Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Contratto di cash pooling. La Cassazione interviene per la prima volta e segna i confini del penalmente rilevante

16 Ottobre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. pen., Sez. V

Reati societari

Il contratto di cash pooling consiste nell'accentrare in capo a un unico soggetto giuridico la gestione delle disponibilità finanziarie di un gruppo societario, allo scopo di gestire la tesoreria aziendale in riferimento ai rapporti tra le società aderenti al gruppo e gli istituti di credito...

Leggi dopo

Istanza di rinvio dell’udienza a mezzo Pec: ammissibile ma solo se previsto nel decreto di citazione

09 Ottobre 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. III,

Notifiche telematiche

La sentenza affronta la questione della comunicazione a mezzo Pec da parte del difensore dell’impedimento a comparire. L’impiego di una modalità di trasmissione che esula da quelle contemplate dall’art. 121 c.p.p., determina l’irricevibilità dell’istanza di rinvio? Può essere prevista nel decreto di citazione una simile forma di trasmissione?

Leggi dopo

Guida in stato di ebbrezza. Utilizzabilità del prelievo ematico anche senza il “duplicato” previsto dal protocollo ministeriale

04 Ottobre 2018 | di Aldo Areddu

Cass. pen, Sez. IV,

Circolazione stradale

La principale questione posta alla cognizione della Corte suprema di cassazione concerne la portata applicativa del protocollo operativo per gli accertamenti richiesti ai sensi del comma 5 dell'art. 186 cod. strada e s.m.i. sui conducenti coinvolti in...

Leggi dopo

Contribuente "fiscalmente pericoloso”: valida la notifica ante tempus dell'accertamento

02 Ottobre 2018 | di Aldo Natalini

Cass. civ., Sez. trib.,

Frodi penalmente rilevanti

In materia di garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali, tra le ragioni di urgenza che giustificano l'emissione dell'avviso di accertamento prima dello spirare del termine dilatorio di sessanta giorni previsto dall'art. 12, comma 7, della l. 212/2000 rientra la commissione, da parte del contribuente stesso, di reiterate violazioni...

Leggi dopo

La facoltà dell'avvocato di astenersi dal deporre

28 Settembre 2018 | di Roberto Bertuol

Cass. pen., Sez. V

Difesa e difensore

Se possa ritenersi utilizzabile la dichiarazione de relato resa dalla persona offesa in merito ad una presunta offerta risarcitoria comunicata dal difensore dell'indagato al proprio avvocato, sul presupposto della ritenuta inopponibilità del segreto professionale ove il segreto sia imposto da regole deontologiche insuscettibili di ampliare il perimetro di tale segreto nel processo penale, dove invece lo si vedrebbe sancito solo a garanzia del diritto di difesa.

Leggi dopo

Sulla legittimità delle videoriprese effettuate dalla P.G. sul pianerottolo condominiale che accede al terrazzo

27 Settembre 2018 | di Irene Coppola

Cass. pen, Sez. IV,

Inutilizzabilità delle prove

Le questioni di diritto sollevate nei motivi di ricorso, già oggetto di svariate pronunce sul tema, hanno permesso ai giudici della Suprema Corte di ribadire, in maniera netta e decisa, la corretta qualificazione da attribuire a scale e pianerottoli di scale...

Leggi dopo

Stupefacenti. La valutazione del profilo quali-quantitativo delle sostanze ai fini dell'esclusione della fattispecie lieve

26 Settembre 2018 | di Nicolò Pini

Cass. pen., Sez. VI,

Droga (traffico di)

La sentenza in commento permette di affrontare due questioni che sono al centro del dibattito giurisprudenziale, in continua evoluzione, in tema di fattispecie lieve come prevista dall'art. 73, comma 5,d.P.R. 309/1990: 1) se la fattispecie lieve sia configurabile dopo aver valutato globalmente...

Leggi dopo

La motivazione “culturale” della condotta può incidere sulla consapevolezza della sua illiceità penale?

24 Settembre 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. III

Ignoranza della legge penale

Fino a che punto ai fini dell'accertamento del reato, si può o si deve tenere conto, delle tradizioni religiose e del retroterra etnico e culturale del destinatario della norma penale?

Leggi dopo

Attentato contro i diritti politici del cittadino ed elettorato passivo: a cosa si estende la tutela?

21 Settembre 2018 | di Andrea Antonio Salemme, Francesco Camplani

Cass.pen., Sez. I ,

Delitti contro la personalità dello Stato

Chi, con violenza, minaccia o inganno, determini una persona eletta ad una carica pubblica a dimettersi commette il delitto di attentato contro i diritti politici del cittadino, previsto e punito dall'art. 294 c.p.; infatti, con tale sua condotta, impedisce il concreto esercizio, da parte della medesima, del diritto elettorale passivo...

Leggi dopo

Come cambia la colpa medica: prime applicazioni dopo le Sezioni unite Mariotti

20 Settembre 2018 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV,

Colpa professionale

La Corte nella pronuncia in oggetto ritorna sulla problematica dell'interpretazione e dell'applicazione del nuovo articolo 590-sexies c.p. anche alla luce della pronuncia delle Sezioni unite del dicembre 2017. Nel caso di specie, infatti, l'evento morte del paziente si era verificato nel 2007 e si poneva, pertanto, un problema di successione di leggi nel tempo...

Leggi dopo

Pagine