono i cosiddetti vaglia cambiari veloci.

Leggi dopo

Pagine