Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Distruzione di atti relativi a un concorso pubblico: la normativa privacy può avere rilievo scriminante?

14 Ottobre 2019 | di Ferdinando Brizzi

Cass. pen., Sez. V

Privacy

La distruzione di atti e documenti relativi a una procedura di selezione (in un ente pubblico), penalmente rilevante ex art. 490 c.p., non può essere scriminata invocando la disciplina della tutela dei dati personali che, da un lato, non rende affatto necessaria la distruzione dei documenti...

Leggi dopo

Impugnazione della sentenza di assoluzione del Giudice penale di Pace da parte del pubblico ministero

10 Ottobre 2019 | di Fabio Piccioni

Trib. Siena

Impugnazioni

Qual è il mezzo di impugnazione consentito al P.M. avverso la sentenza di assoluzione del Giudice di Pace? Quali sono le conseguenze in caso di erroneità nella scelta del gravame?

Leggi dopo

La decorrenza del termine di prescrizione dell'illecito amministrativo dipendente da reato dell'ente

09 Ottobre 2019 | di Lucia Aielli

Cass. pen., Sez. IV

Prescrizione del reato

La Sezione Quarta della Corte di cassazione, investita del ricorso, dopo un breve richiamo alla disciplina della prescrizione in tema di responsabilità degli enti: art. 22 d.lgs. 231/2001, ricorda che sul tema vi sono due diversi orientamenti giurisprudenziali.

Leggi dopo

La prova del rilascio delle certificazioni attestanti le ritenute operate: il modello 770 costituisce elemento indiziario

09 Ottobre 2019 | di Federica Negro

Cass. Pen., Sez. III,

Prova

In tema di omesso versamento di ritenute certificate, alla luce della modifica apportata dall'art. 7, d.lgs. 24 settembre 2015, n. 158, all'art. 10-bis, d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74, che ha esteso l'ambito di operatività della norma alle ipotesi di omesso versamento di ritenute dovute sulla base della dichiarazione proveniente...

Leggi dopo

Commercio e somministrazione di medicinali guasti: il reato è configurabile anche in relazione ai prodotti omeopatici

08 Ottobre 2019 | di Irene Coppola

Cass. pen, Sez. I,

Delitti contro l’incolumità pubblica

La questione principale sollevata nei motivi di ricorso ed esaminata dalla Suprema Corte, riguardava i limiti di applicabilità dell'art 443 c.p., reato che sanziona la condotta di chi detiene o mette in commercio o somministra medicinali guasti o imperfetti, ed in particolare l'equiparazione del preparato omeopatico a un farmaco.

Leggi dopo

Procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo: statuto sanzionatorio identico a quello della PMA omologa

07 Ottobre 2019 | di Giovanni Caspani

Cass. pen., Sez. III

Delitti contro la persona

Il tema in discussione attiene l'applicabilità dello statuto sanzionatorio, in primis di quello penale, previsto dall'art. 12 l. 40/2004, anche ai casi di PMA di tipo eterologo. La risposta, negativa, fornita dal GUP di Milano parrebbe fondata sulla valutazione delle conseguenze pratiche che deriverebbero da...

Leggi dopo

Legge Gelli-Bianco: quale spazio applicativo in attesa dell’emanazione delle linee guida ex art. 5 d.lgs. 24/2017?

04 Ottobre 2019 | di Vittorio Nizza

Cass. pen., Sez. IV,

Attività medico-chirurgica

La Corte nella sentenza in epigrafe, tra le altre, affronta la questione relativa alla successione di leggi penali nel tempo per il susseguirsi di ben tre diverse normative dai fatti oggetto di causa e la pronuncia. In particolare, la Corte si pone il problema di delineare la portata applicativa del nuovo art. 590-sexies c.p. ed il rapporto tra tale esimente e la precedente introdotta con la legge 189/2012.

Leggi dopo

41-bis e stampa locale: rimossa la preclusione in assenza di concreti elementi di pericolosità sociale

01 Ottobre 2019 | di Veronica Manca

Cass. pen, Sez. I,

Carcere duro

Il cuore della questione ruota attorno al diritto di ricevere pubblicazioni della stampa periodica, che, come noto, costituisce una declinazione del più generale diritto a essere informati, a sua volta – come correttamente ha ricordato la Cassazione – riconducibile alla libertà di manifestazione del pensiero...

Leggi dopo

Revoca dell'affidamento in prova al servizio sociale. Sulla rilevanza delle condotte anteriori alla concessione della misura alternativa

30 Settembre 2019 | di Leonardo Degl'Innocenti, Francesco Faldi

Cass. pen., Sez. I,

Misure alternative alla detenzione

La decisione della Suprema Corte offre lo spunto per esaminare la delicata questione della revoca delle misure alternative e, segnatamente, dell'affidamento in prova. L'applicazione dell'affidamento in prova è subordinata all'accertamento della idoneità della misura a contribuire, anche mediante le prescrizioni che...

Leggi dopo

Acquisizione dei messaggi di posta elettronica già ricevuti o spediti. I chiarimenti della Cassazione sulla disciplina da applicare

30 Settembre 2019 | di Luigi Giordano

Cass. pen., Sez. VI,

Sequestro probatorio

I messaggi di posta elettronica già inviati o già ricevuti dal destinatario e contenuti in una casella di posta elettronica possono essere acquisiti nel procedimento penale con un provvedimento di sequestro, nelle forme di cui agli artt. 253 e ss. c.p.p., oppure è necessario un decreto di intercettazione ex art. 266-bis c.p.p?

Leggi dopo

Pagine